fede_2

Riflettori sempre puntati su Federica Pellegrini: Le difficoltà di essere una star e l’obbligo di vincere ed essere sempre al top!!!

Riflettori sempre puntati su Federica Pellegrini
Le difficoltà di essere una star e l’obbligo di vincere ed essere sempre al top!!!

fede_2Federica Pellegrini, 23 anni il 5 agosto, nuota praticamente da più della metà della sua vita, 16 anni. La Veneziana di Spinea diventa protagonista nel nuoto italiano e internazionale già a 16 anni quando ai Giochi Olimpici di Atene nel 2004, vince una medaglia d’argento nei 200 metri stile libero, diventando così l’atleta italiana più giovane a salire sul podio e riportando inoltre una medaglia olimpica al nuoto italiano femminile dopo 32 anni! Da allora è stata una strada di successi quella percorsa da Federica ma anche ricca di difficoltà, troppe forse per una ragazza sensibile come lei ed evidentemente fragile emotivamente.
Il successo ha fatto si che la sua vita non fosse più la stessa: telecamere e flash di fotografie  sempre puntati addosso ed anche la sua vita privata è diventata nel tempo argomento di pubblico dominio. È giusto fare questo ad un essere umano anche se si tratta di un personaggio pubblico come Federica Pellegrini?

pellegrini01fede_3Di prove ne ha superate tante, dalle crisi di panico ai blocchi di partenza, alle malignità dette sul suo fidanzato Luca Marin che si dice vada ai Mondiali solo perché c’è la Pellegrini, alla perdita di Alberto Castagnetti nel 2009, suo personale allenatore e coach della nazionale Italiana!

Nonostante le tante avversità e le malignità dette su di lei però, la Fede va avanti per la sua strada e continua ad essere la donna del nuoto, non più dell’Italia ma del Mondo!

Solo pochi mesi dopo la scomparsa di Castagnetti esce in pubblicazione Io nuoto per amore, libro che vi consigliamo di leggere, nel quale Federica si racconta, esternando tutto ciò che ha dentro in maniera molto semplice ai suoi lettori.
Il segno zodiacale del Leone si vede tutto in questa ragazza che deve sostenere il peso di essere la Campionessa Olimpica e Mondiale di tutti i tempi nella storia del nuoto!

Dopo la scomparsa di Castagnetti c’è la parentesi infelice con Morini e poi la scelta di Lucas, ex allenatore della sua rivale in acqua e fuori, Laure Manaoudou. Vola a Parigi dove affronta una dura preparazione, lontana dalla sua vita di sempre! Tanti sacrifici e poi il ritorno in Italia, in occasione della riapertura del Centro federale di Verona, dedicato proprio ad Alberto Castagnetti. “Ho affrontato questi due mesi a Parigi come se fossi in collegiale, ma per me è molto importante l’Italia, soprattutto il Centro Federale di Verona” – afferma Federica al suo rientro in Patria. “Parigi mi ha dato umanamente l’opportunità di smontare tutta la mia vita e rimettermi in gioco. Ho incontrato situazioni nuove e meno facili. Sportivamente ho fatto la stessa cosa. Sono ripartita da zero. Bellissimo. Qui però voglio rifinire gli allenamenti per i Mondiali e l’Olimpiade”

pellegrini09Manca poco ai Mondiali di Shanghai che daranno vita ad un grande spettacolo dal 16 al 31 luglio 2011 e gli ultimi suoi crono sono più che positivi, a partire dagli Assoluti Primaverili, dove con il poker conquistato per i titoli dai 100 agli 800 stile libero, è stata tra i pochissimi protagonisti d’eccellenza dell’evento insieme a Luca Dotto e Samuel Pizzetti. Anche al Sette Colli ed alla recentissima Swimming Cup di scena all’Harbour Club di Milano, non ha sfigurato affatto, dominando i 200 SL vinti in 1’58’’73, precedendo la rumena Potec con il tempo di 2’02”13 e l’altra italiana Martina De Memme con il tempo di 2’02’’13.

La campionessa mondiale di 200 e 400 troverà ai Mondiali rivali agguerrite come Rebecca Adlington che quest’anno ha già fatto meglio di lei e la lista si allargherà per le Olimpiadi dove ci sarà il ritorno della rediviva Manaoudou, sulla quale Federica dichiara che “l’aspetta in vasca”.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

C’è chi afferma con un pizzico di malizia che la Fede nazionale abbia subito una piccola crisi in termine di crono con l’abolizione dei gommati e chi dice addirittura che non farà mai più i tempi di Roma 2009 ma lei ascolta e passa avanti, convinta del suo percorso, alla ricerca dell’ennesimo successo!

Londra 2012 è il mio obiettivo più grande, dal quale mi aspetto il massimo – dichiara la Pellegrini – Prima però ci sono i  Mondiali di Shanghai e devo difendere i due titoli conquistati a Roma 2009 nei 200 e 400 stile libero“.

Rendering del LAC dopo il 2012. Il concetto architettonico 
è ispirato alla geometria fluida dell’acqua in movimento
london 

Video della finale 400 SL Roma 2009

Video della finale 200 SL Roma 2009 

Video finale 200 SL Pechino 2008

Dopo i mondiali c’è Londra e Federica ha dichiarato in più di un’occasione che smetterà dopo l’appuntamento Olimpico ma “la verità – dice – è che più si avvicina quel momento e meno sono convinta di ciò che ho detto…”

E voi cosa pensate di questa singolare atleta che sta facendo la storia del nuoto Italiano, sulla quale i tifosi azzurri puntano per i prossimi Mondiali ed Olimpiadi?

Clicca qui per guardare tutti i risultati di Federica Pellegrini 

Paco Clienti

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares