foto

C’è chi nuota per passione e chi nuota per sopravvivenza! Una nuotata vale molto

C’è chi nuota  per passione e chi nuota per sopravvivenza!
Una nuotata vale molto

fotoPerche nuotiamo? Perche ci alleniamo con continuità e sacrifichiamo parte del nostro tempo per il nuoto? È una passione che è nata all’improvviso, senza che ce ne rendessimo conto? È un’abitudine?  È una forzatura per tenersi in forma? È un diversivo? Sono tutte probabilità lecite.

Ma c’è anche chi nuota per convivere in un contesto sociale completamente diverso da quello in cui ci troviamo noi e forse nemmeno immaginabile vista la realtà, tutto sommato comoda, che abbiamo il privilegio di vivere.

distanzaA oltre 13.000 km di distanza dal nostro paese, in Vietnam, nella provincia del Quang Binh, una classe di trenta bambini è costretta a nuotare per più di venti metri nell’attraversare il fiume “Khe Rao” per andare a scuola! L’impresa che i piccoli bambini sono costretti a compiere ogni giorno, si rende indispensabile a causa dell’impossibilità di raggiungere l’altro lato della riva del fiume per l’assenza di un ponte. La profondità dell’acqua è considerevole, specialmente per un bambino e durante la stagione delle piogge la profondità dell’acqua aumenta ancora fino a superare anche i tre metri!

È una situazione d’emergenza, penserete. Invece no, la situazione va avanti da dieci anni! Le autorità di Minh Hoa, sede dell’ istituto scolastico, affermano di non avere fondi necessari alla realizzazione di un collegamento tra le due rive del fiume. Sembra essere una motivazione al quanto futile e sospettosa visto che in dieci anni forse si sarebbero potuti raccogliere dei fondi e visto soprattutto che Quang Binh ospita il Parco Nazionale di Phong Nha-Ke Bang, inserito dall’UNESCO tra i patrimoni dell’umanità.

fonte Repubblica.it

Paco Clienti

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights