Stefania_Pirozzi_e_Mario_Sanzullo

Stefania Pirozzi e Mario Sanzullo, due lampi per le Fiamme Oro!

Stefania Pirozzi e Mario Sanzullo, due lampi per le Fiamme Oro!

Stefania_Pirozzi_e_Mario_Sanzullodi Paco Clienti.
Due astri nascenti, due fiamme ardenti, due ragazzi su cui vale la pena scommettere! E così ha fatto il gruppo delle Fiamme Oro che ha puntato su di loro. Stefania Pirozzi e Mario Sanzullo, estro e talento, in vasca la prima, in mare il secondo, entrambi militanti nelle fila del Circolo Canottieri Napoli.

Stefania Pirozzi originaria di Benevento, 19 anni il prossimo 16 dicembre, attualmente allenata a Napoli da Lello Avagnano, ha avuto un’ascesa accelerata nelle ultime due stagioni anche se con i Record Italiani della cat. Juniores registrati nel 2009 nei 200 e 400 misti, rispettivamente con 2’15”16 e 4’45”37, aveva già dato un segnale forte in tutto il settore.
Stefania si mette in luce quando ai Campionati Italiani Invernali del 2010, in era costumoni gommati, conquista un argento nei 200 misti con il crono di 2’13”05 ed un titolo di campionessa italiana nei 400 misti in 4’43”04.

Stefania_Pirozzi_italiani

Ai Campionati Italiani Primaverili del 2011 si conferma tra le giovani interessanti del panorama del nuoto italiano, vincendo un bronzo nei 200 misti con 2’17”32 ed un argento nei 400 misti con 4’42”17.
Successivamente, in occasione del Trofeo Sette Colli, centra il crono giusto per arrivare ai Mondiali di Shanghai segnando 4’40″88, Mondiali che però la Pirozzi non vive da protagonista visto che non va oltre il 25° posto nei 400 misti con 4’48”40.
Tornata dalla Cina si rimette al lavoro e ritrova la forma smagliante che l’aveva lanciata, confermandosi così in prima linea quando ai Campionati Italiani Invernali del 2011 vince due titoli, nei 200 misti con 2’15”60 e nei 400 misti con 4’47”26! In quell’edizione dei Campionati Italiani la Pirozzi portò a casa anche un bronzo nei 200 farfalla con il crono di 2’12”92, dimostrando grandi capacità nelle specialità toste!

L’ascesa della sannita prosegue costante ed ai Campionati Italiani Primaverili del 2012 vince un importante titolo italiano nei 200 misti dove con il crono di 2’15”46 ha la meglio anche su Alessia Polieri! La Pirozzi bissa nei 400 misti vincendo l’oro con 4’42”68, crono che la proietta agli Europei di Debrecen ai quali arriva con grande entusiasmo. Il risultato finale sarà più che interessante, con un 6° posto nella finale con il crono di 4’43”72 che dista ancora un po’ per arrivare al sogno “Londra 2012”.
La Pirozzi non si arrende e ci riprova nell’ultima chance che coglie in pieno ancora una volta in occasione del Trofeo Sette Colli, vincendo un argento con il crono di  4’40″88, ben oltre sotto il limite imposto fissato in 4’41″23 per la qualificazione alle Olimpiadi!
La prima volta ai Giochi non si scorda mai, anche se il risultato ottenuto è un 22° posto. Ma i numeri sono quelli giusti per poter scommettere forte su di lei!

Mario_Sanzullo_profiloStesso discorso vale per Mario Sanzullo, 19 anni compiuti il 5 giugno, napoletano doc, anche lui giovane promettente che ha già conseguito interessanti risultati nel Circuito delle Acque Libere.
Nel 2009 vince i 3 km in vasca ai Campionati Italiani di Fondo Juniores indoor con 32’39”74. Rilancia nel 2010 quando vince i Campionati Italiani di Fondo Juniores della 5 km indoor con 54’52”90.
Nel 2010 diventa anche vice Campione Europeo Juniores della 5 km di Hoorn con il crono di 59’26”17. Poco dopo vince la Coppa Comen ad Oeiras in Portogallo, dove con uno spettacolare sprint finale arriva davanti all’israeliano Safra con 55’26″72. Si trattava della terza edizione della Coppa Comen di nuoto in acque libere e la prima edizione a cui partecipava l’Italia!
La scalata di Sanzullo prosegue con il 5° posto nei 5 km dei Campionati Italiani Primaverili di Fondo indoor del 2012, gara in cui Sanzullo segna il crono di 54’19”54.
Il napoletano si conferma una scoperta importante con il 6° nella 10 km della tappa di Coppa LEN degli Europei di Piombino, con il crono 1h 59’56”0.

Il III Trofeo Golfo di Palinuro li ha visti entrambi protagonisti, entrambi vittoriosi.

Stefania Pirozzi, dalla vasca al mare, cosa ti ha portata a prendere parte alla gara in acque libere di Palinuro?
Le acque libere per ora mi divertono e siccome sono una discreta fondista mi cimento in queste gare per svagarmi!
Sei soddisfatta del risultato ottenuto?

Sono contenta del risultato perché ho tenuto la scia dei maschi!

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

III_Trofeo_golfo_Palinuro_galleria_foto_Swim4life_it_11

Vieni da una grande stagione che è culminata con la partecipazione alle Olimpiadi! Come hai vissuto tutte le emozioni della stagione appena conclusa?
È stata in generale un’annata che non dimenticherò mai per diversi motivi. Quest’anno ho riscontrato una serie di ottimi risultati, a partire dal 6° posto degli Europei, fino ad arrivare alle Olimpiadi di Londra. Poi ho guadagnato l’ingresso nelle Fiamme Oro, ho raggiunto la maturità agli studi ed ho preso anche la patente!
In che modo hai progettato il tuo futuro per continuare a raccogliere successi?
Quella appena conclusa è stata un’ottima stagione dal punto di vista sportivo. Ho esaudito i miei obiettivi!
Quella di quest’anno è appena iniziata, quindi bisogna pianificare tutto con calma! Certo il segreto sta nel fare sempre meglio da parte mia e da parte dello staff che mi segue, quindi il mio allenatore, il fisioterapista, il medico sportivo e tutti coloro che lavorano per farmi migliorare.
La maggior parte dei grandi big del nuoto italiano hanno fatto il salto di qualità una volta trasferiti a Roma. Cosa ne pensi tu a riguardo?
Io un trasferimento l’ho già fatto lo scorso anno, da Benevento a Napoli e per ora sto bene qui. Non penso al futuro lontano ma solo a migliorarmi giorno dopo giorno.
Stefania_Pirozzi_primo_pianoQuali sono i tuoi prossimi obiettivi?
Il prossimo appuntamento sono i Mondiali di Barcellona nel 2013!
Si nota grande affiatamento con Mario Sanzullo.
Io e Mario siamo buoni compagni di squadra da diversi anni ed é normale che ci sia affiatamento. In uno sport così individuale come il nuoto é importante e bello avere amici che condividono la mia passione senza invidia!

Mario Sanzullo, sei soddisfatto del risultato di Palinuro in termini cronometrici?
Molto soddisfatto, la gara è partita subito veloce, poi a metà gara ci siamo staccati io e Bordatini grazie anche alla corrente del mare. C’è stata una sfida a due sul finale ma con un grande sprint sono riuscito a vincerla.
Come hai trovato l’organizzazione del tour “L’Esagono del Mare” proposto dalla società Nuoto Club Puteoli?

Organizzazione sempre perfetta in tutte le tappe, la famiglia D’Angelo (responsabili della Nuoto Club Puteoli n.d.r.) non si smentisce mai!
Mario_SanzulloCom’è stata l’esperienza degli Europei di Piombino?

È stata una bellissima esperienza; per me era la prima volta che gareggiavo in campo internazionale assoluto e sono contentissimo di aver avuto quest’opportunità.
Quali sono i prossimi appuntamenti a cui punti?

Punterò a riconfermarmi campione italiano di categoria e la qualificazione per i prossimi Campionati Europei.
Domanda che ho fatto anche a Stefania Pirozzi. Ho notato un grande affiatamento tra voi due.

C’è una grande amicizia con Stefania ed abbiamo un bellissimo rapporto anche perchè ci alleniamo insieme da ormai parecchio tempo.
Dove ti alleni?

Mi alleno al Circolo Canottieri Napoli.
Come ti sei ritrovato ad essere atleta da acque libere?

Ho sempre fatto gare molto lunghe anche in piscina, poi ho iniziato a fare qualche garetta a mare come divertimento e da lì in poi ho iniziato ad ottenere discreti risultati. Oggi continuo a gareggiare anche in piscina ma ormai la mia vocazione è il nuoto in acque libere, è lì che do il meglio di me stesso!
Mario_Sanzullo_PosillipoCome si articola il tuo allenamento?

Faccio lunghi periodi di doppio allenamento, nuotando 2 ore e 30 ad ogni seduta che è di circa 9-10 km. Quindi in totale nuoto per quasi 20 km al giorno.
Quali sono i tuoi interessi oltre al nuoto?

Mi piace ascoltare musica, trascorrere tempo sui social network e sui siti di informatica per restare aggiornato sulle ultime novità in campo high-tech. Infine mi piace trascorrere del tempo con i miei amici.
Sei appena agli inizi della tua carriera. Cosa speri di ottenere negli anni?

Beh il mio sogno nel cassetto, come del resto penso sia di tutti, è quello di poter partecipare alle Olimpiadi, però spero anche di riuscire a rimane per molto tempo in nazionale assoluta, di poter partecipare a tutte le gare internazionali e perchè no, di poter vincere anche qualche bella medaglia in ambito internazionale!
Che tipo di gare preferisci in termini di distanze?

Preferisco la 10 km ma nel prossimo anno proverò anche la 25km perchè penso di avere la giusta preparazione per poter affrontare questa durissima gara.
Qual è il mare che preferisci trovare nelle tue gare?

Preferisco che il mare abbia una temperatura abbastanza bassa perchè soffro molto le alte temperature.

III_Trofeo_golfo_Palinuro_galleria_foto_Swim4life_it_10

La stagione delle gare in mare dura poco rispetto a quella in vasca. Come vivi il periodo di preparazione lontano dalle competizioni?
Continuo ad allenarmi tutto l’anno e metto alla prova la mia preparazione facendo qualche gara in piscina.
Hai riti scaramantici?

Non ho nessun rito scaramantico.
Fino a che punto ami e cosa faresti per il nuoto?

Nuoto da ormai 15 anni e non penso ce la farei a stare a lungo senza contatto con l’acqua, ormai è la mia vita!

Stefania Pirozzi e Mario Sanzullo, vasca e mare, il futuro dirà chi sono veramente, ma il presente li guarda con rispetto!

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine