copertina

Eder, Noera, Vergani, le donne comandano! Record europei ed italiani a raffica.

Eder, Noera, Vergani, le donne comandano!
Record europei ed italiani a raffica.

copertinadi Paco Clienti.
In questa seconda parte del Report Master della Settimana troviamo protagoniste assolute le donne, con grandi prestazioni e record che caratterizzano la seconda parte dell’ultimo week end master (clicca qui per leggere la prima parte del report).

All’11° Trofeo Pina Cattarinich, svolto presso la piscina comunale olimpionica di Palermo, marcano presenza oltre 430 atleti.
La bella giornata di sole siciliana si apre con i 100 Rana che trovano un Vincenzo Amoroso, M45 della Waterpolo Palermo in gran forma con 1’14″45 per 920,62 punti. Migliore tabellare è di  Nicolò Ponte, M75 della Pol. Nadir che segna 1’53″74 per 827,68 punti. Grande assente quest’anno delle gare siciliane è indubbiamente Sabrina Seminatore che anche in questa occasione è mancata alle gare.
Tra le grandi protagoniste del Nuoto Master siciliano in Italia quest’anno invece c’è Maria Alwine Eder (nella foto a sinistra), M50 della Pol. Nadir che con 2’43″56 per 1.004,16 punti nei 200 dorso, segna il nuovo Record Europeo di categoria e supera l’eccellento risultato precedente di un’altra italiana, Cristina Tarantino con 2’45”00 del lontano 2005! Con questo risultato la Eder conquista anche la migliore prestazione del trofeo!

eder_alwine_maria

Nei 50 farfalla  femminile domina un’altra grande protagonista del nuoto siciliano e nazionale di questa stagione Valeria Corbino, M30 del T.C. Match Ball con 30″45 per 938,26 punti.
Tra gli uomini la migliore prestazione è di Fabio Camalleri, M35 della Pol. Mimmo Ferrito con 27″73 per 913,81 punti.
Nei 400 Stile Libero femminile Giuseppa Zizzo, M30 della Pol. Mimmo Ferrito si confwerma la donna da battere con 4’47″42 per 944,78 punti.
La mattina si chiude con la prova fuori gara di Giulia Noera (nella foto a destra), M45 della Waterpolo Palermo che prova l’impresa di abbattere il Record Italiano nella gara probabilmente più dura di tutte, i 200 farfalla! Tutto il tifo è per lei nella gara svolta da sola in vasca ed è esplosione del pubblico al tocco della piastra e l’illuminazione del timer che segna 2’39”76! La “leonessa” siciliana supera il crono fissato da Daniela Pedacchiola con 2’40”42!

Le gare riprendono nel pomeriggio con i 100 Stile Libero che trovano ancora protagonista Maria Alwine Eder che segna il crono di 1’06″03 per 961,84 punti, riuscendo a migliorare il Record Italiano da lei stessa fissato a 1’06”31 solo due settimane fa!
Noera_GiuliaNei 50 dorso annotiamo la gara di Vivienne Nuccio, M35 della Waterpolo Palermo che segna 33″19 per 952,09 punti. Nei 50 Rana maschile è ancora Vincenzo Amoroso protagonista con il crono più veloce di 33″01 per 921,54 punti, ma la migliore tabellare è di Fabrizio Griffo, M55 con 34″41 per 956,41 punti che è anche la migliore prestazione assoluta maschile del trofeo!

La classifica per Società viene stilata sommando i punteggi tabellari ottenuti dai primi sedici atleti classificati di ogni categoria e gara, maschi e femmine e vede trionfare la Polisportiva Nadir con 131.082,40 punti, davanti ai cugini della Waterpolo Palermo con 101.214,71 punti e la Pol. Mimmo Ferrito con 73.494,00 punti.

Al 13° Trofeo Città di Piacenza, svolto presso la piscina olimpionica della Canottieri Vittorino da Feltre, arrivano circa 450 atleti.
Si comincia ed è subito spettacolo nei 50 stile libero dove Daniela De Ponti, M45 della NC Milano, si ferma a pochi decimi dal limite del Record Italiano da lei stessa fissato nel 2010, segnando 29″10 per 963,23 punti. Poco dopo la De Ponti va oltre di 1” dal R.I. anche nei 50 farfalla con 31″76 per 937,03 punti.
Nei 50 farfalla il re della velocità è Michele Galvagno, M30 della Derthona Nuoto che segna 27″54 per 911,76 punti. Migliore tabellare invece per Savino Metello Angelo, M45 del Malaspina SC con 28″59 per 928,30 punti.
Il più veloce nei 50 SL invece è il sardo William Careddu, M35 dell’Atlantide che segna 25″47 per 926,19 punti che segna il crono più basso anche nei 100 farfalla con 1’02″07 per 913,16 punti!
migliore prestazione tabellare e cronometrica nei 50 rana per Simone Battiston, M35 della Derthona Nuoto che segna 31″42 per 936,03 punti.
verganiDomina i 50 dorso un’altra atleta della Derthona, Diletta Lugano, M25 che segna 32″05 per 959,13 punti, ad un solo centesimo di secondo dal suo personale, attuale Record Italiano! La Lugano va oltre il R.I. di 6 decimi invece nei 100 dorso dove segna 1’08″98 per 959,41 punti.
Migliore tabellare dei 400 Stile Libero maschile è di Marco Leone, M45 del Circolo Canottieri Napoli con 4’30″27 per 955,23 punti che realizza anche il miglior 200 SL con 2’08″65 per 935,72 punti.
Sfiora il colpaccio Valeria Vergani, M40 del Pratogrande Sport nei 400 misti dove segna 5’21″95 per 1.009,38 punti, ad un passo dal Record Europeo detenuto dall’italiana Marzena Kulis con 5’21”87 del 2006! La Vergani (nella foto a destra) si rifà poi nei 200 SL dove segna 2’13″44 per 995,58 punti, superando il bel Record Italiano che fece Monica Soro nella scorsa stagione con 2’15”78!
Nei 100 rana si evidenzia su tutti Fabio Cavalli, M45 della Milano Nuoto Master con il crono di 1’12″07 per 951,02 punti.

La classifica di squadra viene calcolata con il metodo tipo Formula Uno, il “FISSI con premio vittoria” e cioè 9-7-6-5-4-3-2-1 punti, dal primo all’ottavo classificato di ogni singola categoria!
Vince la Canottieri Vittorino con 342 punti, davanti alla Derthona Nuoto con 272 punti e Swimming Club Alessandria con 214 punti.

Al 5° Trofeo sotto le stelle, caratteristico evento master con gare in notturna e festa nel dopo gare, al primo anno in Circuito Super Master FIN dopo le prime 4 edizioni fuori circuito, svolto presso la piscina dell’Aquarius annessa all’Hotel d’Altavilla di Canosa di Puglia, arrivano solo 87 atleti, complice probabilmente la concomitanza con i troppi trofei concentrati nell’ultimo week end di Circuito, di cui uno sempre in Puglia, causa imminenti Mondiali.
Il Trofeo in vasca corta, probabilmente poco allettante per i tanti atleti che hanno bisogno di provare la vasca da 50 metri prima dell’evento di Riccione vede pochi barlumi di buone prestazioni date da Sara Calabrese, M25 dell’Apulia Nuoto che nei 100 misti segna 1’18″70 per 831,00 punti e ripete il buon punteggio nei 100 Stile Libero con il crono di 1’08″26 per 836,95 punti e Fabrizio Addamiano, M25 dell’Aquarius che nei 50 dorso segna 30″34 per 839,49 punti e nei 100 SL 57″57 per 867,47 punti, entrambi migliore prestazione tabellare del trofeo e vincitori di un buono valido per la partecipazione ad un corso subacqueo con il conseguimento del brevetto Discovery Scuba Diver!

planet_andria

Buone le gare anche di Giuseppe Giordano, M35 del Pianeta Benessere con 1’07″79 per 855,88 punti nei 100 misti e 30″63 per 867,12 punti nei 50 dorso e Francesco Sette, M30 del Murgia Sport con 34″18 per 820,66 punti nei 50 rana.
Vince il trofeo il Planet Andria (nella foto a destra) con 18.839,64 punti, alla seconda vittoria dopo il trofeo casalingo di 15 giorni fa. Secondo e terzo posto sul podio per il Pianeta Benessere con 15.886,36 punti ed Aquarius con 14.551,70 punti.

Il giorno successivo ci si sposta di qualche km per il 4° meeting Città di Taranto, che si svolge presso la bella piscina da 25 metri ad 8 corsie “Meridiana” di Taranto con circa 290 atleti.
Non mancano i ranisti come di consuetudine pugliese. Nei 50 rana annotiamo i risultati di Paola Patera, M30 della Piscina 90 con 39″51 per 839,79 punti ed Anna Carano, M45 dell’Azzurra Race Team con 38″93 per 887,75 punti tra le donne, la sfida M30 tra Vincenzo Giove del Sottosopra con 31″37 per 894,17 punti e Francesco Sette del Murgia Sport con 34″09 per 822,82 punti. migliore tabellare per Virgilio Panarese, M45 del Sottosopra con 33″00 per 916,06 punti.
Vincenzo Giove, M30 del Sottosopra che segna 2’28″12 per 923,58 punti nei 200 rana, ancora lontano dalle sue migliori prestazioni ma in ripresa dopo il lungo stop di questa stagione.
Igor Napolitano, M40 dell’Icos SC nei 50 farfalla segna 29″41 per 870,79 punti.

Dominatrice delle donne e migliore atleta del Nuoto Master Terra è Raffaella Perrotta, M40 che nei 200 stile libero segna 2’22″20 per 909,70 punti e nei 200 farfalla 2’47″90 per 870,99 punti.

abbatantuomo_ValentinaRitorna ai fasti di un tempo ed anche meglio Valentina Abbatantuono (nella foto a destra di A. Ferrara, in mezzo a R. Ferrucci e S. De Carlo, il podio M30 dei 200 SL), M30 del Modugno che nei 200 SL segna il crono di 2’32″44 per 827,93 punti, suo migliore assoluto!
Sfida interessante nelle ultime batterie dei 200 Stile Libero maschile con gli M25 Maurizio De Gironimo del Nuoto Master Terra con 2’04″51 per 892,78 punti e Carrozzo Terenzio dell’Out  Line Nuoto con 2’05″01 per 889,21 punti, insieme a Dario Pezzuto, M30 dell’Icos SC che segna 2’05″95 per 887,02 punti.
Annotiamo anche la sfida di velocità sui 100 SL con Dario Pezzuto, M30 dell’Icos SC che con 56″40 per 892,55 punti è il più veloce di tutti. Alle sue spalle Terenzio Carrozzo, M25 dell’Out Line Nuoto con 56″54 per 883,27 punti e Gaetano Fabrizio Tavano, M35 del Nantes Ostiensis con 56″82 per 898,98 punti.

La classifica finale viene fuori dal calcolo dei punteggi dei primi 8 classificati per ogni categoria e staffetta. Vince il 4° meeting Città di Taranto il Nuoto Master Terra (vecchia Mediterraneo Sport e Meridiana Sport) con 90.000 punti, il team di casa (nella foto a destra), davanti alla FIMCO Nuoto e Modugno.

Clicca qui per i risultati completi del 5° Trofeo sotto le stelle

Clicca qui per i risultati completi del 4° meeting Città di Taranto

MeridianaClicca qui per i risultati completi del 13° Trofeo Città di Piacenza


Clicca qui per i risultati completi del 11° Trofeo. Pina Cattarinich

Clicca qui per il report master della settimana del  19° Meeting Città di Gallarate, del 22° Trofeo Terme di Giunone e dell’8° Trofeo Sergio Faggi.

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights