medaglie

Pallanuoto Master, Italia sul tetto del Mondo! A Riccione trionfano SC Argentario e All Swim Priolo Gargallo.

Pallanuoto Master, Italia sul tetto del Mondo!
A Riccione trionfano SC Argentario e All Swim Priolo Gargallo.

medagliedi Paco Clienti.
Tra gli avversari più agguerriti che si prospettavano sulla strada dei Mondiali Master di Pallanuoto degli azzurri dello Sporting Club Argentario, guidato dal coach Francesco Zongoli e dai dirigenti Mario Pace e Guido Loffredo, concorrenti nella cat. M40, c’erano le inglesi dell’English Roses ed alla domanda “Conosci questi temibili avversari”, il portierone Monica Canetti, intervistata due mesi fa  da Swim4life (clicca qui per visualizzare l’articolo), aveva risposto ”Saranno sicuramente robuste e ben preparate ma non conosco chi siano. Penso solo che secondo me andiamo lì e vinciamo, proprio perché ci andiamo senza pretese e con l’idea di divertirci!”. 

Detto fatto e così è stato per lo SC Argentario che si è aggiudicato il titolo di Campionesse del Mondo nella finale giocata proprio contro le britanniche, vinta per 16-5!
L’ex nazionale azzurra che per tanti anni ha sbracciato in vasca, prima come ottima nuotatrice e poi come grande portiere del Volturno con il quale ha vinto ben sette scudetti, diventando anche una delle colonne portanti del “Sette Rosa” degli anni ’90, ha vissuto questa esperienza master come un ritorno ai vecchi tempi ma in maniera differente, con uno spirito diverso, con meno pressioni e divertimento puro!

SC_ArgentarioQuali erano le aspettative una volta conquistata la finale?
Sarò sincera, eravamo molto ottimiste sulla vittoria visto che avevamo già giocato e vinto nei gironi eliminatori contro le ragazze inglesi – risponde Monica Canetti contattata da Swim4life – Conoscevamo l’avversario e conoscevamo le nostre capacità. Siamo arrivate all’appuntamento cariche e pronte!
Ora che quest’avventura è terminata, come commenti l’esperienza?
È stato tutto molto bello perché oltre alla gioia di tornare in acqua per giocare, abbiamo avuto la fortuna di avere gli impegni in gara sempre in orari che ci consentivano di fare anche molte altre cose durante la nostra permanenza a Riccione. Siamo state sempre insieme, siamo uscite la sera ed anche se non abbiamo fatto chissà cosa, ci siamo divertite molto. Questo ha fatto molta aggregazione e squadra.
Ora che l’hai vissuta direttamente, sei soddisfatta di essere tornata alle competizioni con il settore Master dopo i tuoi trascorsi da professionista?
Ti dirò, questo è un bellissimo ambiente, divertente e che dà molta possibilità di socializzare, in questa occasione anche con gli stranieri. Sono state molto simpatiche ad esempio le australiane Pink Pointers con le loro parrucche rosa!
Sono quindi molto soddisfatta di aver accolto la richiesta di un vecchio amico,
 Francesco Zongoli, il coach dello Sporting Club Argentario, ma devo ringraziare soprattutto un altro amico che nuota nel settore Master da diversi anni e che mi aveva consigliato di provare a tornare per divertirmi, Francesco Bonasia che mi ha convinta ad intraprendere quest’avventura!

Ed ecco il team delle campionesse del Mondo dello SC argentario al completo:
in alto da sinistra: Francesco Zongoli, Flavia Villa, Mario Pace, Emilia Alberti, Antonella Cestarelli, Cristina Consoli, Monica Canetti, Rosa Aleeva e Fabiana Biancucci;
in basso da sinistra: Elena Bacchelli, Paola Todaro, Laura Pieretti, Gloria Capoluongo, , Paola Sabbatini, Julia Pyreseva e Stefania Lariucci.

Argentario

Si è laureata Campione del Mondo anche la All Swim Priolo Gargallo che ha battuto le australiane del Dolphins Womens per 8-2 nella finale della categoria femminile M35! 
Maddalena Musumeci, una delle protagoniste del team All Swim Priolo Gargallo, oro olimpico ad Atene 2004, due titoli mondiali e quattro europei con il Setterosa di Pierluigi Formiconi, dieci scudetti, sei coppe dei campioni e una supercoppa europea con l’Orizzonte Catania, è entusiasta del risultato raggiunto con le compagne di squadra!
“Vincere è sempre una bella emozione – ha commentato la pluricampionessa – Ci siamo molto divertite qui a Riccione, siamo venute sopratutto per giocare, abbiamo vinto perche avevamo lo spirito giusto. Dal punto di vista dei risultati abbiamo dominato, ma ci tengo a ribadire che siamo venute soprattutto per divertirci. La maggior parte delle ragazze sono mamme; questo mondiale ci ha dato la possibilità di staccare un po’ dalla vita di tutti i giorni e di vivere una bella esperienza tra amiche”.
Domani le ultime finali, che chiuderanno il quadro della pallanuoto ai Mondiali Master. 
ViolaTecchi033Intanto la Polisportiva Comunale Riccione, tema di casa, ha conquistato la 4^ medaglia grazie a Viola Tecchi (nella foto a destra), cat. M25, con una sorprendente gara dalla piattaforma. La 25enne cattolichina che di professione fa la fisioterapista a Rimini, ha sorpreso le avversarie con una gara che l’ha sempre vista tra le prime tre. Gli ultimi due tuffi le hanno regalato l’argento con 170.90 punti dietro l’americana Mckenna Long (172.35). “Ho perso l’oro per meno di due punti, una questione di dettagli – ha detto Viola a caldo – ma sono felicissima. Dopo due sesti posti dai trampolini una medaglia “pesante” mi rende felicissima”. Il mondiale di Viola non si ferma qui. La “stakanov” della PolCom, infatti, si tuffa oggi sia nel sincro da tre metri in coppia con Valeria D’Ermo della Carlo Dibiasi di Roma, che nel sincro dalla piattaforma con la compagna di squadra Cristina Cicchetti.

Sono così 4 le medaglie (due ori e due argenti), messe in carniere dalla Polisportiva Comunale Riccione e tutte grazie a due tuffatrici.
Oggi il programma dei mondiali prevede le finali dei tuffi sincro, sia dal trampolino da tre metri che dalla piattaforma. Numerose le coppie della PolCom Riccione che partecipano. Oltre alle coppie femminili già citate, dal trampolino si tuffano Arcangeli/Curzi, Balzi/Saulle, Segalini/Facchini, Nardi/Galeano. Dalla piattaforma Corrà/Nardi, Balzi/Stefanon, Segalini/Saulle, Curzi/Arcangeli, Facchini/Galeano.

Ricordiamo che stasera, a partire dalle ore 20.30, sfilata di tutte le 76 nazioni partecipanti fino a viale Ceccarini e piazzale Roma. Lì, saluto del sindaco di Riccione Massimo Pironi e discorsi di apertura del presidente della Federazione italiana nuoto Paolo Barelli e della Federazione internazionale Julio Maglione per la Cerimonia ufficiale di apertura dei Mondiali.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Clicca qui per i risultati completi del Nuoto Sincronizzato

Clicca qui per i risultati completi della Pallanuoto

Clicca qui per i risultati completi dei Tuffi

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares