bronzo_2013_small

A Gussago si elegge l’allenatore master dell’anno!

Iscrizioni prossime alla saturazione.

bronzo_2013_smallFremono i preparativi e cresce l’attesa per il Trofeo Città di Gussago, erede del celebre Trofeo Città di Desenzano, quest’anno giunto alla 17^ edizione! Come già comunicato da un paio di giorni, sono state chiuse tutte le gare del sabato per raggiunto numero massimo di atleti! è possibile iscriversi alle lista di attesa nella speranza che si liberi un posto e per far ciò basta inviare una richiesta precisa alla mail trofeomasteraics@gmail.com.
Le iscrizioni continuano a cavalcare l’onda dell’entusiasmo e ad oggi sono ben oltre 1.300 gli atleti già iscritti in rappresentanza di 145 squadre per un totale di 2.490 gare, numeri da record visto che si tratta già dei numeri più alti fatti da una manifestazione durante la stagione corrente!
Inutile far nomi, oltre ai tantissimi atleti che creano il grande movimento master che esiste oggi in Italia, saranno presenti anche alcuni tra i master più forti d’Italia e del mondo, quindi lo spettacolo è assicurato, così come alta è la percentuale di veder realizzare record!
In anteprima speciale per i lettori di Swim4life, ecco le medaglie che andranno ai primi tre classificati di ogni categoria:

tre_medaglie_2013

Grande attesa e curiosità anche per l’assegnazione del premio speciale “Coach of the Year Award”. Come ci spiega Luca Pasquali, responsabile principale dell’evento insieme a Mauro Zanetti e Lucio Bertoli-Barsotti, l’idea di istituire il premio nasce con l’obiettivo di valorizzare le gestioni tecniche delle squadre master, così come avviene già in altri Paesi.
“Nell’affrontare il tema delle conduzioni tecniche delle squadre master  – spiega Pasquali – ci siamo subito resi conto che in Italia c’è una situazione molto variegata in cui alcune squadre non hanno una struttura tecnica ben definita, con dei tecnici professionisti di riferimento, ma anzi in alcuni casi si tratta di vere e proprie gestioni “collettive” oppure si tratta di situazioni dove la figura del tecnico e quella dell’appassionato praticante si fondono. Di conseguenza abbiamo deciso di andare a premiare le “gestioni tecniche” e non i singoli tecnici-allenatori. Per stilare una graduatoria abbiamo preso in considerazione i due aspetti che riteniamo fondamentali per la buona gestione tecnica di una squadra master: quello legato al numero degli atleti seguiti e quello che riguarda i risultati raggiunti. Il primo è legato al concetto di difficoltà nel gestire un gruppo importante di atleti, il che comporta da parte dei tecnici capacità di coinvolgere le persone, di favorire gli aspetti di socializzazione e partecipazione, di creare spirito di squadra; il secondo è legato alla capacità di motivare gli atleti all’impegno per il raggiungimento di risultati individuali di rilievo e alla capacità tecnica di “allenare” soggetti che presentano situazioni spesso molto diverse quanto a abilità tecniche di base, disponibilità di tempo, possibilità di dare continuità al lavoro in acqua ecc. ecc.”

Quali sono stati i parametri di riferimento in termine di risultati sulla base dei criteri adottati?
I due aspetti, quantità e qualità, sono stati valutati attraverso l’esame di alcuni indicatori significativi. Abbiamo iniziato a considerare tutte le squadre che nella scorsa stagione hanno qualificato almeno 25 atleti in classifica supermaster. Di queste sono stati presi in considerazione aspetti come il piazzamento nella classifica Supermaster nella propria fascia di appartenenza, la media dei punteggi degli atleti classificati pesata per omogeneizzare i dati tra le varie categorie ed i risultati ottenuti da ciascuna squadra nella manifestazione più prestigiosa dell’anno che abbiamo identificato nei Mondiali di Riccione (in particolare abbiamo considerato i piazzamenti nei primi 10 classificati ottenuti dagli atleti di ciascuna squadra nelle gare cui hanno partecipato). In conclusione abbiamo dato un peso a ciascun fattore ed è scaturita una graduatoria finale che, seppure il sistema di valutazione possa essere sicuramente migliorato, a nostro giudizio ben rappresenta il valore assoluto delle gestioni tecniche.”
manifesto_LU_small_copiaQuando avverrà l’attesa premiazione?
“Le squadre verranno premiate nel pomeriggio di sabato 26 gennaio anche grazie alla preziosa collaborazione di Akron.”

Non resta che attendere l’epilogo di questo evento, sicuramente tra i più attesi della stagione, ricordando le prime dieci squadre in nomination:

– Master AICS Brescia
– Firenze nuota master ASD
– Flaminio Sporting Club
– Derthona
– Acquatic Forum Roma
– Centro Nuoto Bastia
– RN Saronno
– Circolo Canottieri Aniene
– Waterpolo Palermo
– RN Legnano

L’evento sarà seguito sul posto dai nostri inviati speciali Monica Corò, Giulia Noera e Laura Massimiliani.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Clicca qui per il programma gare, le statistiche e le curiosità sull’evento.

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights