DSC_0153

Finale esplosivo del Sette Colli

Finale esplosivo del Sette Colli
Il 48° Internazionali d’Italia termina con il botto

DSC_0153Protagonisti dell’ultima giornata del Sette Colli sono “la solita” Federica Pellegrini, il redivivo Pippo Magnini e la sorpresa  Gregorio Paltrinieri! La Pellegrini vince i 200 SL: dopo una partenza in sordina in batteria, recupera e sorpassa senza indugio sulle avversarie che non possono che ammirare la classe della pluricampionessa mondiale ed olimpica (1’56″85)! Rinasce re Magno che vince i 100 SL di prepotenza, liberandosi in festeggiamenti a bordo vasca per esultare la sua impresa davanti ai circa 2.000 tifosi scatenati dello Stadio del Nuoto di Roma (49″27 )! A dir poco sorprendente invece è la prestazione di Gregorio Paltrinieri che compete alla grande nei 1500 SL piazzando un tempo impressionante che va sotto di oltre 2 secondi al limite per la qualificazione Mondiale (15’04″90)!

Sono contentissima: questo Settecolli è andato molto meglio di quanto mi aspettassi”, dice Federica Pellegrini che ieri ha ottenuto la quinta migliore prestazione mondiale stagionale. “Risentire il boato del pubblico dopo Roma 2009 è stata una grande emozione – continua la campionessa – Questi 200 mi sono sembrati il revival degli Europei dell’anno scorso. Quando ho visto la Lippok partire nei primi 50 metri ho pensato: ci vediamo ai 100. La gara è andata molto bene, è un secondo in meno di quanto mi aspettassi di fare, ho nuotato bene e sono tornata a provare sensazioni positive in acqua”. Conclude sottolineando il buon lavoro sostenuto al Centro Federale di Verona e strizzando l’occhio a Shanghai. 

Entusiasta Pippo Magnini che afferma “L’allenamento da i suoi frutti. Ho sentito alzarsi un grido dagli spalti, Vai Filippo, e ho dato il massimo perchè volevo vincere. Il calore della gente mi commuove e mi ha spinto a raggiungere questo primo posto; dedico questa vittoria a loro, ai miei genitori e alla mia nonna che stanno tifando dagli spalti. Non ho fatto gli errori che commetto di solito, ho dimostrato che lavoro duro e che quando non raggiungo buoni livelli, a volte, è pura sfortuna. Sto vivendo una seconda giovinezza”.

Sorpresa di Gregorio Paltrinieri, 17 anni, Nazionale juniores, allenato da Gabriele Bonazzi, che ha lasciato tutti a bocca aperta quando ha toccato la piastra segnando un tempo impensabile di oltre due secondi sotto il limite per la qualificazione Mondiale!. “Sono incredulo – dice – volevo migliorarmi ma non mi aspettavo il primo posto. Fin dall’inizio ho tirato, pensavo di non farcela, poi ho visto che gli altri erano dietro e ho tenuto duro. Sono contentissimo”.

DSC_0214Si chiude un Sette Colli spettacolare quindi nel quale gli Italiani hanno dimostrato in ogni modo che vogliono essere tra i protagonisti assoluti di Shanghai. Paolo Barelli, Venti volte campione italiano e ventidue volte primatista italiano di nuoto, attuale Presidente della Federazione Italiana Nuoto, afferma che “Questo Sette Colli ha indubbiamente evidenziato il valore di molti ragazzi della nostra nazionale e ci ha dato importanti indicazioni sulle scelte da fare per Shanghai. Non siamo di certo corti di manica e nonostante alcuni non abbiano centrato i tempi limite fissati, cercheremo di portare quanti più atleti possibile ai Mondiali dove siamo sicuri di figurare bene” E’ stato un trofeo di successo – prosegue Barelli – nel quale si sono visti tantissimi atleti di spessore a livello internazionale.

Oggi si chiude l’evento allo Stadio del Nuoto con il Campionato a squadre.

Clicca qui per i risultati completi

Clicca qui per la galleria fotografica dell’evento di Swim4life

Clicca qui per i video delle interviste di Swim4life a Federica Pellegrini, Luca Dotto, Fabio Scozzoli, Max Rosolino e i tanti altri contenuti video di gare e interviste di altri atleti in area mista del Sette Colli di Roma! 

Paco Clienti 

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights