locandina

La 47^ Traversata dello Stretto è una lotta contro la natura! Un’impresa da Poseidone con una Balena tra i partecipanti

La 47^ Traversata dello Stretto è una lotta contro la natura!
Un’impresa da Poseidone con una Balena tra i partecipanti

locandinaIl successo era annunciato, come del resto accade ormai da diversi anni alla Traversata dello Stretto, giunta quest’anno alla sua 47^ edizione!
Ben 100 i partecipanti che hanno aderito in appena 8 minuti dall’apertura delle iscrizioni ed oltre 400 le richieste di partecipazione arrivate, confermano che questa gara di fondo in acque libere è tra le più sentite in modo particolare da chi il nuoto lo vive in acqua!

Purtroppo causa sicurezza e complice il folto traffico navale mercantile, le autorità marittime impongono un numero massimo di circa 90 partecipanti che quest’anno ha potuto sforare solo di 10 unità.

1911Organizzazione curata nei dettagli e non potrebbe essere altrimenti: solo 4 i minuti di “ritardo” per l’orario previsto della partenza, Master e Agonisti al via con un barcaiolo per ogni nuotatore, tutto per compiere una vera e propria impresa contro il mare!
Le ultime edizioni della traversata avevano illuso atleti ed organizzatori che la gara potesse essere facile – ha dichiarato Mimmo Pellegrino, Presidente del Centro Nuoto Sub Villa – ma quest’anno lo Stretto di Messina ha mostrato la sua “faccia cattiva” ponendosi in maniera avversa ai nuotatori e dimostrando che se non lo si attraversa con le condizioni giuste, ci si impiega molto più del solito.

E in effetti le forti correnti di montante e le condizioni meteorologiche particolarmente avverse, con il vento di libeccio che si è alzato appena mezz’ora dopo la partenza, ha reso la gara molto più ardua rispetto alle precedenti edizioni con la conseguenza di far aumentare in maniera netta i tempi di percorrenza. Pensare che Ercoli, il vincitore di quest’anno, ha compiuto la traversata in 1h 17’ 01” quando quattro anni fa vinse impiegando appena 39’ !

Dei 96 effettivi partenti, ben 20 si sono ritirati, vinti dal mare che li ha sfiniti. Molti altri sono andati fuori tempo massimo ma i giudici 2184hanno deciso di classificare anche questi ultimi, portando a 76 i nuotatori giunti al traguardo, viste le condizioni particolarmente balenacontro che hanno addirittura causato una variazione di distanza di circa 3 km oltre il percorso stabilito di 5,2 km.

La manifestazione si è chiusa con uno spettacolo naturale: proprio mentre gli ultimi nuotatori arrivavano al termine della gara, si è mostrata una balena all’orizzonte che con il classico “soffione” sembrava quasi voler rappresentare la forza della natura che sfidava ancora gli atleti in acqua!

Onore dunque a Simone Ercoli delle Fiamme Oro Napoli che si è aggiudicato la 47^ edizione della Traversata dello Stretto in condizioni quasi proibitive ed onore anche agli altri protagonisti di questa impresa, tra cui diversi nuotatori Master come Flavio Kessler, M35 del Nuoto Club Penisola Sorrentina di Piano Di Sorrento e Mariano baenaMaterazzo, M40 del San Mauro Nuoto di Casalnuovo di Napoli, arrivati al podio di categoria.
Al secondo posto assoluto, Marco Buccioni delle Fiamme Oro Roma (1h 19′ 33″) che ha anticipato Filippo Pupulin della Deakker Bologna (1h 24′ 00″).
 
Cliccando qui si possono trovare i risultati completi della Traversata dello Stretto

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Clicca qui per l’albo d’oro della manifestazione

Cliccando qui invece si possono visualizzare i risultati del XV Memorial Nino Sofi che si è svolto il giorno successivo

Paco Clienti

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights