fasi_di_gara_2

Gussago prepara l’abito da galà per il 16° trofeo in Franciacorta! Un’organizzazione curata nei dettagli è pronta a stupire tutti.

Gussago prepara l’abito da galà per il 16° trofeo in Franciacorta!
Un’organizzazione curata nei dettagli è pronta a stupire tutti.

fasi_di_gara_2di Paco Clienti.
Il trofeo che tanti aspettano è in dirittura di arrivo. Il 28 e 29 gennaio, tra due settimane, si terrà il 16° trofeo in Franciacorta di Gussago che prosegue la tradizione del trofeo di Desenzano.
Come tutti sanno, c’è stata una vera e propria corsa alle iscrizioni che sono andate consumate in soli 9 giorni dall’apertura, arrivando ad oltre 1.500 richieste!
Un risultato indubbiamente entusiasmante che conferma che questo trofeo è davvero tra i più importanti del circuito!

La ragione che ha fatto propendere ad un gruppo di amici, che nuotavano in giro per l’Italia ad intraprendere questa avventura, fu quella di riuscire a portare a termine una manifestazione che rompesse con gli schemi ed i canoni tradizionali dell’attività master che erano in voga all’epoca – commenta Mario Vittoriali, presidente della AICS Master Brescia e membro dell’organizzazione del trofeo – Parlo soprattutto del pressapochismo organizzativo, degli errori madornali nelle serie, delle interminabili attese alla pre-chiamata, dalle inutili attese dei risultati che non arrivavano mai… Credo che alla nostra gara, siamo riusciti a portare questa mentalità “professionale”.

Cos’è cambiato nel mondo master in tutti questi anni?
Sono cambiate molte cose. I nuovi atleti che si affacciano ora all’attività pensano già di sapere tutto…o, comunque, pensano che prima di loro ci fosse il vuoto. Anche 16 anni fa c’erano ex agonisti, c’erano atleti blasonati che avevano fatto la storia del nuoto e c’erano atleti fortissimi che venivano tacciati per troppo agonismo ed accusati di portare il movimento master lontano dallo principio iniziale del suo fine. Per cui nulla di nuovo sotto il sole. Poi manca l’umiltà. Quando io mi sono affacciato al mondo master avevo circa 30 anni. Mi sembrava normale chiedere, informarmi, conoscere i “vecchi”, fare amicizia con quelli forti, fare comunella con quelli della tua stessa categoria, fare gemellaggi con mario_vittorialisocietà di altre città, etc. Ora, fra i più giovani, non vedo questo interesse per “l’altro”. Pensano al risultato, si rinchiudono in seno alla loro società, sembrano spaventati dagli anziani e non chiedono consigli. E’ uno specchio dei tempi che cambiano e, di conseguenza, anche nel nostro movimento si va di pari passo con la società che cambia.

Che significa per voi il mondo del nuoto master?
E’ difficile rispondere a questa domanda, ognuno di noi ha opinioni diverse. Sicuramente la ragione che accomuna tutti coloro che fanno gare master, è la voglia di fare sport, di muoversi, di gareggiare e di stare insieme. Quindi la motivazione di fondo che ha fatto scattare il movimento ed ha fatto decidere alla FIN di indire il Circuito Supermaster, resta ancora validissima. L’incipit generale del Regolamento FIN del nuoto master è ancora lì a dimostracelo dopo circa 35 anni di attività, “…il programma Master deve promuovere il benessere, l’amicizia, la comprensione e la competizione fra atleti che abbiano almeno 25 anni” (Vittoriali cita una parte del regolamento generale FIN, n.d.r.)

Considerando che si può fare sempre meglio a prescindere, cosa fareste per migliorare il settore master del nuoto?
Più controlli sulle manifestazioni palesemente carenti sotto l’aspetto organizzativo, con vere sanzioni da parte della FIN. Situazioni avvenute anni addietro e di cui non faccio cenno, non devono più succedere. La FIN ha l’obbligo giuridico e morale di cassare dal Calendario le manifestazioni che non dimostrano standard qualitativi sufficienti. Non è una perdita, poiché ogni anno si assiste al proliferarsi di manifestazioni a volte autorizzate solo per scopi geo-politici più per ragioni pratiche.
Un altro problema cui ci teniamo tantissimo è la revisione totale del sistema di calcolo dei punteggi Supermaster e dei punteggi delle singole manifestazioni.

Cosa dovrebbero fare tutti per rendere migliore questo settore e quindi progredire?
Quello che ad esempio state facendo voi di Swim4life, una delle organizzazioni a servizio di questo mondo. Siete davvero encomiabili! L’informazione, il dibattito ed il confronto sono gli unici strumenti per migliorare, in tutti i sensi…

Ringrazio a nome di tutto lo staff del caloroso apprezzamento.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

panoramica_impianto_A

Ritorniamo al trofeo nello specifico. Quali sono le novità di quest’anno rispetto alle precedenti edizioni?
Quest’anno non è stato possibile organizzare il meeting nella “bomboniera” di Desenzano, per cui ci siamo spostati in Franciacorta, a Gussago, alle porte di Brescia. La piscina è più funzionale, gli spazi accessori sono migliorati però il piano vasca è più piccolo rispetto a quello di Desenzano. Ragion per cui abbiamo limitato il numero delle iscrizioni a 1200/1300 (arrivando poi a 1500, n.d.r.). Detto ciò abbiamo però cercato di migliorarci sotto l’aspetto…ludico, che abbiamo sempre volutamente trascurato tra l’altro. Ci saranno
quindi degustazioni di vini della Franciacorta alle fine delle gare del sabato e della domenica, un menu convenzionato nell’ampio ristorante-pizzeria-bar e diversi punti vendita di prodotti tecnici oltre alla possibilità di massaggi pre e post gara, a prezzi d’offerta per l’occasione, presso il centro benessere della piscina. Sempre nell’ottica del miglioramento e soprattutto per andare incontro ad esigenze e segnalazioni che via via ci sono pervenute, abbiamo variato il palinsesto gare, iniziando la manifestazione già il sabato mattina. Infine, l’inserimento in programma delle staffette.

lamberti_e_fioravanti

Ci sono ulteriori “sorprese”?
Si, ce ne sono! Per ora le cose certe sono che nella giornata di domenica 29, probabilmente nel pomeriggio così approfittiamo per le premiazioni, saranno presenti Domenico Fioravanti e Giorgio Lamberti (nella foto a sinistra) in qualità di testimonial. Entrambi non hanno bisogno di presentazione…
Fioravanti, in qualità di testimonial della Akron, coglierà inoltre l’occasione per presentare il nuovo costume Akron 2012 per l’anno Olimpico.
Lamberti inveve, che è stato anche Assessore al Comune di Brescia, viene perchè c’è un consolidato rapporto di amicizia, sia con il sottoscritto, che inizia dai tempi dei suoi primi passi in piscina e dura tutt’ora, sia con l’ambiente master, per il quale Giorgio ha sempre avuto un occhio di riguardo e parole di sostegno e di ammirazione.

bauliSo che ci sono importanti novità anche sotto l’aspetto tecnico in merito all’impianto…
Si, in effetti c’è una novità importante relativamente all’impianto ed è che ci saranno i blocchi di partenza con l’apposita pedaliera per la track-start! Con il lavoro svolto per l’organizzazione di questa 16^ edizione del nostro trofeo, ci auguriamo di avere soddisfatto molte richieste che ci pervenivano dall’ambiente!

E difficilmente credo che i presenti restino scontenti di questo trofeo che promette davvero bene!
La degustazione delle bollicine della Franciacorta è confermata dalle 17,30 alle 19,30 di sabato ed alla fine delle gare di domenica.
Infine, altra cosa importante, è confermata la presenza di Bauli con lo staff degli amici di Dolce Far Nuoto che con il suo stand, gli allestimenti e le merendine, renderà il trofeo più dolce!

Pensate possa bastare per rendere questo appuntamento appetitoso? No?
Ok, allora l’organizzazione ha deciso di mettere in palio anche un lettore mp3 “acquatico” per i primi classificati di ogni gara!
Se anche questo non dovesse accontentare tutti, una ulteriore novità è relativa alla possibilità di visitare le cantine dell’azienda vinicola “La Montina”. Tutti i partecipanti al trofeo, nelle giornate di sabato e domenica, dalle 09,30 alle 11,00 e dalle 14,30 alle 16,30, potranno approfittare della degustazione in cantina con abbinato salame bresciano, grana padano e crackers, ad un prezzo eccezionale di €. 5,00 a persona!
Oltre tutto quanto già detto, abbiamo fatto caso che a soli due chilometri di distanza dalla piscina c’è uno dei maggiori Outlet d’Italia: “Outlet Franciacorta Village” nel quale ci si potrà eventualmente tuffare per fare piacevolmente shopping, una volta che gli impegni natatori saranno terminati.

A questo punto, non resta che attende la start-list dell’evento e soprattutto i risultati, non solo cronometrici!

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights