meeting_nuoto_007

Pescara per gli Italiani Master 2013! L’indiscrezione da una chiacchierata sul Regolamento.

Pescara per gli Italiani Master 2013!
L’indiscrezione da una chiacchierata sul Regolamento.

meeting_nuoto_007

di Paco Clienti.
Come si legge da un comunicato su nuotomaster.it, tra qualche mese, esattamente da Gennaio 2013, il Regolamento Tecnico del Nuoto Master potrebbe variare. Non bisogna dimenticare che siamo in fine del mandato di quattro anni delle cariche in FIN che saranno rielette in occasione dell’assemblea che si terrà il prossimo 14 ottobre.
Fino a quando il nuovo Consiglio Federale non avrà dunque preso forma e fin quando non avrà modo di rivedere il Regolamento Tecnico che in molte sue parti risulta ormai al quanto datato, non sarà possibile stabilire con certezza quando lo stesso andrà in vigore.
L’attuale commissione master ha avanzato le sue proposte per “aggiornare” il Regolamento Tecnico 2013 all’attuale mondo master, proposte che ovviamente saranno in seguito vagliate dal nuovo Consiglio Federale che prenderà potere dopo le elezioni.
Tra le proposte di innovazione c’è si legge che potrebbero finalmente cambiare i criteri di calcolo per la Classifica di Società, come già accennato dal Consigliere Federale Andrea Prayer in un’intervista per Swim4life di diversi mesi fa.

Regolamento_tecnico_nuoto_master_2013Lo schema di raggruppamento delle fasce dovrebbe essere questo:

– Fascia A da 1 a 15
– Fascia B da 16 a 25
– Fascia C da 26 a 40
– Fascia D da 41 a 70
– Fascia E da 71 a 120
– Fascia F 121 ed oltre

Si è proposto dunque di aumentare le fasce, facendo una considerazione a parte per un calcolo di punteggio parziale da aggiungere a quello complessivo per le società che coprono oltre 120 atleti. Per spiegare meglio, il metodo di calcolo del punteggio totale per le società che vanno oltre i 120 atleti, dovrebbe essere il seguente:

– la sommatoria dei punteggi dal 121° al 200°  meno il 5%, saranno aggiunti alla somma totale precedente dei punteggi degli atleti dal n°1 al n°120
– la sommatoria dei punteggi dal 201° al 350° meno il 10%, saranno aggiunti alla somma totale precedente dei punteggi degli atleti
– dal 351° in su verranno sommati al totale precedente dopo aver sottratto il 15%.

L’ordine degli atleti da considerare sarà dal migliore al peggiore. Resta invariato il criterio di calcolo delle società con un numero di atleti inferiore a 120. Quindi i 3 punteggi di ogni atleta (necessarie almeno 3 gare per considerare un atleta parte della squadra) vengono sommati e forniscono un totale individuale. I totali individuali di ogni società vengono sommati direttamente fino al 120°, coprendo in questo modo integralmente la classifica delle fasce A, B, C, D ed E.
Per l’assegnazione del punteggio delle Società, oltre le gare  svolte durante il Circuito Super Master, si parla di includere anche i Campionati Italiani Master. A quel punto sarà da vedere come si organizzerebbe la FIN per le premiazioni delle società per il SuperMaster che solitamente avvengono proprio a Campionati Italiani in corso.
Non cambia nulla per il punteggio Federale ai fini della classifica che assegna certi benefici o diritti alle squadre in base ai risultati sportivi.

nuoto_masterAltra variazione interessante sarebbe quella relativa alle iscrizioni gara. Non sarebbe più possibile iscrivere un atleta senza tempo di iscrizione. Inoltre i tempi di iscrizione dovranno corrispondere effettivamente alle reali prestazioni dell’atleta al fine di consentire la formazione di batterie omogenee ed equilibrate sulla base appunto dei tempi di iscrizione, criterio valido anche per le staffette! A tal fine i tempi di iscrizione potrebbero essere controllati ed allineati ad insindacabile giudizio dell’Organizzazione! Sarebbe interessante capire con quale criterio però saranno considerate le iscrizioni di inizio stagione visto che difficilmente un atleta riuscirebbe a rispettare il suo miglior crono fatto nella stagione precedente ad inizio della nuova.
In ogni caso, più che una vera e propria regola, pare che questo sarà un “messaggio” atto a sensibilizzare gli atleti. Starà poi all’intelligenza dei singoli di comportarsi di conseguenza al messaggio.

Infine, tra le varianti proposte dalla commissione master, si affronta il tema sicurezza sanitaria. I requisiti dell’assistenza medica verranno specificati nei dettagli, in modo da evitare la strada della libera interpretazioni soggettiva. Questo per raggiungere una omogeneità di rispetto nei confronti della norma da parte di tutte le organizzazioni dei trofei.

Il Consiglio Federale che uscirà fuori dall’elezione, ridotto a 10 elementi secondo nuove imposizioni dettate dal CONI per tutte le Federazioni, potrebbe iniziare ad essere operativo nei primi giorni di novembre.

In occasione di una “chiacchierata” sull’argomento con il Consigliere Federale Andrea Prayer, abbiamo approfittato per discutere del Meeting Internazionale di Firenze e per ragionare sulla possibile sede dei prossimi Campionati Italiani Master.
Meeting_Internazionale_FirenzeQuest’anno sarà organizzato il Trofeo Internazionale di Firenze?
“Assolutamente si, il 25 e 26 maggio con data già confermata per il calendario del Circuito”.
Ci saranno novità rispetto alle edizioni precedenti?
“Sostanzialmente no, squadra che vince non si cambia! Quindi avremo ancora l’Australiana notturna e tutto si svolgerà sempre nella piscina olimpionica Comunale di Firenze. Sicuramente puntiamo ad avere un numero ancora maggiore di presenza straniera con compagini nuove come Honk Hong, Polonia ed altre che ho avuto modo di incontrare in occasione dei Mondiali Master. Vedremo se verranno.”
Ricordiamo che il Trofeo Internazione di Firenze si tiene ogni due anni. L’ultima edizione del 2011 vide 150 stranieri in rappresentanza di 19 paesi oltre all’Italia in un’atmosfera davvero particolare.
Visto che ci siamo, abbiamo qualche indiscrezione sulla possibile sede per i prossimi Campionati Italiani Master del 2013?
“Siamo assolutamente in anticipo per poter parlare di questo argomento – ha affermato Prayer – c’è da eleggere il Consiglio Federale e poi da fare tante valutazioni sulla base dei punti cardine essenziali per assegnare i Campionati ad una città anziché ad un’altra. Probabilmente le persone pensano che sia la Fedrnuoto a decidere, ma in realtà la decisione si basa molto anche su chi si propone, parlando di società e quindi di conseguenza anche di città.”
Quindi quando si sono fatti ad Ostia ad esempio, è stato perché non c’erano valide proposte?
“Esattamente è così.”
Quindi se nessuna città avanzerà una buona proposta, i Campionati Italiani potrebbero essere ospitati ancora in un Centro Federale? A proposito, con tutti i soldi spesi per quello di Verona ad esempio, pensi che possa essere una sede papabile?

Le-Naiadi

“Non credo che Verona possa precedere altre eventuali soluzioni in questo caso. Si tende ad organizzare i Campionati Italiani Master in una città che offra una buona disponibilità alberghiera, anche in termini economici e dove il movimento master abbia ha una certa importanza ed un certo numero. È da valutare, ma non mi pare che Verona abbia questi requisiti e quindi non credo possa essere una piazza utilizzabile”.

A questo punto passiamo da un capo del telefono all’altro ed abbiamo quindi sentito Aurelio Minini, Responsabile Marketing e Commerciale della piscina Naiadi di Pescara.
Aurelio pensi che Pescara possa candidarsi per ospitare i prossimi Campionati Italiani di Nuoto Master nel 2013?
“Assolutamente si. L’intenzione per la stagione 2012/2013 è proprio quella di portate a Pescara alcuni eventi di grande importanza come i Campionati Italiani di Nuoto Master. Le Naiadi è stato un impianto già teatro in passato di eventi importanti come ad esempio il Sette Colli e quindi non avremmo nessun problema in termini di organizzazione, così come di disponibilità di spazi e struttura, ad ospitare i prossimi Campionati Italiani Master. Aspettiamo in ogni caso di vedere i risultati delle imminenti elezioni del Consiglio Federale e poi avanzeremo la nostra proposta.”

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights