giuliani-massimo

Europei di Fondo Piombino 2012, intervista al CT Azzurro M. Giuliani. Grande impegno per un’organizzazione che vuole le 5 stelle!

Europei di Fondo Piombino 2012, intervista al CT Azzurro M. Giuliani.
Grande impegno per un’organizzazione che vuole le 5 stelle!

giuliani-massimodi Paco Clienti.
Dopo aver egregiamente organizzato i Campionati Italiani Assoluti in Acque Libere nella scorsa stagione, quest’anno Piombino fa un particolare bis, ospitando i Campionati Europei, giunti alla 6^ edizione, che andranno di scena dal 12 al 16 settembre nella bellissima ed affascinante cornice toscana! È la seconda volta nella storia degli Europei di Fondo che l’Italia organizza l’evento, dopo Terracina nel lontano 1991. Era tempo di riportare i Campionati Europei a casa, per questa Italia che al Fondo ha dato tanto, sia sotto l’aspetto dell’evoluzione tecnica che qualitativa.
C’è grande fermento per i preparativi, con una Piombino che vuole indossare il più bello degli smoking per figurare in questa importante occasione.
Proprio in questi giorni, sia in Federnuoto che al Comune di Piombino, si sono riuniti al tavolo le varie figure responsabili dell’evento per fare il punto della situazione e fissare i prossimi impegni ed obiettivi da raggiungere per continuare a cavalcare con fierezza la strada che porta agli Europei!
Ne abbiamo parlato con uno dei personaggi forse più rilevanti del momento ed al centro delle decisioni sia tecniche, legate alla Nazionale che organizzative, legate all’evento.

locandinaStiamo parlando di Massimo Giuliani, Commissario Tecnico della Nazionale Azzurra, Assessore allo Sport del Comune di Piombino e Presidente del Comitato Organizzatore di questi Europei!
Come di consueta abitudine, vista la nostra personalità Master per la quale nel nuoto siamo un po’ tutti amici, ci diamo del TU anche con Massimo Giuliani.
Il primo aspetto che vorremmo toccare di questo argomento è l’esposizione mediatica e pubblicitaria. Indubbiamente questi Europei di Piombino sono una grande occasione per il nostro paese! Quanto è importante il lavoro di Marketing per contribuire alla buona riuscita di un evento di questa portata?
Direi che è importantissimo, in quanto è il mezzo attraverso il quale si porta l’evento a conoscenza di tutti, partendo dalla cerchia locale del posto, fino ad allargarci gradualmente alla provincia, alla regione, fino poi a tutto il territorio nazione. Un evento del genere è importante per tutto il Paese come dicevi e per renderlo ancora più sentito contiamo molto anche della scia di entusiasmo sportivo che verrà fuori dalle olimpiadi di Londra. Penso che si vedrà del bel nuoto.
Altra cosa importante per quanto riguarda la divulgazione, è che grazie alla Federazione Italiana Nuoto raggiungeremo 1.160 società italiane attraverso comunicazione e-mail, avendo così la possibilità di comunicare facilmente ed in maniera istantanea. Inoltre stiamo lavorando per creare una pubblicazione cartacea che arrivi nelle 500 piscine più importanti d’Italia. Realizzeremo ovviamente anche una promozione attraverso la televisione ed in questo speriamo di trovare una forte collaborazione da parte della Rai.

Quanto è importante in questa occasione il fatto che il Commissario Tecnico della Nazionale di Fondo, sia anche l’Assessore allo Sport del Comune di Piombino ed il Presidente del Comitato Organizzatore?
Mi occupo di Acque Libere e Fondo dal 1987 e penso di avere un’esperienza tale da poter affrontare insieme a Valerio Fusco qualsiasi tipo di situazione, che sia organizzativa o tecnica.
Aver vissuto la storia e l’evoluzione del nuoto di Fondo, con i cambiamenti di tecniche, metodiche organizzative e gestionali, è per me sicuramente un punto in più che in questa occasione va a vantaggio delle altre figure che ricopro per questo evento e quindi in generale credo sia un bene per le esigenze dell’organizzazione. Dov’è il limite in tutto questo? I tantissimi impegni che dovrò affrontare, tra Olimpiadi, organizzazioni Europei e le varie tappe della Nazionale che portano a questi due principali eventi, mi porteranno ad un certo punto ad essere oberato. Fortunatamente posso contare sull’aiuto di ottimi professionisti che lavorano insieme a me che potranno sostenermi nei momenti difficili.

conferenza_stampa_mercoled_piombino_1Venerdì 23 marzo si è svolta a Roma, presso la Sala Consiglio della Federazione Italiana Nuoto, una riunione tra la FIN e il Comitato Organizzatore. Hai dichiarato in quell’occasione che l’obiettivo principale è quello di rendere questo campionato europeo un evento dal grande valore tecnico e mediatico, che favorisca lo sviluppo e la promozione della nostra disciplina sul territorio nazionale. Cosa è venuto fuori da questo incontro?
Innanzitutto si è parlato di aspetti tecnici dell’organizzazione, della suddivisione degli spazi nel villaggio, della promozione dell’evento e quindi del marketing di cui abbiamo parlato prima. Abbiamo specificato e definito i ruoli e ci siamo posti degli obiettivi, considerando anche che il 27 aprile avremo un incontro con lo staff tecnico della sponsorizzazione marketing della LEN e con i responsabili di Omega Timeing, con i quali definiremo alcuni dettagli dell’organizzazione ed il 3 e 4 giugno ci incontreremo ancora per eseguire il sopralluogo tecnico.

Mercoledì 28 marzo invece c’è stata la conferenza stampa svolta presso la Sala Consiglio del Comune di Piombino per presentare ufficialmente l’evento. Quali sono le aspettative che avete per questo appuntamento?
conferenza_stampa_mercoled_piombino_2Le aspettative sono tantissime e ci teniamo a fare bene. Sono attese moltissime rappresentative nazionali e dovremo pensare un’organizzazione per gestire circa 150 nuotatori previsti. Inoltre ci saranno circa 300 addetti alle Federazioni, 70 addetti tra Giuria nazionale ed internazionale, Commissione Tecnica LEN e Cronometraggio, numeri per i quali si consegue un grande impegno.
Abbiamo parlato di gestione della sicurezza ed abbiamo esposto la bozza del progetto del Villaggio Sportivo che sarà allestito per l’occasione e che sarà ufficializzato definitivamente dopo la venuta della LEN così come anche il percorso gara.

In questo momento di grande crisi economica per il nostro Paese, abbiamo la possibilità di ospitare un evento sportivo importante come gli Europei di Fondo in una città che vanta grande disponibilità in termini di turismo. Sport/Economia/Piombino. In che modo questo triangolo può giovare all’economia ed ai valori sportivi ed in cosa bisognerà essere perfetti per far si ottenere il massimo risultato?
L’occasione è davvero molto importante in effetti. Il nostro impegno per l’organizzazione di questi Europei è finalizzato proprio alla promozione del territorio oltre che della disciplina, coinvolgendo principalmente le provincie limitrofi di Livorno e Grosseto, ma anche il resto del territorio nazionale. A tal fine abbiamo pensato di organizzare una serie di eventi sportivi legati al mare, come gare e traversate in canoa, in barca a vela, ma anche eventi di carattere culturale, con spettacoli teatrali, incontri sociali, ecc. Tutto questo partirà dal 25 aprile credo e fino ad arrivare agli Europei! Il programma si chiamerà infatti “Aspettando l’Europeo” e l’idea è stata presa di spunto a quanto già realizzato per il Giro d’Italia. Credo che a quel punto, valga davvero la pena spostarsi e fare un salto a Piombino per vivere questi Europei di Fondo, unendo l’aspetto sportivo a quello culturale, approfittando di per vivere la città ed il turismo che offre. Il marketing in questo caso quindi serve a due cose: promuovere il territorio e reperire le risorse per organizzarlo, cosa che crea anche lavoro per le attività locali. Piombino e la zona circostante ha una grande potenzialità attrattiva e vanta posti meravigliosi, come i Parchi Val di Cornia che rappresentano un bene archeologico ed ambientale non indifferente. Piombino è al centro dell’Italia, facilmente raggiungibile per tutti e trascorrere un week end da queste parti per unire il turismo sportivo a quello culturale, credo sia un’occasione rara!

nuoto_sicurezzaParliamo di sicurezza. Quali sono i principali obiettivi prefissati per rendere l’evento sicuro al 100%? Quante risorse saranno impiegate a questo scopo?
Intanto bisogna ricordare che l’aspetto sicurezza è da studiare e preparare anche per gli spettatori! Quando c’è un grosso numero di persone che sono presenti in un luogo, scattano dei rischi che vanno considerati e quindi il nostro impegno sarà a 360°.
Per quanto riguarda le gare, faremo un cordone esterno al percorso rappresentato dalle forze dell’ordine con imbarcazioni a disposizione molto importanti ed attrezzate grazie alla collaborazione della Capitaneria di Porto, Guardia di Finanza e Carabinieri. Un altro cordone sarà realizzato interno al percorso, con imbarcazioni fisse ogni 150-200 metri che scannerizzeranno il tratto di mare di competenza. Dentro questo cordone infine circoleranno imbarcazioni leggere come gommoni, moto d’acqua e canoe. Oltre tutto questo, ci saranno circa 40 assistenti bagnanti impiegati.
Il piano soccorso ed emergenza sarà dettagliato nei minimi particolari con i vari ruoli ben definiti ed i vari piani di emergenza ben studiati.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Proprio parlando di sicurezza in mare, cosa ne pensi dell’ennesimo incidente accaduto ieri in Australia che ha visto la morte di un ragazzino di 14 anni mentre partecipava ad un Campionato di Surf?
È una tragedia! Il mare è purtroppo un elemento improbabile, un ambiente molto bello, ma che nasconde sempre delle insidie e quindi degli imprevisti. Noi cercheremo di ridurre drasticamente questi imprevisti ma dobbiamo essere consapevoli che tutto può sempre capitare. L’importante è valutare bene tutto ciò che si può verificare e considerare bene tutte le difficoltà, prima che accadano, così da essere ben preparati ad ogni evenienza.

conferenza_stampa_mercoled_piombino_3Il 1° aprile ci sarà una prova generale alla coppa del mondo di Eilat. Sarà importante per la strada che si sta percorrendo già da tempo per arrivare a Piombino?
Si, ci saranno tra gli altri Valerio Cleri che non ha preso parte alla preparazione con il collegiale che si sta svolgendo in questi giorni a Johannesburg, in Sudafrica. Il 24 saremo a Cancun per la tappa di Coppa del Mondo e poi a maggio faremo un Collegiale che durerà circa 18 giorni, forse in Sicilia. Infine, il 9 e 10 giugno saremo a Setubal per tentare l’ultima possibilità di qualificazione Olimpica!

Agli Europei di Piombino ci sarà spazio anche per i Master con una gara da 2,5 km. Come si svolgerà ed a chi sarà aperta la competizione?
L’evento si chiamerà “Abbracciate l’Europeo” e sarà aperta a tutti i Master che vogliono parteciparvi. Si terrà venerdì 14 settembre, quindi nel mezzo dei campionati Europei, approfittando della giornata di pausa. Usufruiremo quindi delle strutture degli Europei e l’evento sarà inoltre inserito come tappa ufficiale di circuito.

Come mai si è pensato a questo spazio da dedicare al settore Master? 
Avevo visto una cosa simile a Santos per la Coppa del Mondo in Brasile. L’idea ci è piaciuta molto e visto che avevamo un giorno di pausa da poter sfruttare, abbiamo pensato di fare una cosa analoga anche noi. L’idea è stata apprezzata da tutti gli addetti ai lavori, compresa la LEN. Inoltre penso che ci sia molta sinergia tra Master ed Agonisti per quanto riguarda le acque libere e quindi la presenza Master ci stava proprio bene!

L’assessore provinciale Bonsignori ha dichiarato che “investire nello sport in un momento economico difficile come questo è segno di lungimiranza e programmazione. Lo sport è un settore trainante e puntare su di esso, come fa il comune di Piombino, è necessario per ogni investimento economico futuro.” Mi pare di percepire una piccola frecciata al Governo in questa dichiarazione, legata al discorso Olimpiadi di Roma…tu che ne pensi?
Sicuramente il Governo e Monti hanno fatto delle valutazioni importanti per dire di dover rinunciare alle Olimpiadi di Roma. Nel nostro caso invece, abbiamo fatto i nostri conti e siamo convinti che l’eventi porterà grandi entrate economiche per lo sviluppo del territorio.
Con l’unione delle persone sui può realizzare qualcosa di importante e credo che questo sia un messaggio da evidenziare per il sociale e le potenzialità del nostro Paese!

Siamo in chiusura, vuoi aggiungere qualcosa?
Ringrazio Swim4life per lo spazio concesso. È anche su stazioni di informazioni aggiornate e seguite come la vostra che puntiamo per divulgare l’evento e coinvolgere l’interesse pubblico. Ci teniamo moltissimo all’appuntamento di Piombino e daremo il massimo per ottenere il massimo! 

Mondiali_Shanghai_Gian_Mattia_DAlberto_LaPresse


occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights