magnini

Italiani Assoluti Primaverili, Re Magno Magnini torna a regnare nei 100 stile libero! Fenomeno Paltrinieri negli 800 stile libero. Report della prima giornata.

Italiani Assoluti Primaverili, Re Magno Magnini torna a regnare nei 100 stile libero!
Fenomeno Paltrinieri negli 800 stile libero. Report della prima giornata.

magninidi Paco Clienti.
Re Magno è tornato, è ufficiale! Pippo Magnini (nella foto a destra) sta vivendo già da un po’ di tempo una seconda giovinezza e lo ha dimostrato ancora una volta in occasione dei Campionati Italiani Assoluti primaverili che si stanno in questi giorni a Riccione, presso lo stadio del nuoto che ospiterà anche gli imminenti Mondiali di Nuoto Master. Un Magnini sorridente e brillante come lo si è visto a Riccione per i 100 stile libero, non si vedeva probabilmente da anni. Partenza in sordina per Magnini della Larus, dalla corsia laterale n°7, dalla quale stacca bene dal blocco ma gira i primi 50 metri tra i più “lenti” con il penultimo tempo di 23”91, con il compagno di squadra Luca Dotto che dopo una partenza incerta ha voluto sparare tutto per un passaggio fulmineo a 23”11, trascinando dietro di se Marco Orsi, Fiamme Oro – UISP Bologna, a 23”20 e Luca Leonardi, Fiamme Oro – GEAS Nuoto, a 23”55. I secondi 50 metri sono stati da film d’azione, con un ritorno prepotente di Magnini che è risalito fino ad arrivare in prima posizione, toccando la piastra a 48”99 davanti a Santucci, Fiamme Azzurre – Larus Nuoto, in 49”14 ed Orsi in 49”31, con il vice campione del mondo dei 50 stile libero Luca Dotto che chiude in 49”41 al 4° posto e cade fuori dal podio! “E’ stata una gara di grande cuore – ha commentato Magnini – Purtroppo gli assoluti di marzo non riesco mai a nuotarli bene. Ho avuto una settima di febbre insieme a Michele Santucci che ci ha privato di energia. Faccio fatica a scappare nei primi 50. Mi spiace per Luca Dotto, ma ogni tanto capita di non essere in forma. Era molto importante arrivare nei primi due anche in vista delle scelte olimpiche. Procediamo così”.

pellegriniVisibilmente soddisfatto Magnini ha accolto con esultanza la vittoria, così come la sua compagna Federica Pellegrini (nella foto a destra), Canottieri Aniene, ha fatto dagli spalti, dopo che in precedenza aveva gestito un 400 stile libero sperimentale, con passaggio iniziale più veloce del solito e chiudendo in 4’05”70, tempo che accontenta la pluricampionessa olimpica e mondiale in vista dell’appuntamento di Londra. Alle sue spalle una sempre più ritrovata Alessia Filippi, Gr. Nuoto Fiamme Gialle che conquista l’argento chiudendo in 4’11”67. “Ho ritrovato entusiasmo, voglia – ha dichiarato la Filippi – si ricomincia da qui. Volevo scendere sotto il 4’10. Non ci sono riuscita, ma resta un buon test per gli 800. Questo inverno avevo nuotato in 4’16, continuo a crescere. Qualcosa ho sbagliato. Potevo far meglio in virata e in uscita, ma queste sbavature sono anche legate alla lucidità e forza che mi sono mancate nel finale”.  Bronzo per Alice Nesti, Esercito – Nuotatori Pistoiesi, in 4’11”71. Fuori dal podio Martina de Memme e Stafania Pirozzi, rispettivamente con i crono di 4’11”87 e 4’13”17. Si accontenta della vittoria in finale B invece artina Caramignoli, Aurelia Nuoto, con il crono di 4’16”38 con la fondista Martina Grimaldi, Fiamme oro Napoli – UISP Bologna, in terza posizione con il crono di 4’20”28 alle spalle di Giulia Gabbrielleschi, Nuotatori Pistoiesi, con 4’19”13.
partenza_dorso

di_tora_e_ranfagni

Eccellenti le gare dei dorsisti maschi e femmine che dimostrano un promettente stato di forma in vista delle ultime battute che gli azzurri del nuoto hanno in calendario con gli Europei in vasca lunga che si svolgeranno dal 16 al 27 maggio a Debrecen che li proietteranno definitivamente alle Olimpiadi di Londra. Mirco di Tora (nella foto a destra con Ranfagni), Fiamme Oro Roma – Nuoto Cl. Azzurra, vince il titolo con il bel crono di 54”27 e passaggio veloce a 26”04, davanti a Nicco Bonacchi, Nuotatori Pistoiesi che con 54”94 fissa il nuovo Record Italiano Juoniores e Sebastiano Ranfagni, Carabienieri – Rari Nantes Florentia, con 55”04. Solo 8° Damiano Lestingi, Canottieri Aniene, con il crono di 55”77, in piena crisi di risultati da tempo.
Una bella finale dei 100 dorso anche per le donne con Elena Gemo, Canottieri Aniene che conquista il titolo con il crono di 1’01”21, davanti ad Arianna Barbieri, Nuoto Fiamme Gialle – Nuoto Cl.Azzurra 91 con 1’01”26 e Carlotta Zofkova, Imolanuoto, 1’01”38. Solo finale B per Laura Letrari, Esercito – Bolzano Nuoto che vince in 1’02”58.

Si conferma campione Italiano dei 50 rana Fabio Scozzoli, Centro Sportivo Esercito Imolanuoto,  seppure con un crono di evidente carico di lavoro, 27”83, di poco inferiore al 27”87 di Mattia Pesce,  Fiamme Oro Roma Forum Sport Center ed al 27”97 di Nicolò Ossola, GS Forestale – Nuoto Cl. Azzurra 91.
Non soddisfatta la Polieri, Imolanuoto, che si aspettava di scendere sotto i 2’10” nella finale dei 200 farfalla, vinta con il crono di 2’10”39, davanti a Silvia Meschiari, Aqvasport Rane Rosse in 2’11”65 ed Emanuela Albenzi, Larus Nuoto in 2’12”20.

paltrinieriGrandissima gara di Gregorio Paltrinieri (nella foto a destra), Coopernuoto, protagonista assoluto degli 800 stile libero per i quali conquista il titolo di Campione italiano con il crono di 7’51”97, miglior tempo stagionale mondiale davanti al coreano Tae Hwan Park con 7’53″33! Paltrinieri registra inoltre il nuovo Record Italiano Juniores, cancellando il precedente di 7’53″93 di Federico Colbertaldo, mantenendo una progressione sempre sotto al minuto in ogni 100 metri! Un ragazzo da 17 anni tutto da scoprire in prospettiva olimpica!
Ultima gara di ieri, nel primo giorno di Italiani, è stata la staffetta 4×100 stile libero femminile che ha visto la vittoria del Centro Sportivo Esercito con la Letrari 57″00, la Carpanese 55″48, la Nesti 55″96 e la Ferrajoli 55″49 che chiudono in 3’43″93, davanti al Circolo Canottieri Aniene con 3’45″42, con la Di Pietro 56″91, la Di Liddo 56″77, la Gemo 57″30 e la Pellegrini 54″44. Bronzo per la Plain Team Veneto con 3’48″05, Copetta 57″00, Pezzato 57″31, Trentin 56″20 e Novello 57″54.

I tempi conseguiti nella prima giornata di italiani consentono infine di centrare la qualificazione per gli Europei di Debrecen a Mirco Di Tora, Elena Gemo e Arianna Barbieri  nei 100 dorso, Gregorio Paltrinieri negli 800 stile libero, Alessia Polieri nei 200 farfalla e Filippo Magnini nei 100 stile libero.
Grande attesa per le finali di oggi pomeriggio a partire dalle 17.30, dove tra gli altri sarà curioso vedere il riscontro cronometrico di Luca Marin, qualificato per la finale dei 400 misti con il miglior crono di 4’22”65 davanti a Federico Turrini con 4’23”35.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Clicca qui per i risultati in tempo reale

Clicca qui per seguire la diretta gare su Rai Sport 1

Clicca qui per il programma gare


Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine