DSCN5332

5° Trofeo Nantes Ostiensis, lo speciale di Swim4life! Un evento unico, appassionante, esaltante, coinvolgente, da non perdere.

5° Trofeo Nantes Ostiensis, lo speciale di Swim4life!
Un evento unico, appassionante, esaltante, coinvolgente, da non perdere.

DSCN5332di Paco Clienti.
Tre incoscienti apponevano le proprie firme su dei fogli così intestati: Statuto dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Nantes Ostiensis. Così ha inizio la storia, così si legge dal sito ufficiale del team romano che organizza uno dei trofei più allettanti ed interessanti di tutta la stagione di nuoto master!
Il 31 Marzo e 1 Aprile si terrà il 5° trofeo Nantes Ostiensis presso lo spettacolare centro sportivo Babel di Ostia che lascia letteralmente senza fiato! Spogliatoi spaziosi, comodi e confortevoli, muniti di phon per i capelli ed armadietti in buon numero per gran parte dei partecipanti, spazi ampissimi sia a bordo vasca che in tutto il resto dell’impianto che dispone di tribuna laterale alla vasca, ristorante, bar, palestra e spazi aperti con verde e parcheggio. La vasca da 25 metri è tra le migliori in Italia con 10 corsie, blocchi antiscivolo inclinati e ponte mobile da un lato e fisso dall’altro, annullando praticamente ogni onda provocata dalle nuotate. Non a caso è stata infatti vasca da record, come quelli stabiliti ad esempio proprio nella scorsa edizione del 2011 con il Record Europeo M45 di Rico Rolli sui 100 Rana con 1’04”62 e i tanti Record Italiani come quello M35 di Max Eroli nei 100 farfalla con 56” netti! E non è un caso che questo evento è abituato a vedere numeri stratosferici con oltre 100 Società partecipanti ed oltre 1.000 atleti ai blocchi di partenza!
Infine, la location di Ostia offre un bel panorama e bei posti per trascorrere i momenti del dopo gara nella serata del sabato.

DSCN5273Il programma del trofeo prevede:
31 Marzo – Sabato
ore 14.00 : Riscaldamento
ore 15.00 : 50DO – 50FA – 100RA – 200SL
1 Aprile – Domenica
ore 08.00 : Riscaldamento
ore 09.00 : 50RA – 100SL – 200DO
ore 14.00 : Riscaldamento
ore 15.00 : 50SL – 100FA – 100DO – 200MI

Al termine delle gare della domenica si disputeranno le staffette 8X50 SL (minimo 3 femmine)
Le seguenti gare sono a numero chiuso: 100RA (max 200 partecipanti) – 200SL (max 200 partecipanti) – 100SL (max 400 partecipanti).
Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre il 24 marzo 2012.

Aggiornamento al 13 marzo:  l’evento del Nantes Ostiensis sta raccogliendo una grande risposta di partecipazione a -18 giorni dalle gare. Al momento ci sono circa 500 iscritti e stanno per essere chiuse le gare dei 200 stile libero giunte quasi colme (max 200 partecipanti).

Aggiornamento al 15 marzo: cresce l’attesa per il 5° Trofeo Nantes Ostiensis per il quale le iscrizioni stanno crescendo costantemente. Al momento ci sono 686 iscritti, con i 200 stile libero chiusi in quanto superato abbondantemente i 200 partecipanti ammessi. Anche le altre gare a numero chiuso sono prossime a colmare il numero massimo stabilito con 136 iscritti ai 100 rana e 221 ai 100 stile libero!

Altra notizia interessante è che presso lo stand dello sponsor tecnico che sarà allestito sul piano vasca in occasione delle due giornate di gare, saranno disponibili i nuovi costumi Speedo Fastskin 3 ed il novissimo J12 della Jaked!

Aggiornamento al 16 marzo: solo ieri gli iscritti erano arrivati a 686 e stamattina sono già cresciuti fino ad arrivare a 783, ovvero quasi 100 in più! Prossima alla chiusura la gara dei 100 rana giunta a 158 iscritti. Crescono anche i pretendenti dei 100 stile libero, arrivati a 254 atleti! 

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Aggiornamento al 17 marzo: a due settimane dall’evento continua la corsa alle iscrizioni che avanzano adesso con la media di 100 iscritti al giorno! Oggi infatti si è arrivati a circa 870, ovvero quasi 100 in più rispetto a ieri e 200 in più rispetto a due giorni fa! Pochissimi posti rimasti per i 100 rana che accoglieranno un numero massimo di 200 partecipanti. Ci sarebbe tempo fino al 24 marzo per iscriversi ma visto il ritmo di richieste tambureggiante, conviene provvedere presto ad inserirsi!

Aggiornamento al 20 marzo: ulteriore balzo in avanti per le richieste di iscrizione che hanno ormai quasi toccato quota 1.000!!! Ormai terminati da qualche giorno i posti per i 200 SL, sono prossime alla chiusura anche le gare dei 100 rana, con meno di 20 posti disponibili e dei 100 SL per i quali c’è ancora un pò di disponibilità. Con l’inserimento delle staffette in programma e la corsa alle iscrizioni, la 5^ edizione del Trofeo Nantes Ostiensis potrebbe risultare come quella con più successo delle precedenti, prendendo un posto importante nei trofei più sentiti di tutto il Circuito!

Aggiornamento al 21 marzo: la corsa alle iscrizioni di quest’anno potrebbe portare a superare il record di 1.301 atleti partecipanti all’evento del Trofeo Nantes Ostiensis, giunto quest’ano alla 5^ edizione! Stamattina infatti le richieste sfiorano i 1.100, con un costante aumento di circa 100 iscritti al giorno, a -4 giorni dalla chiusura delle iscrizioni! I 100 rana hanno raggiunto i 200 partecipanti ma le iscrizioni per questa gara resteranno aperte ad accogliere le ultimissime richieste extra fino alle 13.00! Anche i 100 SL sono prossimi alla chiusura. L’organizzazione del trofeo e lo splendido impianto Babel sono capaci di accogliere anche oltre i 1.500 atleti ed ovviamente, più è alta la presenza, più lo spettacolo è garantito!

Aggiornamento al 22 marzo: continua incessante la corsa alle iscrizioni per il 5° trofeo Nantes Ostiensis che richiama l’attenzione di molti in quello che è l’anno dei Mondiali. Tra i vari partecipanti ci sarà anche la donna dei record Roberta Crescentini ed altri partecipanti d’elite che potrebbero regalare emozioni e crono da scrivere nella tabella record! Cristina TarantinoSusanna Sordelli, Rita Androsoni, Monica Soro, Massimiliano Eroli, Andrea Toja, Marco Tenderini e Raffaele Lococciolo sono solo alcuni tra i tanti! Stamattina si è toccata quota 1.140 atleti, i 100 rana sono ormai chiusi insieme ai 200 stile libero, con i 100 stile libero che hanno trovato altri 50 atleti tra ieri e oggi e che probabilmente arriveranno a quota 400 entro oggi! L’organizzazione a 5 stelle del Nantes Ostiensis si sta attrezzando per rendere l’evento ancora più allettante, con la realizzazione delle riprese video delle gare, da trasmettere in diretta all’interno dell’impianto ed in streaming sul sito del Nantes Ostiensis! Le premsesse parlano da sole e mancare quest’anno al trofeo Nantes Ostiensis sarebbe sicuramente perdersi l’Evento!

Aggiornamento al 23 marzo: a meno un giorno dalla chiusura delle iscrizioni il monte atleti è arrivato a quota 1.240 iscritti, con le gare dei 100 rana, 100 e 200 stile libero che hanno chiuso i battenti! Oggi e domani sono gli ultimi giorni per decidere di prender parte a quello che sarà sicuramente uno degli eventi più amati della stagione! Vale la pena esserci!!!

Aggiornamento al 24 marzo: lo avevamo annunciato e bastava poco per fare una previsione certa. Il record di iscritti al Trofeo Nantes Ostiensis di 1.301 atleti, raggiunto nella scorsa edizione, è stato letteralmente frantumato stamattina, quando gli iscritti hanno toccato quota 1.330! Siamo sui livelli di Gussago e con tutti questi partecipanti, la 5^ edizione del Nantes Ostiensis non potrà che riscontrare un successo storico! Considerato che le iscrizioni saranno aperte ancora a tutto oggi, c’è ancora tempo per non mancare e godersi questo evento a 5 stelle!


Tutte le informazioni relative alle iscrizioni possono essere visualizzate sulla locandina ufficiale cliccando qui.

                                   DSCN5349        DSCN5347

Abbiamo incontrato Alessandro Petrucci (nella foto a destra), Presidente del Team della Nantes Ostiensis e responsabile dell’organizzazione del trofeo, per approfondire l’esperienza ostiense!

nantes_4

Prima di parlare del trofeo, raccontaci come e quando nasce la Nantes Ostiensis e con quali finalità.
La Nantes Ostiensis nasce nel settembre 2005 per poter continuare un gioco che ci stavano portando via. In pratica non avevamo più uno spazio acqua per nuotare ed una società per gareggiare, ci siamo rimboccati le maniche (dell’accappatoio) e ci siamo creati una nuova società e trovato una nuova piscina dove poter nuotare. La finalità, insita nel nome, era quella di riunire sotto un’unica società i nuotatori del litorale romano.
Sul vostro sito affermate che “Un nome ed un logo per belli che siano, non fanno una squadra” sostenendo che “Chi fa veramente una squadra sono gli atleti che la compongono, loro danno fisionomia e carattere”. Quanto è stato semplice o difficile reclutare gli atleti che hanno creato il primo gruppo della Nantes Ostiensis? Quanto è semplice o difficile mantenere saldo e unito il gruppo?

Il gruppo iniziale comprendeva 30 tesserati ed esisteva già in quanto provenivamo da un’altra società che si era sciolta, anche se nella nuova piscina eravamo solo in 15 e gli altri erano sparsi nelle varie piscine della zona. Con questi numeri e con l’afflato della nuova avventura è stato DSCN5334facile gestire il gruppo; quando poi i numeri si allargano, diventa più difficile sia in termini di organizzazione che di rapporti umani. Ai miei ripeto sempre che è facile starci tutti simpatici quando siamo in 20, se invece siamo in 100…beh, è sicuramente più difficile!
Oggi quanti atleti conta la vostra squadra e che spirito vi lega l’uno all’altro?

Abbiamo superato i 100 atleti master e se considero anche l’attività agonistica di nuoto e pallanuoto siamo a 300 tesserati. L’attività master è suddivisa su 4 piscine a Roma (Babel, Le Mura, Siesta 2000, Sporting Club Nuovo Laurentino) più un altro gruppo a Frosinone. Il collante principale credo che sia la passione per questo sport e l’amicizia che lega in primo luogo i responsabili dei vari gruppi. Sicuramente  l’organizzazione del Trofeo, fin dalla sua prima edizione, è un momento che ci unisce molto, tutti sono disponibili a lavorare per fare in modo che tutto si svolga al meglio e mi piace, una volta finito, vederli soddisfatti della riuscita della manifestazione e orgogliosi di far parte della squadra.
Parliamo adesso del Trofeo Master. Possiamo affermare tranquillamente, basandoci sui fatti e sui numeri soprattutto, che il Trofeo Nantes Ostiensis è uno dei più riusciti e rilevanti del calendario Super Master FIN. Come nasce l’idea di organizzare un trofeo di valore come questo e perchè?

DSCN5270L’idea nasce dal voler mettere a disposizione dei master romani un incontro in più e soprattutto in vasca corta (quando iniziammo c’era solo il Forum). Inoltre, dopo aver partecipato a molti meeting a Roma e in Italia, c’era la volontà di misurarsi con le squadre più blasonate, oltre che in acqua, anche sul piano vasca.
Alla seconda edizione del trofeo Nantes Ostiensis si iscrissero già 107 Società e 1.176 atleti! Non è facile avere un successo del genere per una realtà nuova. Come avete fatto a coinvolgere un numero così alto di partecipanti?

Devo ammettere che non ci speravamo, però, a ben vedere, credo che i fattori che hanno portato a questo risultato siano diversi. Alcuni sono esterni a noi, come ad esempio l’enorme numero di master presenti a Roma, altri sono derivati da noi, come la scelta della data ed il programma gare, ma sicuramente fattore determinante per i dati da te citati è stata l’organizzazione dell’anno precedente. Lo scorso anno siamo arrivati a 1.301 (credo il meeting con più iscritti dopo Desenzano). Sono sempre stato convinto che la qualità paga.
Come dicevo in effetti, è davvero uno dei trofei più importanti nonostante sia arrivato solo alla 5^ edizione! Qual’erano gli stati d’animo nell’organizzare la prima?

È stata dura, molto dura. Quando devi gestire 100 società e più di 1.000 master può succedere qualcosa in qualsiasi momento. Credo basti citarti un episodio: dopo 20 minuti dall’inizio del riscaldamento c’è stato un primo incidente, l’ambulanza ancora non arrivava, DSCN5269sospensione del riscaldamento e stavano sospendendo anche il meeting, perché dopo mezz’ora dell’ambulanza ancora non c’era traccia! Avrò perso 10 anni di vita in quell’ occasione!
Cosa avete pensato quando avete riscontrato il grande successo?

Che eravamo stati bravi. Che impegno e passione si erano trasformati in professionalità. La voglia e il divertimento di fare della squadra, aveva portato ad un grande risultato.
Quali erano e quali sono ancora oggi le difficoltà per organizzare un trofeo della portata del Nantes Ostiensis con i suoi numeri?

Certamente rispetto alla prima edizione molte delle difficoltà sono state attenuate, la parte burocratica ormai è praticamente standardizzata. L’attuale impianto che utilizziamo ha tolto altre preoccupazioni (data la capienza ora non mi interessa più se piove o c’è il sole). Rimane sempre però l’angoscia per tutto il periodo dell’organizzazione che scende un po’ al via della prima batteria, ma che svanisce definitivamente solo con il consueto tuffo che mi tocca ogni volta alla fine del meeting.
Che tipo di collaborazione c’è da parte del gruppo Nantes Ostiensis e quante persone impiegate al servizio dell’evento?

Come già detto, la collaborazione è totale, dalla sistemazione del piano vasca, all’accettazione, alla chiamata, all’accompagnamento delle batterie, all’elaborazione vecchio_impiantodati, alle premiazioni, tutti partecipano. Devo ammettere che non li ho mai contati, ma credo che per fare tutto quello che ho citato servono circa 20 persone e considerato che fanno anche le gare e che in quel momento devono essere sostituiti, il numero sale e di molto.
Perché il cambio dal Circolo Madonnetta Fitness Park (una foto della vasca a destra) della zona Acilia di Ostia al Centro Babel del quartiere Infernetto di Ostia a partire dalla 3^ edizione?

Unico motivo: il Babel prima non c’era. Dobbiamo molto alla Madonnetta, lì siamo nati e diventati “grandi”, ma certamente il Babel con le sue vasche, le 10 corsie, l’ampio piano vasca e le tribune, permette molto di più e con meno stress per noi, ma soprattutto per gli atleti che devono gareggiare.
Cinque edizioni quest’anno e non avete mai apportato modifiche al programma gare. Lo ritenete perfetto?

No, assolutamente. Semplicemente ritengo che un meeting sia riconoscibile anche per il programma gare che offre e se questo cambia in continuazione perde un po’ della sua “riconoscibilità”
Da quando il trofeo Nantes Ostiensis si fa al Centro Babel si stabiliscono ogni anno diversi nuovi record, tra cui l’anno scorso quello mondiale M45 nei 100 rana di Rico Rolli del Bastia. La vasca del Babel contiene acqua santa?

DSCN5278La vasca è sicuramente una componente importante e le caratteristiche della nostra sono certamente favorevoli per prestazioni di livello, ma lasciami dire che anche l’ambiente è una componente importante ed è a questo che noi pensiamo: l’atleta ha la possibilità di effettuare un vero riscaldamento durante tutta la durata delle gare; ha spazio e non si deve stressare, perché sul piano vasca si trova a suo agio; sa l’orario di inizio di ogni singola gara; ha un ampio schermo sul quale monitorare la chiamata (foto a destra)…anche questo fa la prestazione.
Curiosità sull’edizione del trofeo di quest’anno. Parliamo della novità dell’inserimento nel programma della staffetta 8X50 SL con il minimo richiesto di 3 donne partecipanti nel team. È stata inserita alla memoria dell’atleta della Nantes Ostiensis Sonia Migliuolo (nella foto a sinistra) scomparsa il 26 Aprile 2011. Ci spieghi questa idea? Perché le staffette e chi era Sonia? Perché saranno da 8 e non da 4 e con il minimo di tre donne?

Quante domande tutte insieme. Cerco, per quel che mi è possibile, di essere breve. Sonia era una persona stupenda che faceva parte, ma per me lo fa ancora, della nostra squadra. Non era un’atleta di “livello”, ma le piaceva nuotare e soprattutto amava la squadra. Volevamo ricordarla, ma non con una gara ufficiale, bensì con qualcosa di più goliardico e fuori da imposizioni di età e di schemi, come appunto lei era.
A favore di chi sarà devoluto l’incasso delle staffette e perchè?

soniaIl vuoto che ci ha lasciato è stato grande e per ricordarla a nome di Sonia è stata creata una associazione “QUE VIDA BOA” il cui operato è consultabile su www.quevidaboasonia.blogspot.com. Il ricavato è devoluto a questa associazione.
Come mai le partitari staffette porteranno punteggio alla società ai fini della classifica finale?

E’ sicuramente un modo per far si che vi siano più partecipanti…e più soldi da devolvere in beneficenza.
Quest’anno sono già molti i trofei che stanno adottando metodi alternativi al classico per il calcolo dei punti ai fini della classifica società. Ultimo il Brixia Fidelis di brescia della scorsa settimana. Voi cosa ne pensate?

Siamo sicuramente favorevoli, noi stessi lo scorso anno abbiamo adottato un metodo poco ortodosso. Prendiamo in considerazione le migliori 40 prestazioni maschili e le migliori 40 femminili con l’intento magari di vedere una più nutrita partecipazione femminile.
Quali saranno i premi per la miglior prestazione femminile e maschile?

DSCN5335Come ogni anno daremo una targa ai vincitori.
Ci saranno altre sorprese durante l’evento?

Ci stiamo attrezzando, ma le difficoltà sono tante. In primo luogo che l’impianto non è nostro, noi siamo dei semplici utilizzatori e dobbiamo sempre confrontarci con la proprietà e la gestione.
Il settore Master del nuoto è cresciuto tanto negli anni, dalle origini ad oggi. Di cosa ha bisogno oggi il mondo master per fare il successivo salto evolutivo che la natura richiama?

Credo che ci sia una cosa fondamentale, dalla quale tutto deriva, la necessità da parte della Federazione di una maggiore attenzione al settore master che non può essere lasciato solo alla passione ed alla voglia di fare di chi ne fa parte. Il movimento è troppo grande ed ha bisogno di un maggior supporto. Da questo discende tutto il resto.

Siamo in chiusura. Vuoi aggiungere altro Alessandro?
Solo un grazie a voi per la passione che dimostrate e che aspettiamo tutti i master al nostro Trofeo, non ve ne pentirete!

                                   DSCN5362         DSCN5245

5° Trofeo Nantes Ostiensis, 31 Marzo e 1 Aprile, un evento da non perdere assolutamente, parola di Swim4life e delle emozioni che anticipa il clip realizzato dal Team del Nantes Ostiensis che vi invitiamo a guardare per intero.

 

Clicca qui invece per visitare il sito ufficiale del team Nantes Ostiensis

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine