Marco_Orsi

Londra chiama! Ecco gli ultimi pass olimpici sorprendenti. I Giochi Olimpici vedranno anche la Rice, la Manaudou e la Filippi. Bocciato Thorpe.

Londra chiama! Ecco gli ultimi pass olimpici sorprendenti.
I Giochi Olimpici vedranno anche la Rice, la Manaudou e la Filippi. Bocciato Thorpe.

marco_orsidi Paco Clienti.
Partendo dai nostri italiani, gli ultimi pass olimpici sono arrivati in occasione dei recenti Campionati Assoluti Primaverili di Riccione, con l’esplosione di Marco Orsi (foto a destrache già nelle batterie eliminatorie dei 50 stile libero aveva sparato tutto per fermare il crono a 22” netti, suo personale in tessuto e terzo miglior tempo mondiale stagionale alle spalle dello statunitense Nathan Adrian con 21″94 e dell’australiano Matthew Targett con 21″98! Il ragazzone di Budrio è arrivato quindi in finale con il pass olimpico già in tasca e a quel punto ha voluto strafare, conquistando anche il titolo di Campione Italiano con il crono di 22″10, davanti a Luca Dotto (22″24) e Andrea Rolla (22″27). Fuori dal podio e dalle ambizioni olimpiche il partenopeo Lucio Spadaro che aveva sorpreso tutti vincendo il titolo italiano degli invernali. C’è poco da preoccuparsi però perché i Giochi di Rio 2016 non sono così lontani per il giovane Spadaro!
Gli Assoluti Primaverili hanno smistato altri due pass olimpici e quello più sorprendente è stato sicuramente quello della rinata Alessia Filippi (foto a sinistra) che ha portato a casa il titolo di Campionessa Italiana dei 200 dorso accaparrandosi un posto per Londra grazie al crono di 2’09”37, circa 1” sotto il limite imposto. La prestazione della pupona romana, argento olimpico a Pechino e oro ai Mondiali di Roma, ha fatto letteralmente stropicciare gli occhi a tutti!

alessia-filippiSebastiano Ranfagni è stato l’altro alfiere degli Italiani Primaverili, regalando una grande emozione nei 200 dorso chiusi in 1’57″85, crono che gli apre le porte di Londra 2012!
Con Orsi, Ranfagni e la Filippi che vanno ad aggiungersi ai già qualificati Dotto, Scozzoli e la Pellegrini, i pass olimpici conquistati ad oggi dagli italiani sono sei, ma c’è grande attesa per la prossima occasione di qualifica che cadrà con gli Europei di Debrecen in Ungheria che si svolgeranno dal 21 al 27 maggio.
Cosa accade invece nel resto del mondo?
È recentissima la notizia della conquista di Stephanie Rice (foto a destra) arrivata contro tutti i pronostici! Dopo il calo di tensione dopo gli ultimi Giochi infatti, l’infortunio alla spalla, i risultati che non arrivano e la sofferta decisione di operarsi a dicembre e le distrazioni del mondo della moda, tutti davano “cotta” la bella australiana. Ed invece Stephanie si è presa di prepotenza il pass nella specialità in cui è campionessa olimpica, i 400 misti che ai Trials Australiani ha chiuso in 4’33”45, dando uno schiaffo morale alla federazione Australiana che aveva puntato invece su atleti come Thorpe che non riescono più a girare i tempi di una volta. La vittoria della Rice fa felice sicuramente tutto il mondo del nuoto perché non vedere una campionessa come lei alle Olimpiadi di Londra, sarebbe stata una perdita per tutti!
stephanie_riceAltro protagonista dell’evento è stato il missile James Magnussen che nei 100 stile libero ha registrato 47″10, a soli 19 centesimi dal primato del mondo del brasiliano Cesar Cielo raggiunto con i costumi gommati! Magnussen che si era già messo in mostra ai mondiali di Shanghai vincendo il titolo dei 100 SL, ha dichiarato che vuole essere considerato come il nuotatore più veloce della storia! “Un messaggio ai miei rivali? Tenetevi pronti” ha commentato Magnussen dopo il risultato brillante!
laure_manaudouPiù Londra si avvicina e più le sorprese aumentano e dalla Francia rimbalza la notizia del pass conquistato da Laure Manaudou (foto a sinistra) che ha vinto i 100 dorso ai trials francesi con 1’00”16! La 25enne ritiratasi nel 2009 e diventata poi mamma di Manon nell’aprile del 2010 è tornata e adesso immaginare di vederla in finale con la Pellegrini in una grande sfida stile storico, non è più proibitivo!
Insieme alla Manaudou urla presente anche tutto il resto del gruppo francese, con Camille Muffat che ha vinto ieri i 400 SL nuotando in 4’01″13, miglior prestazione mondiale senza il costume gommato e nella semifinale dei 200 SL ha chiuso in 1’55″40. Infine, affila i denti la 4×200 SL che con i risultati visti di Agnel, 1’44″42, Leveaux, 1’46″72, Mallet, 1’46″77 e Lefert, 1’46″90, lasciano a bocca aperta. 

phelpsIntanto a Columbus, dove si sono svolte le gare dei Grand Prix americani, Michael Phelps (foto a destra) ha nuotato i 200 SL in 1’45″69, a soli 17 centesimi dal record del francese Yannick Agnel ed ha vinto davanti al tedesco Paul Biedemann (1:48,70) ed il brasiliano Nicolas Olivera (1:49,99) ed Allison Schmitt ha invece toccato la piastra a 1’57″54, avvicinandosi ai livelli della Pellegrini di Riccione. Melissa Franklin infine, ha segnato nei 200 SL lo strepitoso crono di 1’59″83!

Delusione Ian Thorpe (foto a sinistra). Thorpedo inseguiva un sogno, quello di conquistare il pass olimpico nei 200 SL, ma il sogno si è infranto definitivamente ai trials Australiani di Adelaide. Il cinque volte campione olimpico di nuoto ha fatto registrare il 12esimo tempo nella semifinale, finendo fuori dai primi otto qualificati per la finale.
Il giorno successivo l’australiano ha fallito anche nei 100 SL dove ha fatto registrare il 21esimo tempo  con 50″35! “La favola si è trasformata in un incubo – ha dichiarato l’australiano, tornato in vasca lo scorso novembre dopo cinque anni di stop – Sono molto deluso, pensavo di poter nuotare molto più forte”.

THORPE

Quali sono i prossimi appuntamenti per afferrare i Giochi di Londra 2012? Il periodo di qualificazione per il CIO va dal 1° marzo 2011 al 3 luglio 2012 per tutte le prove, ad eccezione delle staffette per le quali il periodo è limitato al 1° giugno 2012.
Come già detto prima, gli Europei di Debrecen in Ungheria che si svolgeranno dal 21 al 27 maggio, saranno occasione per molti di prenotare un soggiorno sportivo a Londra, ma gli altri appuntamenti internazionali in giro per il mondo saranno i vari eventi Nazionali, come ad esempio i Campionati Ungheresi che si svolgeranno a Debrecen proprio in questo week end, dove tra gli altri sarà impegnata anche Zsuzsanna Jakabos, i trials Canadesi che si svolgeranno a Montréal dal 27 marzo al 1° aprile, gli Internazionali d’Italia-Trofeo Sette Colli che si svolgeranno a Roma dal 14 al 16 giugno e gli US Olympic Team Trials di Omaha che si svolgeranno in Nebraska dal 25 giugno al 2 luglio.  

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine