gruppo_brno_2011

EUROPEI IPC: I campionati continentali paralimpici in corso di svolgimento

EUROPEI IPC Berlino 2011
I campionati continentali paralimpici in corso di svolgimento

gruppo_brno_2011Il Nuoto Paralimpico è da poco reduce dall’impresa realizzata in Repubblica Ceca (a Brno) con gli under 20 dove si sono svolti gli Youth Games for Disabled EPC dal 29 giugno al 3 luglio 2011. Il giovane gruppo (nella foto a sinistra) formato da 8 atleti (Elena Pietroni, Luigia Vivenzio, Gabriel Greotti, Emanuele Parolin, Giuseppe Romele, Valerio Marcotullio, Marco Recalcati e Emanuele Veneruso), è tornato a casa con una pioggia di medaglie: 8 ori, 5 argenti e 7 bronzi. I tecnici presenti al seguito (Bregoli, Biava, Del Giudice) hanno espresso al CT Vernole enorme soddisfazione per le medaglie ottenute ma anche per le ottime performance degli otto azzurrini.
Le gare si sono svolte in modalità OPEN, quindi le classifiche finali venivano elaborate utilizzando il sistema tabellare.

Protagonista indiscussa nella categoria Under 15 è stata Elena Pietroni (Briantea 84), con 3 ori (50 farfalla, 50 e 100 stile libero). Tutti gli altri compagni dell’Italnuoto hanno gareggiato nella categoria 16-20 anni.
La gara più spettacolare è stata quella dei 100 dorso maschi dove in soli 17 punti si sono posizionati ben quattro atleti tre dei quali italiani!

La medaglia d’oro è stata vinta da Gabriel Greotti (Pol. Bresciana No Frontiere) con 868  punti, al secondo posto si è posizionato  Milan Man (Rep. Ceca) con 866 punti,  seguito dal nostro Emanuele Parolin  (Polha Varese) con 864; ai piedi del podio Marco Recalcati (Brianza Silvia Tremolada) con 851 punti. L’atleta brianzolo si è però subito riscattato nei 100 stile libero vincendo l’oro!
L’atleta napoletana Luigia Vivenzio (Noived) ha conquistato tre podi con due bronzi ed 1 argento, rispettivamente nei 50 rana e nei 50 e 100 stile libero.
Grande emozione per il Capo Delegazione Diego Unterhuber , Consigliere FINP,  quando  durante le premiazioni dei 50 e 100 rana l’inno di Mameli ha accarezzato un podio di soli azzurri, Giuseppe Romele (Pol. D. Valcamonica). Valerio Marcotullio (Santa Lucia Sport Roma) e Emanuele Veneruso (Nuotatori Campani)!

La manifestazione si è conclusa con la staffetta 4 x 50 stile libero punti 34, che ha visto l’Italia (Veneruso, Greotti, Marcotullio, Recalcati) raggiungere il gradino più alto del podio come a significare una partecipazione corale di tutti i nostri atleti.
Quella di Brno è stata una nazionale di categoria  molto competitiva che non ha tradito le attese non solo per quanto riguarda i risultati, ma anche per l’impegno, la serietà, lo spirito di squadra.

per_gli_HOTNon bastassero le emozioni di Brno degli azzurrini, in questi giorni sono in pieno fermento i Campionati Europei IPC di Berlino, in Germania, dove la nazionale assoluta sarà impegnata dal 3 al 10 luglio.

La nazionale maggiore è formata da 16 atleti: Cecilia Camellini, Greta Carrara, Stefania Chiarioni, Emanuela Romano, Arianna Talamona, Nicolò Bensi, Francesco Bettella, Francesco Bocciardo, Antonio Cavaliere, Fulvio D’Ippolito, Matteo Lenza, Efrem Morelli, Federico Morlacchi, Andrea Palantrani, Alberto Pavan e Fabrizio Sottile.  Oltre ai nazionali a Berlino saranno presenti anche 5 atleti della federazione FISDIR (Silvia Corradin, Kathrin Oberhauser, Luca Berardi, Kevin Casali e Marco Scafidi). A questa manifestazione parteciperanno ben 550 atleti iscritti in rappresentanza di 38 nazioni in rappresentanza di 38 nazioni!

Nella prima mattinata di batterie ci sono stati 8 italiani in cerca della qualificazione per le finali: tra gli altri si è distinto Federico Morlacchi (PolHa Varese) nei 100 stile libero S9, centrando la qualificazione per la finale con il 3° tempo, 57”93, stabilendo il nuovo record italiano! 

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

cecilia_camellini_argento_100_dorso_s11L’avventura azzurra agli Europei 2011 ha preso forma già dalle prime finali con Cecilia Camellini (Tricolore Reggio Emilia, a destra nella foto della premiazione) che sale in cattedra conquistando la medaglia d’argento dei 100 dorso (classe S11) con 1’22″03, preceduta dall’eterna rivale – padrona di casa – la tedesca Schulte, che ha fermato il cronometro a 1’21″60. Terza la francese Douard con 1’29″30. Si piazza quinta la bergamasca Carrara Greta (1’37″78).

Sempre nel primo giorno sfiora il podio e l’impresa Efrem Morelli (Polisportiva Bresciana No Frontiere) nei 50 farfalla (classe S5) che con il tempo di 44″12 conquista il 4° posto dopo essersi qualificato alla finale con il terzo tempo. Anche Federico Morlacchi (PolHa Varese) nei 100 stile libero (classe S9), non riesce a migliorarsi rispetto al tempo di qualificazione e si piazza al 5° posto con 58″05.

Grande prestazione di Arianna Talamona (PolHa Varese) che nei 400 stile libero (classe S7) con il tempo di 6’01″26, stabilisce il nuovo record italiano e riesce al suo esordio assoluto nella Nazionale maggiore ad ottenere una inaspettata 5^ posizione in attesa di dedicarsi al dorso, la sua specialità.

Rimpianti per Stefania Chiarioni che dopo aver ottenuto la finale nei 50 farfalla (classe S5), la sua specialità, subisce una squalifica per nuotata irregolare.

cecilia_camellini_oro_nei_50_stile_libero2Nel 2° giorno di gare arrivano altre medaglie per l’Italia ed è ancora Cecilia Camellini ad essere protagonista, emozionando tutta la tifoseria italiana con la gara dei 50 metri stile libero vinti con uno sprint finale chiudendo in 32”90, staccando di 30 centesimi la svedese Reichard e di 59 centesimi la padrona di casa Schulte. Cecilia ha fatto la prima parte di gara mantenendo la terza posizione per poi fare una accelerazione negli ultimi 15 metri che ha sbaragliato le concorrenti.  

Le altre 7 finali sono state disputate dagli italiani con grande intensità, visto che i nuotatori nostrani hanno migliorato record personali e record italiani. Tra gli altri, il giovanissimo Federico Morlacchi nei 200 misti arriva al 4° posto con il nuovo record italiano migliorato di 3 secondi -2’21″45 – che  purtroppo non basta per salire sul podio.

La staffetta maschile 4×50 stile libero 20 punti si piazza 5a con il tempo di 3’11″48 con gli atleti Francesco Bettella, Efrem Morelli, Antonio Cavaliere e Francesco Bocciardo.

La giornata di oggi si è aperta con la gara di Matteo Lenza (Olimpic Villongo) nei 400 stile libero classe S8 che chiude in 5’06″24 valido per il 9° posto.

A seguire nelle gare dei 50 stile libero si sono ottenuti i seguenti risultati:

Antonio Cavaliere (Sporting Flegreo) si aggiudica l’8° posto e la finale con 38″44

Emanuela Romano (Nuotatori Campani) con 40″94 chiude all’11° posto

i due atleti più giovani del team italiano, Francesco Bocciardo (Sportabilia Genova) e Arianna Talamona (PolHa Varese) per la classe S7 chiudono rispettivamente 33″94 (13° posto e nuovo record italiano) in e 40″03 (6° posto e nuovo record italiano).

 Ultimo italiano della mattinata è stato il nuotatore di Busto Arsizio, Fabrizio Sottile classe S12, che nei 100 delfino con 1’05″44 (nuovo record italiano) ottiene la finale e l’8° posto.

Oggi pomeriggio a partire dalle 16.00 si stanno disputando le finali dove sono impegnati Cavaliere, Talamona e Sottile oltre a Cecilia Camellini e Greta Carrara nei 400 stile libero, Stefania Chiarioni nei 50 dorso, Francesco Bettella nei 200 stile libero e la staffetta 4×100 stile libero 34 punti composta da Alberto Pavan, Francesco Bocciardo, Matteo Lenza e Federico Morlacchi.

A presto gli aggiornamenti di Swim4life della spedizione azzurra in Germania!

 L’evento degli Europei Paralimpici di Berlino 2011 è trasmesso in diretta sul canale YouTube dedicato al mondo paralimpico ed accessibile cliccando qui!

Inoltre le gare potranno essere riviste successivamente sempre sullo stesso canale.

Questo invece il sito ufficiale di Berlino 2011.

Ivan Cappellini e Antonio Izzo

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares