piscina_isnello_01

Isnello aspetta la sua piscina dal 2009! Sprechi pubblici non solo a Roma.

Isnello aspetta la sua piscina dal 2009!
Sprechi pubblici non solo a Roma.

piscina_isnello_01di Paco Clienti.
Non solo Roma con l’eclatante caso della realizzazione di piscine in occasione dei Mondiali di Nuoto del 2009, è coinvolta nello scandalo degli sprechi di soldi pubblici! In un servizio di Striscia la Notizia, nota trasmissione condotta da Ezio Greggio, andato in onda su Canale 5 nella puntata del 10 gennaio 2013, si è assistito all’ennesimo caso di sprechi di soldi provenienti soprattutto dalle tasche degli italiani ed attività irrealizzate che purtroppo fioriscono come campi di margherite selvatiche nel nostro bel Paese!
Era il lontano 27 aprile 2007 quando la giunta Musotto approvò il progetto esecutivo per la costruzione della piscina coperta di Isnello, impianto che ricopre una superficie complessiva di 5mila metri quadrati tra spazi coperti e scoperti ed il progetto, redatto dall’architetto Sergio Castagnetti con la supervisione e il coordinamento dell’ingegnere Pietro Caruso, tecnico dell’Edilizia turistico sportiva della Provincia, guidata dall’assessore Salvatore Sammartano e diretta dall’ingegnere Antonino Armato, prevede per la precisione una vasca da 25 metri a 6 corsie, oltre agli spogliatoi.

Si tratta purtroppo di un altro caso di sprechi di fondi pubblici visto che l’opera, a tutt’oggi ferma, è stata interamente finanziata dalla Provincia di Palermo, per un costo totale di 1 milione e 600mila euro! E pensare che la stessa rientrava in un progetto ancora più ampio lanciato dalla Provincia di Palermo, almeno da quanto fu affermato dall’assessore nel 2007, quando fu assegnato l’appalto. “La costruzione di quest’opera – dichiarò infatti l’assessore Sammartano – rientra in un più ampio programma che interessa l’intero territorio provinciale e che ha lo scopo di sopperire alla carenza delle strutture sportive della nostra provincia. Basta ricordare le strutture già realizzate dall’amministrazione, come la palestra coperta a Bagheria, che dispone di 2000 posti a sedere, o il Centro tecnico di canoa e canottaggio di Piana degli Albanesi, un impianto all’avanguardia già inserito nei circuiti agonistici nazionali. Nei primi mesi del 2008, poi, sarà pronto il palazzetto di Caltavuturo”.
piscina_isnello_02La struttura di Isnello, provincia abbastanza isolata alla quale la piscina avrebbe portato nuova linfa ai propri cittadini, avrebbe dovuto servire inoltre i Comuni di Castelbuono, Collesano, Campofelice di Roccella, Gratteri, Lascari e Cefalù, dando così la possibilità ai siciliani della zona di praticare nuoto ed intraprendere quindi anche vita sociale, durante tutto l’anno, visto che in alternativa, gli altri impianti da poter utilizzare nelle vicinanze sono tutti privati e soprattutto scoperti, per cui funzionanti solo nei periodi più caldi!

La piscina doveva essere consegnata a giugno 2009, così come da data di ultimazione lavori, prorogata al 2010 e poi…all’infinito! Ancora non si è vista l’alba della piscina di Isnello infatti che ad oggi risulta tra l’altro un cantiere abbandonato!
Clicca qui per visualizzare il servizio andato in onda a Striscia la Notizia, nella puntata del 10 gennaio 2013.

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights