Scanno_3

Italiani Master Acque Libere, l’epilogo di Scanno. Il fascino di un posto senza tempo sullo sfondo della gara.

Italiani Master Acque Libere, l’epilogo di Scanno.
Il fascino di un posto senza tempo sullo sfondo della gara.

Scanno_3di Paco Clienti.
foto di M. Mastrorilli

Lo scorso fine settimana, 28 e 29 luglio, si sono disputati i Campionati Italiani Master in Acque Libere con le due prove di Fondo e Mezzo Fondo con le gare da 5 e 2,5 km presso il suggestivo Lago di Scanno, situato nel cuore dell’Abruzzo dalla particolare forma di cuore così come si può ben notare da alcune visuali, come quella che si scorge dal belvedere di Frattura Nuova!
Le due prove nazionali di Fondo e Mezzo Fondo, con 500 iscritti circa, arrivano nel bel mezzo della stagione Open Water che vedrà diversi altri appuntamenti prima della chiusura del Circuito della stagione 2011/2012, prevista per il 29 settembre con l’ultima gara che si svolgerà a San Michele di Pagana, nei pressi del Comune di Rapallo, per il Trofeo “Le tre Prie” – Coppa Head.

Scanno“Ho scelto Scanno per l’amore di questa località che credo si presti molto bene per il nuoto di Fondo e Mezzo Fondo – ha dichiarato Augusta Sardellitto, Responsabile FIN per il settore Master – Inoltre il lago di Scanno è uno dei pochi in Italia con Bandiera Blu il che non è assolutamente un dettaglio. C’è infine una grandissima collaborazione da parte del Comune che si è prodigato al massimo per l’organizzazione dell’evento. Quest’anno abbiamo organizzato una bella festa nel centro storico di Scanno per le premiazioni dei Campionati, così che in questa occasione gli atleti possano apprezzare sia l’attività agonistica che quella culturale”.

D’accordo con la Sardellitto è Franco Lo Cascio, membro della FIN responsabile per la preparazione dei campi gara: “Scanno è un’ottima località che si presta perfettamente ad un evento come i Campionati Italiani di Fondo e Mezzo Fondo del settore Master perché unisce l’ottimo campo gara che offre il meraviglioso Lago di Scanno, alla caratteristica e storica località che con le sue delizie culinarie ed il calore umano che offre, completa il quadro per una perfetta location dell’occasione” – afferma Lo Cascio.

Scanno_2Dominatori assoluti della scena sono stati Valeria Vergani e Fabio Calmasini che hanno vinto sia la 2,5 km che la 5 km.

Valeria Vergani, M40 della Pratogrande Sport, ha tagliato il traguardo della 2,5 km seguita da Daniela Sabatini, M40 del Team Insubrika e Chiara Benvenuti, M35 del Firenze Nuota Master.
Per la categoria maschile invece, Marco Tenderini, M45 del Flaminio SC e Luca di Iacovo, M45 del Fanum Fortunae hanno toccato l’arrivo alle spalle di Calmasini, M40 della Leosport.

Le due giornate si sono prestate bene in termini di clima il che ha permesso che l’evento si consumasse nel migliore dei modi.

Non è stata impeccabile l’organizzazione che purtroppo ha avuto alcune difficoltà nel rilevare i tempi cronometrici dei concorrenti, difficoltà che si era presentata anche ai Mondiali Master in Acque Libere di Riccione che aveva scatenato non poche polemiche da parte dei partecipanti.
Poco funzionale si è rivelato anche il servizio di pubblicazione dei risultati su Nuoto Master.it che a tutt’oggi non è purtroppo ancora disponibile.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Molto meglio per quanto riguarda la partecipazione, sempre dedita da parte degli atleti e la festa a fine gare in occasione delle premiazioni, ben organizzata e ben gestita, contornata dal caratteristico luogo e dagli abitanti di Scanno che con grande entusiasmo hanno partecipato a questo evento.
Con un piccolo colpo d’occhio sulla piazza, sembrava di essere stati trasferiti in un’altra epoca, nella quale lo scorrere del tempo era relativo…

Scanno_4 Scanno_5 Scanno_6

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine