fratelli-di-cloro

Il valore di un Fratello di cloro nel nuoto

Una figura preziosa nella pratica di una disciplina sportiva elitaria che rappresenterà per sempre una persona importante nella propria esistenza

Si inizia a nuotare per i più svariati motivi, si rimane incollati alle corsie perché l’acqua ti è entrata dentro, in quel posto tra la pelle e le ossa dove risiedono le emozioni, da dove partono i brividi: di freddo, di fatica, di paura e di emozione pura.
I nuotatori appartengono all’acqua e sanno che una volta varcata la porta di casa, ovvero la piscina, troveranno alcune persone che in maniera quasi impalpabile sono passati dall’essere perfetti sconosciuti a qualcosa di così intenso da essere paragonabile soltanto ai legami di sangue.

emiliano-brembilla-massimiliano-rosolinoSono quelli che noi nuotatori in gergo amiamo chiamare “Fratelli di cloro”, quelle persone speciali che diventano importanti, che “ti porti dentro”, a volte anche per una vita intera, oltre le competizioni, gli allenamenti giornalieri e la routine frenetica di chi vive il nuoto.
Accade a qualsiasi livello, sia nel mondo Agonistico che nei Master. L’amicizia nata tra le corsie non conosce limiti spazio/temporali ed ecco che compagni ormai consolidati che talvolta sono anche avversari in gara, diventano testimoni di nozze, compagni di viaggio, o fanno parte della propria famiglia come se portassero il tuo stesso cognome.
Se è vero che gli amici sono i fratelli che ti scegli, allora i “Fratelli di cloro” sono quelli che più di chiunque altro ti capiranno ancor prima che tu ti esprima. Si impara col tempo a leggere gli occhi, a scrutare le pieghe del viso per capire il dolore, la fatica, le ansie che la persona che si ha di fronte sta provando.

In cosa si riconosce un Fratello di cloro?

penny-oleksiak-simone-manuelImpegno in allenamento
I Fratelli di cloro si tirano a vicenda, sempre. Si alternano tra le serie dividendosi la fatica di condurre l’esercizio pur di far andare più forte l’altro. Le sessioni più dure sono fatte di sguardi, di respiri affannati, di pacche sulle spalle e battute ironiche, ma il Fratello di cloro non si lascia al muretto. Anche quando il fiato diventa corto ed il fisico sembra abbandonarti, ti tirerà giù in acqua e ti farà continuare fino allo stremo delle forze, perché il coraggio e la forza di volontà che in acqua ti dà il Fratello di cloro sarà sempre la spinta per non mollare.

Amicizia oltre il nuoto
Ci sono rapporti che terminano al di fuori della porta della piscina, o quando si decide di appendere cuffia ed occhialini al chiodo.
Ci sono poi quei rapporti che ti porti a casa, quelle persone che ti tengono per mano nel corso degli anni, quelli che vanno oltre l’acqua e che sulla terraferma diventano non solo un punto di appoggio, ma una mano tesa e non solo per staccarti dal distanziatore di corsia!
In entrambi i casi sarà un’amicizia eterna perchè anche se ci si rincontrerà tra 100 anni, si riderà insieme ricordando quelle cavolate fatta la sera prima di una gara, o quando, guardato il tabellone luminoso, si è cercato esclusivamente lo sguardo di quella persona che in quello stesso momento stava gioendo per te a bordo vasca.

dotto-magniniConfidenze
Ci sono cose che non diresti a nessuno, che non ripeteresti nemmeno a te stesso, però quando ti capita quella determinata cosa sai che c’è una persona soltanto che ti ascolterà senza giudicarti. Il Fratello di cloro diventa allora il confidente migliore, la spalla che non ti tradirà mai.
Lealtà e sincerità sono alla base dei rapporti anche fuori da una piscina, ma quando il rapporto nasce e cresce con l’acqua come sfondo, si empatizza al punto da fare di questi principi uno vero e proprio stile di vita.

Tifo
I Fratelli di cloro possono anche gareggiare fianco a fianco, l’uno contro l’altro, ma non saranno mai realmente avversari. In allenamento si aiutano a vicenda nel preparare le rispettive gare, in cui emerge il significato della vera amicizia: si tifano a vicenda in modo sincero e potranno anche essere avversari in gara, ma non lo saranno mai realmente. Uno sarà più felice del buon risultato dell’altro che abbattuto per la propria sconfitta; l’altro sarà più abbattuto della disfatta dell’altro che felice per la propria vittoria. In ogni caso, ci sarà sempre quell’abbraccio sincero, forte al punto da romperti quasi le costole appena uscito dall’acqua!

paltrinieri-dettiPrestarsi le cose
Quante volte vi è capitato di lasciare a casa gli occhialini o la cuffia? Se avete un Fratello di Cloro il problema è presto risolto, perché tra loro si prestano tutto! Dal bagnoschiuma lanciato tra le docce, alle ciabatte divise in due, all’occorrenza perfino il costume da gara! Portare in gara il costume del tuo Fratello di Cloro poi, sia esso il frutto di un regalo inaspettato e che ti ha tolto il fiato o frutto di un prestito d’emergenza negli spogliatoi, ti darà una carica che nessun altro portafortuna potrà mai donarti.

Le trasferte
Andare in trasferta con il tuo Fratello di cloro ti regalerà attimi indelebili nella tua mente. Dal viaggio in macchina cantando a squarciagola, alla divisione della camera dell’albergo, ogni trasferta viene vissuta con animo diverso e con senso di appartenenza e di legame a quella persona. Le ansie confidate la notte prima della gara, gli scherzi ai propri compagni di squadra, fino ai pranzi tra una sessione gare e l’altra. Tutto farà parte di un bagaglio così complesso ed emozionante da raccontare ai propri figli e ai propri nipoti.

Un Fratello di cloro è per sempre…

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Giusy Cisale

Giusy Cisale

1 Commento

  1. Questo articolo mi ha commosso. Complimenti, trapelano emozioni vere

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>