Phelps e il letto in camera IPOBARICA

Phelps e il letto in camera IPOBARICA.
Il Kid dorme usando una prassi considerata DOPING in italia e non solo.

Di Antonio Izzo

2001_odissea_nello_spazioPrima di tutto chiariamo cos’è una camera IPOBARICA?
A dispetto del nome non è necessariamente una «camera» nel senso che può assumere anche la forma di una maschera antigas. La sua azione si esplica con la respirazione di aria impoverita di ossigeno, il che si può ottenere anche applicando un filtro particolare a una maschera.

A cosa serve?

Se si respira aria meno ossigenata l’organismo reagisce aumentando la produzione di Epo, ossia eritropoietina, una sostanza che favorisce a sua volta la produzione di globuli rossi, che sono la parte del sangue che trasporta l’ossigeno ai muscoli.

In pratica è la stessa cosa che succede a chi vive in alta montagna, dove la quantità di ossigeno nell’aria è minore rispetto all’aria di pianura. Però è anche la stessa cosa che succede agli atleti che si dopano assumendo artificialmente Epo. L’effetto, quando sono in gara, è che sentono meno la fatica e possono avere alte prestazioni per un tempo maggiore.

In Italia è vietata?
Secondo la legge italiana è doping e anche secondo la legge norvegese. Ma in quasi tutto il resto del mondo non lo è.

Chi le usa oltre Phelps?
Le camere ipobariche sono in uso da qualche anno. Nel 2005, per esempio, al Giro d’Italia ne venne sequestrata una alla squadra dell’australianomichael-phelps-smoking-bong Robbie McEwen, uno dei velocisti più forti al mondo.
E nel 2007 ne ha fatto uso Paula Radcliffe, inglese primatista mondiale femminile di maratona. La Radcliffe ha avuto una figlia il 17 gennaio 2007, ma meno di 10 mesi dopo, il 5 novembre, ha vinto la maratona di New York.
Il caso del 2008 è quello del Tottenham, squadra di calcio inglese che non vinceva coppe da anni. Poi ha assunto Juande Ramos, allenatore spagnolo che fa usare le camere ipobariche ai suoi calciatori e zac, il 24 febbraio ha vinto la Carling Cup.

Gli atleti italiani sono svantaggiati?
Se vivono tra le montagne respirano naturalmente aria ipobarica. Oppure, se passano il confine e vanno in Francia o in Svizzera, possono allenarsi tranquilli in camere ipobariche senza problemi.

A voi valutare se la pratica è da considerarsi moralmente lecita o meno!

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Antonio

Shares
Verified by MonsterInsights