vasca_salaria

Salaria Sport Village libero! Tolti i sigilli alla struttura.

Salaria Sport Village libero!
Tolti i sigilli alla struttura.

vasca_salariadi Paco Clienti.
Dopo lo scandalo di “piscinopoli 2009” furono ben 11 gli impianti sequestrati a Roma per gli abusi e sprechi fatti in occasione dei Mondiali di Nuoto, tra cui i circoli di Roma 70, Polisportiva Parioli tiro a volo, Roma team sport, Polisportiva Città futura, Acqua Aniene, Cristo Re, Axa Immobil sport, Real sport village, Associazione Agepi, Villa Flaminia, Sport 2000, Tevere Remo, Gav New city, Flaminio sporting club e il Salaria Sport Village, sito presso la località romana di Settebagni, famoso centro sportivo che oltre al Nuoto offre corsi di canottaggio ed altre interessanti attività.
Dopo la respinta della richiesta di dissequestro, avvenuta a novembre 2011 e presentata dai legali del centro sportivo, il Tribunale del Riesame ha disposto oggi con provvedimento il dissequestro di alcune parti del Salaria Sport Village!
Saranno finalmente libere per l’agibilità ed utilizzo le palazzine G ed H nonchè la piscina olimpionica e quella di allenamento, oltre all’area destinata a parcheggio e ad una foresteria!

I sequestri erano stati disposti nel maggio del 2009, poco prima dei Mondiali di Nuoto, dopo che il gip rilevò che erano stati costruiti senza i necessari permessi in quanto l’autorizzazione concessa dal commissario straordinario non poteva essere considerata alla stregua di una delibera della pubblica amministrazione.

salariaL’accusa fu di abuso di un terreno inutilizzabile ai fini edificabili. Poco più a valle del Salaria sport village infatti, c’è il Castel Giubileo che taglia il Tevere che durante le piene è contenuto proprio dalla costruzione che diventa una barriera che protegge il centro di Roma. L’acqua trattenuta va ad allagare le campagne di Settebagni e proprio su una di queste sorge la nuova grande piscina coperta, con foresteria-hotel, centro massaggi e parcheggio.
Con il dissequestro il Salaria Sport Village potrà finalmente utilizzare le strutture costruite e si presume che la nuova piscina olimpionica sarà utilizzata nella prossima stagione anche per il Nuoto Master, con il Trofeo del Memorial P. Costoli, come confermato telefonicamente da Patrizio napolitano, uno degli organizzatori dell’evento e socio del club Salaria Sport Village.

La battaglia non finisce qui perché la prossima udienza per gli abusi dei Mondiali di Nuoto si terrà il 5 luglio e tra gli imputati ci sono Balducci e Rinaldi, oltre a Giovanni Malagò, il presidente del Canottieri Aniene, per un totale di 33 imprenditori!

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine