cop

Regionali Campania Master, i risultati del primo week end. A Napoli fioccano record, altro che neve!

Regionali Campania Master, i risultati del primo week end.
A Napoli fioccano record, altro che neve!  

copdi Paco Clienti.

Sono ben 4 i record italiani stabiliti dopo i primi due turni dei Campionati Regionali Campania di Nuoto Master iniziati sabato 11 febbraio presso l’impianto olimpionico della Scandone di Napoli.

I protagonisti del risultato sono due, entrambi della Partenope Nuoto, Luigi Maraffi, classe 27′ cat. M85 e Nicola Nannavecchia, classe 22′ cat. M90. Il primo ha chiuso i 100 SL in 1’44″15 per 844.26 punti, battendo il record storico di un senatore del nuoto master campano, Aldo Caputi con 1’51″07 del 2001 ed i 50 dorso in 53″55 per 869.84 punti, superando il limite stabilito da Otello Pietro Coronica con 55″34 nel 2007. Nannavecchia ha invece infranto i primati nei 100 SL chiudendo in 2’21″87 per 782.90 punti e superando il 2’22″80 di Luciano Canessa del 2009 e nei 50 dorso chiudendo in 1’06″90 per 824.51 punti annientando il record precedente stabilito nel 2001 da Pasquale Pizzi con 1’13″68!

Molte gare appassionanti, tanto entusiasmo ed anche agonismo in queste prime due giornate consumate alla Scandone di Napoli, ben organizzate e ben seguite dallo staff composto dal CR FIN Campania ed il supporto del Blue Team Stabiae e del Gabbiano Napoli. Gli atleti provenienti da zone disagiate causa condizioni meteo avverse che hanno avuto difficoltà a raggiungere l’impianto in questo week end, hanno avuto la possibilità in via eccezionale di cambiare la propria gara per poter presenziare nel prossimo week end. Chi doveva fare i 400 SL, gareggerà nei 200 SL.

Purtroppo il grandissimo impegno, assolutamente apprezzabile e lodevole degli organizzatori e del CR FIN Campania, non colma il grande buco creato dall’impianto, ormai fatiscente e in decadenza! Ambienti freddi, camera di chiamata assolutamente improvvisata sul piano vasca per mancanza di altri spazi da utilizzare e spogliatoi non accoglienti, hanno inevitabilmente danneggiato gli atleti, ma anche gli spettatori, che seppur entusiasti di prender parte all’evento master, hanno dovuto subire le condizioni troppo disagiate di un impianto che non è più nelle condizioni di ospitare un evento sportivo! Tra l’altro la mancanza di una vasca per il riscaldamento e defaticamento atleti, è assolutamente un handicap troppo grande da sostenere durante tutta la manifestazione, soprattutto se si considera che le prime gare in programma sono i 400, 800 e 1500 stile libero! Lo stesso impianto dello Stadio del Nuoto di Caserta, unica alternativa alla Scandone di Napoli come impianto comunale capace di accogliere una grande affluenza di persone, non offre molto di più e quindi diventa a questo punto indispensabile valutare e decidere già da ora una nuova sede per i prossimi Regionali, visto che il movimento Master Campano, in continua crescita ed evoluzione, con 47 società ed oltre 900 atleti iscritti all’evento di quest’anno, merita assolutamente un trattamento ed un minimo di considerazione migliore da parte delle istituzioni e da parte dei Comuni Campani. Se questi ultimi non sono in grado di riservare almeno un impianto decente ai propri cittadini sportivi, sarebbe il caso di destinare la sede dei Campionati Regionali in un impianto privato che abbia i presupposti per poter ospitare un evento di tale portata! Lo sport è un valore troppo importante per il sociale per essere snobbato in questo modo, specialmente per un territorio difficile come quello del sud Italia!

Speriamo che il futuro possa essere migliore.

Scandone_360

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Tornando alla cronaca dell’evento, sono state tante le gare appassionanti da seguire dagli spalti.

Dario Modonutti, M45 del Circolo Canottieri Napoli ha vinto i 200 misti con il crono di 2’39″94 per 864.95 punti, davanti a Guido di Palma dello Sporting Club Nuoto Napoli con 2’55″83 per 786.78 punti e Gian Nicola de Simone del Circolo Canottieri Napoli con 2’58″86 per 773.45 punti.

entusiasmo_partecipantiAltra prestazione eccellente nei 200 misti è stata realizzata da Massimo Vallone, M50 del San Mauro Nuoto con il crono di 2’44″10 per 869.35 punti, la migliore tabellare della gara.

Nei 100 SL M25 femminile è Maria Chiatto dei Nuotatori Campani a vincere il titolo di campionessa regionale con il crono di 1’09″72 per 837.35 punti, risultando inoltre la più veloce in assoluto e la migliore prestazione tabellare della gara! Argento per Rosaria Tuccillo della Delphinia Sporting Club con 1’13″90 per 789.99 punti e bronzo per Flavia Melchiorre dello Swimming Club Quattroventi con 1’17″43 per 753.97 punti.

Nei 100 SL M30 Cristina Frisotti del Gabbiano Napoli cerca di non far rimpiangere troppo Annalisa Attanasio, grande assente del club napoletano, vincendo il titolo di campionessa regionale con il crono di 1’22″49 per 703.48 punti, davanti ad Antonella del Prete della Delphinia Sporting Club Napoli con 1’23″27 per 696.89 punti e Claudia Giannini dei Nuotatori Campani con 1’27″57 per 662.67 punti.

Grande sfida in cat. M60 dei 100 SL tra Rita Bavaro del Circolo Canottieri Napoli e Maria Rosaria Cuollo del Gabbiano Napoli, dove è la prima che la spunta toccando la piastra a 2’02″41 per 570.46 punti, contro il crono della rivale di 2’03″36 per 566.07 punti.

È Marco Prevete, M25 del San Mauro Nuoto, a risultare il “califfo della velocità” dei 100 SL maschile con il crono di 1’00″60 per 853.30 punti che è inoltre la migliore prestazione tabellare della gara. Vince il titolo davanti a Raffaele Guida del Blue Team Stabiae con 1’00″72 per 851.61 punti e Salvatore Grimaldi del Fritz Dennerlein con 1’01″55 per 840.13 punti.

Bella sfida anche per la conquista del titolo dei 100 SL M30 che si decide per una questione di decimi. Pasquale Clienti del San Mauro Nuoto si posiziona davanti con 1’02″21 per 831.86 punti, su Fabrizio Pagano dell’Ariete con 1’02″48 per 828.27 punti. Bronzo per Nicola de Stefano della Polisportiva Balnae con 1’03″81 per 811.00 punti.

Bella prestazione anche di Alberto Cioffi, M40 del Pomigliano S.C. che chiude i 100 SL in 1’02″89 per 847.35 punti e bella lotta per il podio nella cat. M45 con Giovanni Mastrorilli del San Mauro Nuoto oro con 1’05″66 per 833.69 punti, Aldo Forquet del Circolo Canottieri Napoli argento con 1’06″81 per 819.34 punti e Franco Garipoli del San Mauro Nuoto bronzo con 1’08″40 per 800.29 punti.

Questione di decimi anche per l’assegnazionje del titolo di campionessa dei 50 dorso M35 con Elisa Buiano del Gabbiano Napoli che vince con 57″43 per 550.24 punti, davanti a Giuseppina Marra dell’Olympus Sporting Club con 57″97 per 545.11 punti! Bronzo per Anna Sorrentino del Gabbiano Napoli con 1’00″94 per 518.54 punti.

Nei 50 dorso è da annotare la prestazione dell’U25 Pasquale Andolfo dello Sporting Club Nuoto Napoli che tocca la piastra a 31″60 risultando il più veloce assoluto!

Raffaele Guida, M25 del Blue Team Stabiae vince il titolo dei 50 dorso con 32″88 per 819.95 punti, rinfrancandosi di quello perso nei 100 SL. Argento per Stefano Papa della Nantes Club Master con 37″45 per 719.89 punti e bronzo per Marcello Ascione del Centro Ester con 38″55 per 699.35 punti.

Dopo il titolo conquistato nei 200 misti, Ivan Cappellini, M30 del San Mauro Nuoto, vince anche quello dei 50 dorso con il crono di 33″28 per 813.10 punti, davanti a Daniele di Chiara del Lib. Galati Nuoto con 34″85 per 776.47 punti e Antonio Matino del San Mauro Nuoto con 42″52 per 636.41 punti.

Altra doppietta è messa a segno da Mosè Castellano, M45 dell’Ariete che dopo aver vinto i 200 dorso nella giornata di sabato, si prende il titolo anche nei 50 dorso con il crono di sfida_scala_viola32″31 per 891.98 punti, avvicinandosi al 31″98, miglior crono in lunga di circuito master realizzato nel 2009! Argento per Maurizio Amoroso della Marea Sporting Club con 37″46 per 769.35 punti e bronzo per Giovanni Arienzo del Centro Ester con 42″43 per 679.24 punti.

Manuela Le Grottaglie, M30 del San Mauro Nuoto risulta la più veloce e la migliore prestazione tabellare dei 400 SL che chiude in 5’23″71 per 838.87 punti, davanti alle avversarie di categoria Federica d’Ascoli della Polisportiva Balnae con 6’00″45 per 753.36 punti e Maria Capasso dei Nuotatori Campani con 7’09″39 per 632.41 punti.

Bello il podio U25 dei 400 SL uomini, nel quale esce fuori il più veloce, Gianfranco Matuozzo dello Sporting Club Nuoto Napoli con il crono di 4’59″03 e si assiste ad un appassionante testa a testa finale nella stessa batteria per la conquista del gradino più alto tra Raffaele Viola e Marco Scala (nella foto a destra), entrambi del San Mauro Nuoto che chiudono la gara rispettivamente in 5’26″77 e 5’26″78!

Ottima gara anche di Giuseppe Vitagliano, M55 del Cavasports che tocca la piastra a 5’28″50 per 845.27 punti che risulta la migliore tabellare dei 400 SL.

Unica ad andare oltre i 900 punti in questo primo week end di Regionali Campania è Mariarosaria Vallone, M55 del Circolo Canottieri Napoli che chiude i 50 rana in 43″28 per 914.05 punti!

Da annotare anche la prestazione di Vera Camardella, M60 del C. Nautico Posillipo che chiude i 50 rana in 47″42 per 862.93 punti.

gruppo_san_mauroTra gli uomini grandi gare nelle cat. M30 ed M35. Antonio Pagano dello Sporting Club Nuoto Napoli vince il titolo M30 con 34″92 per 834.48 punti spiazzando gli avversari e lasciando l’argento a Francesco Pontone del San Mauro Nuoto con 37″51 per 776.86 punti ed il bronzo ad Alfredo Piccolo del Pomigliano S.C. con 41″60 per 700.48 punti.

Massimo Rubino del Nantes Club Master che in passato ha nuotato da agonista alla pari con il nazionale olimpico Davide Rummolo, ma avendo una fortuna diversa, chiude i sui 50 rana in 34″79 per 845.36 punti, pur non sostenendo allenamenti da tempo immemore e pur avendo durante l’evento il doppio ruolo di atleta e giudice di gara! Argento per un altro ex agonista tornato al nuoto con i master da poche settimane, Michele Oliviero del Fritz Dennerlein che chiude in 38″05 per 772.93 punti e Fabio Ferrone dei Nuotatori Campani con 41″34 per 711.42 punti.

La domenica si chiude cin i 100 farfalla che vedono in Giorgio Borrelli, U25 dello Sporting Club Nuoto Napoli il più veloce con 1’02″06 ed in Marco Crisci, M25 del San Mauro Nuoto (una parte del club nella foto a sinistra) la migliore prestazione tabellare della gara con il crono di 1’07″29 per 824.34 punti.

sfida_mazzaro_cirellaSimpatico siparietto per la sfida interna nel Gabbiano Napoli tra Alberto Mazzaro che vince la cat. M65 con il crono di 1’31″38 per 782.99 punti e Raffaele Cirella che giunge 4° per la cat. M50 con il crono di 1’41″30 per 601.09 perdendo la sfida con il compagno di squadra, sia in termini cronometrici che di punteggio (uno scorcio della gara nella foto a destra, con Mazzaro in cuffia blu e Cirella in cuffia rosa)!

Un plauso ad Alberto Claudio Ghinelli, M55 del Gabbiano Napoli che giunge dal Trentino per dar man forte alla sua squadra, gareggiando nei 200 misti con il crono di 4’03″67 per 607.71 punti, piazzandosi 3° e nei 100 SL con il crono di 1’35″33 per 607.68 punti, classificandosi 5°!

Ecco la parziale classifica società:
Il Gabbiano Napoli 61721.00
Circolo Canottieri Napoli 46585.38
Nuotatori Campani 33377.28
Sporting Club Nuoto 32005.84
San Mauro Nuoto 28957.87
Blue Team Stabiae 26736.80
Delphinia Sp.Club N 25077.97
Centro Ester Ssd 14453.57
Pomigliano S.C. 11784.55
C. Nautico Posillipo 11782.48

Il medagliere vede invece lo Sporting Club Nuoto Napoli davanti con 19 ori, 9 argenti e 12 bronzi su 49 gare disputate. Seguono Circolo Canottieri Napoli con 18 ori, 15 argenti e 8 bronzi su 68 gare disputate, San Mauro Nuoto, con 16 ori, 8 argenti e 8 bronzi su 40 gare disputate, Il Gabbiano Napoli, con 14 ori, 18 argenti e 11 bronzi su ben 106 gare disputate e Circolo Nautico Posillipo, con 11 ori, 2 argenti e 3 bronzi su sole 17 gare disputate!

Clicca qui per il report, risultati completi e galleria foto delle gare sabato.

Clicca qui per i risultati completi del primo week end.

Ultima batteria 50 rana maschi

 

Penultima batteria 100 SL maschi 

 

Galleria foto allegata

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine