italia_nuoto

Siam pronti alla morte, l’Italia chiamò! Convocati gli Azzurri del team di Nuoto olimpionico.

Siam pronti alla morte, l’Italia chiamò!
Convocati gli Azzurri del team di Nuoto olimpionico.

italia_nuotodi Paco Clienti.
È stata una stagione incredibile per il nuoto nostrano, con colpi di scena sia in negativo che in positivo che hanno stravolto i piani e le aspettative di tifosi ed addetti ai lavori.
L’esplosione della seconda giovinezza di Pippo Magnini tornato a bruciare come una fenice, il ritorno del figliol prodigo di Luca Marin, l’imposizione straordinaria del baby Paltrinieri, il salto di Mattia Pesce e l’affermazione di Mirco Di Tora su tutti in particolare tra gli uomini.
Hanno saputo stupire invece tra le donne l’estro di Arianna Barbieri ed Ilaria Bianchi, confermate stelle nascenti di questa nazionale, Alessia Filippi con il ritorno che ha lasciato tutti a bocca aperta, Alice Mizzau ed Alice Nesti che hanno preso in mano le redini del loro destino, cavalcando verso queste olimpiadi!

Gli Azzurri che dunque prenderanno parte al ritiro e che vedremo solcare le acque delll’Aquatics Centre di Londra (foto a destra) dal 28 luglio al 4 agosto, saranno 19 uomini e 14 donne:

aquatics-centreuomini
Marco Belotti (CC Aniene)
Gabriele Detti (Esercito/Team Lombardia)
Luca Dotto (Forestale/Larus Nuoto)
Alex Di Giorgio (CC Aniene)
Mirco Di Tora (Fiamme Oro/NC Azzurra 91)
Riccardo Maestri (Gestisport)
Gianluca Maglia (Fiamme Gialle/Ispra Swim Planet)
Filippo Magnini (Larus Nuoto)
Luca Marin (CC Aniene)
Marco Orsi (Fiamme Oro/Uisp Bologna)
Gregorio Paltrinieri (Coopernuoto)
Mattia Pesce (Fiamme Oro/Forum SC)
Luca_MarinSamuel Pizzetti (Carabinieri/Nuotatori Milanesi)
Sebastiano Ranfagni (Carabinieri/RN Florentia)
Matteo Rivolta (Team Insubrika)
Andrea Rolla (Team Lombardia MGM)
Michele Santucci (Fiamme Azzurre/Larus Nuoto)
Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto)
Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno)
   
donne
Arianna Barbieri (Fiamme Gialle/NC Azzurra 91)
Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91)

Magnini

Chiara Boggiatto (Esercito/Nuoto Livorno)
Erica Buratto (Team Lombardia MGM)
Diletta Carli (Tirrenica Nuoto)
Erika Ferraioli (Esercito/Forum SC)
Alessia Filippi (Fiamme Gialle)
Elena Gemo (CC Aniene)
Michela Guzzetti (Aqvasport Rane Rosse)
Alice Mizzau (Fiamme Gialle/Plain Team Veneto)
Laura Letrari (Esercito/Bolzano Nuoto)
Alice Nesti (Esercito/Nuotatori Pistoiesi)
Federica Pellegrini (CC Aniene)
Stefania Pirozzi (CC Napoli)

I grandi nomi assenti.

paolo-bossini-olimpiadi

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Ci sono stati molti atleti che in questa stagione hanno tentato la qualifica per le Olimpiadi di Londra 2012, un sogno per qualunque sportivo. Alcuni in particolare lo hanno fatto ripetutamente, come Paolo Bossini, finalista olimpionico a Pechino 2008 che ce l’ha messa tutta per superare lo stop causato da quella maledetta malattia che ha superato brillantemente ma che lo ha tenuto lontano dalle vasche per diversi mesi, troppi per compiere il miracolo. Ce l’ha messa tutta anche il giovane Lucio Spadaro che a dicembre aveva addirittura vinto il titolo italiano agli invernali nei 50 stile libero, chiuso infine dal già qualificato di diritto Luca Dotto in quanto argento ai mondiali del 2011 e dall’esplosivo Marco Orsi, incontenibile agli Italiani primaverili 2012! Non passano di certo inosservate le assenze di due ragazzi che sono stati per anni colonne di questa nazionale, della quale hanno fatto la storia, Emiliano Brembilla e Max Rosolino che nonostante l’età non più giovanissima, ci hanno provato in tutti i modi ad arrivare a Londra! Grande impegno ce l’ha messo anche Niccolò Beni che fino al Sette Colli ha provato in extremis il miracolo che purtroppo non è arrivato.
alessia_filippiAnche tra le donne ci sono nomi importanti che non si leggeranno nelle batterie di Londra. Martina De Memme che non è riuscita a dare continuità al successo ottenuto agli Italiani estivi del 2011, il giovane astro Lisa Fissneider, la granitica Alessia Polieri e la mina vagante Carlotta Zofkova che agli ultimi Europei bulgari ha sfiorato di un soffio il tempo di accesso londinese! Come non notare poi le assenze di Francesca Segat, finalista sia ai Mondiali che agli Europei del 2010 e Renata Spagnolo, componente della 4×200 SL dal 2004 al 2010.
Ma è normale che la nazionale cambi forme e personalità nel corso degli anni.

Cosa cambia rispetto alle Olimpiadi di Pechino 2008.
Tra i 34 convocati nel 2008 ed i 33 del 2012, ci sono ben 23 cambi eseguiti! Confermano la loro presenza olimpica Marco Belotti, Ilaria Bianchi, Mirco Di Tora, Samuel Pizzetti, Michele Santucci oltre ad Alessia Filippi, Filippo Magnini, Luca Marin e Federica Pellegrini, alla loro 3^ olimpiade. Potrà finalmente esordire nella sua prima Olimpiade Federico Turrini che fu fermato dopo essere risultato positivo ad un controllo antidoping, dopo aver raggiunto la qualifica per Pechino 2008!

Cosa ci aspettiamo da queste olimpiadi.

Federica_Pellegrini_oro_olimpico

Occhi puntati senza dubbio ed ancora una volta su Federica Pellegrini. Sarà chiamata a confermare la sua supremazia universale, con l’oro vinto nei 200 SL alle Olimpiadi di Pechino 2008, confermato poi nei successivi mondiali ed europei ad oggi, tranne gli Europei in corta del 2010 e 2011 e tutti gli altri numerosi successi che la Pellegrini si porta sulle spalle da anni, con i record del mondo dei 200 e 400 SL che detiene dal 2009.
Moltissimo ci si aspetta anche dagli ormai maturi Luca Dotto e Marco Orsi che dovranno confermare quanto di ottimo fatto in questi ultimi due anni, così come Fabio Scozzoli, arrivato a livelli eccellenti in ambito mondiale.

dotto_orsi

Le luci dei fari punteranno in particolar modo anche sui redivivi Magnini, Marin e Filippi, arrivati a staccare il pass per Londra di prepotenza!
Ma sicuramente l’Italia si aspetta molto da tutti gli Azzurri e con i progressi fatti negli ultimi anni, si spera sicuramente qualcosa in più di quell’oro e quell’argento conquistati rispettivamente dalla Pellegrini e dalla Filippi a Pechino 2008!

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights