locandina_concorso

Vinci un sogno Speedo, pubblicati i nomi dei vincitori

Un soggiorno in Australia e una nuotata con i delfini e Magnini l’ambito premio

Il concorso “Vinci un sogno Speedo” indetto dal marchio del boomerang, che si è svolto da 12 Settembre al 30 Novembre 2011, è giunto all’epilogo dopo l’ultima estrazione avvenuta in presenza notarile il 30 Novembre 2011.

Il concorso era riservato ai consumatori finali maggiorenni residenti sul Territorio della Repubblica Italiana che acquistando un costume Speedo presso uno dei negozi convenzionati e segnalati sul sito www.speedo.it, avrebbero partecipato all’estrazione di tre viaggi per due persone in Australia, dove nuoteranno con i delfini insieme al capitano della nazionale italiana Filippo Magnini, testimonial del concorso!

I voli British Airways per realizzare il sogno messo in palio dalla Speedo sono programmati per il mese di Aprile con destinazione Sydney, dove i vincitori potranno godere di un soggiorno di tre notti in un hotel classe 4 stelle, prima di trasferirsi a Port Stephens, un grande porto naturale situato a circa 160 chilometri a nord-est di Sydney nel New South Wales, presso il quale si trova anche il Port Stephens-Great Lakes Marine Park, il parco istituito per proteggere la grande varietà di vita marina che abita nelle vicinanze del porto e le zone costiere del Mare di Tasman, dove attività acquatiche come il whale e per l’appunto il dolphin watching, sono tra i maggiori interessi turistici della località.

Port_Stephens

E sarà proprio da Port Stephens (nella foto a destra) infatti che partirà la crociera che porterà i vincitori a largo della costa dove insieme a Filippo Magnini nuoteranno con i delfini!

Il viaggio da sogno in Australia terminerà con un soggiorno di quattro notti in un hotel a 4 stelle a Cairns, dove i vincitori parteciperanno ad una crociera che varcherà la Grande Barriera Corallina, l’attrattiva più famosa ed importante della cittadina Australiana!

Sarà anche una grande mossa di marketing ma in effetti il premio maggiore messo in palio dalla Speedo, oltre agli altri premi minori messi in palio settimanalmente, è davvero un sogno e questo sogno potrà essere vissuto da F. Bianchi, D. Richeldi e R. Pistoni che sono stati estratti e quindi risultati i vincitori del concorso!

Oltre ai consumatori finali, la Speedo ha premiato anche i responsabili dei tre punti vendita che hanno registrato il maggior numero di partecipanti al concorso tra cui Enrico Lo Verde del negozio Master Nuoto di Palermo.

La vittoria di Master Nuoto Palermo non fa altro che confermare quindi quanto sia valida l’attività condotta da Enrico Lo Verde che da anni si è formata e specializzata nel settore del nuoto, fino a diventare oggi uno dei distributori più forniti e soprattutto competenti per tutto quanto riguarda gli sport acquatici, dai costumi da gara, alle attrezzature da allenamento!

Enrico Lo Verde è un vero e proprio appassionato di nuoto tanto da essere uno degli atleti master tesserati per la  Waterpolo Palermo e di tanto in tanto, quando riesce a trovare un po’ di tempo, riesce anche a prendere parte a qualche gara.

Enrico come nasce la tua passione per questo sport?

Mi ha sempre appassionato il nuoto fin da piccolo, ma come spettatore. Oggi sono un master della Waterpolo Palermo, chiudo sempre le classifiche ma mi diverto come se fossi un bambino! Il mondo master è bello per questo.

E come è nata l’idea di metterti in commercio con un negozio che trattasse prettamente di nuoto?
Mi appassionai al nuoto grazie alle Olimpiadi di Montreal del 1976, quando ero solo un ragazzino. A 40 anni, avendo riscontrato un problema fisico, mi avvicinai per la prima volta ad una piscina, ma mai potevo immaginare di rimanere folgorato da questa disciplina e non sapevo neanche che ci potesse essere posto per gente come me che non aveva mai praticato questo sport. Dopo circa un anno conobbi Cinzia Collura, l’attuale tecnico allenatore della Waterpolo Palermo, che mi fece innamorare di questo sport. Oltre alla grandissima preparazione tecnica, la Collura ha un grandissimo pregio, quello di riuscire ad avere un linguaggio diverso ed adatto ad ognuno dei suoi 400 allievi! Vivendo questa esperienza, la passione per il nuoto e l’entusiasmo crebbe sempre di più ed insieme al mio grandissimo amico Andrea studiai l’idea di aprire un punto vendita, fondendo la mia esperienza, seppur in un settore analogo, alla sua bravura tecnica. In seguito si unì a noi un altro socio. Purtroppo dopo un anno, a causa di diversi problemi, i miei due soci furono costretti loro malgrado ad abbandonare il progetto. Mi ritrovai di fronte ad un’inquietante bivio, lasciare oppure continuare da solo e non è stato per nulla facile decidere. Alla fine con grossi sacrifici tentai di andare avanti e devo dire che non è stato neanche facile continuare su una piazza come Palermo, molto conservatrice e poco propensa ai cambiamenti.

waterpolo_palermo

Alla fine è andata bene!
Si, ma rimango sempre con i piedi per terra.

Prima di avviare l’attività commerciale di cosa ti occupavi?
Provengo dal campo dell’intimo e della moda mare.

Da quanti anni sei nel commercio con Master Nuoto?
Ad ottobre 2011 abbiamo festeggiato il 7° anno.

Oltre ad avere un negozio fisico a Palermo, svolgi anche una proficua attività di vendita on-line attraverso il sito web di e-bay (store e-bay: Master Nuoto Shop) e da qualche mese anche attraverso il nuovo negozio on-line del sito web di Master Nuoto. Oltre Palermo, da quali altri parti del territorio nazionale arrivano i tuoi clienti?
Le soddisfazioni più grandi sono arrivate dal nord Italia, Campania e Sardegna. Comunque, in Italia sono abbastanza seguito un po’ da per tutto, sia dagli allenatori che da atleti di spicco. Mi tengo cari alcuni atleti che mi studiano pregi e difetti dei costumi da gara in piscina, in orari a loro riservati. Però oltre l’Italia, sono seguito anche in Germania, Grecia e Polonia.

Perché oggi Master Nuoto è uno dei maggiori punti di riferimento per gran parte dei nuotatori che acquistano costumi da gara ed attrezzature specifiche da allenamento?
Dovresti chiederlo a loro – risponde sorridente Enrico Lo Verde – Credo che il merito vada intanto alla mia famiglia, visto che Master Nuoto è a conduzione familiare. Poi all’onestà, sincerità, disponibilità e consulenza che offriamo ai clienti. In sette anni non ho mai venduto qualcosa per accontentare le mie tasche danneggiando i clienti, anzi ho preferito non vendere piuttosto che prendere in giro i clienti che per me sono oro!

Da poco tempo la Speedo ha messo in commercio il nuovo costume da gara, il Fastskin3, insieme a cuffia ed occhialini. Puoi anticiparci una piccola recensione di questi prodotti che attualmente non sono ancora in commercio?
Il costume l’ho toccato e indossato e dico che sarà davvero pazzesco! Stiamo parlando di una nuova era! Finora abbiamo visto gli studi dei costumi finalizzarsi all’idrorepellenza,  ma con questo costume la Speedo ha puntato di più sulla galleggiabilità.
Gli occhialini sono davvero particolari. Io da tempo lamentavo un problema agli occhialini ad esempio ed ho sempre detto che ogni occhialino sta bene al proprio viso e pertanto occhialini e costumi vanno sempre personalizzati. Anche l’occhialino più venduto, come ad esempio gli Speedsocket o l’Aquasocket, seppur vicini alla perfezione, non è detto che stiano bene a tutti. Problemi del tipo che l’occhialino si poggi sulle sopraciglia e non ha modo di attaccarsi al viso, saranno completamente superati con questo nuovo modello.
La cuffia infine è l’evoluzione della V-Cap, sempre più aderente, tanto da non formare alcuna grinza.

Parliamo del tuo ultimo traguardo. Sei felice di aver vinto il premio Speedo “Vinci un sogno”?
Sono sicuramente felice di aver raggiunto questo nuovo traguardo, però mi responsabilizza ancora di più! Ora sarà più difficile mantenere questo primato.

magnini-delfino

Cosa rappresenta per te questo risultato?
Sono abbastanza modesto e rimarrò intanto tale. Ho dei progetti per il futuro, però il periodo economico-commerciale non è tra i migliori. Ho avuto proposte interessanti dal nord Italia, ma mi sono dato appuntamento  al 2013 con un imprenditore famoso, per verificare eventuali miglioramenti della situazione.

Come immagini di vivere il sogno che hai vinto con Speedo?
Saranno 10 giorni spero fantastici. Certo che se devo nuotare coi delfini mi devo allenare almeno 3-4 volte al giorno…ho visto Magnini soffrire un pochino!

Mi raccomando, al rientro portaci tante foto!

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights