Montini

Gussago si conferma manifestazione dei Record! 13 primati, con Record Mondali, Europei ed Italiani.

Gussago si conferma manifestazione dei Record!
13 primati, con Record Mondali, Europei ed Italiani.

MontiniServizio e foto di Monica Coro, Giulia Noera e Laura Massimiliani
Dopo i Record Mondiali stabiliti a Bolzano la scorsa settimana, Gussago ed il 17° Trofeo AICS Città di Gussago risponde con altrettanti numerosi Record, Mondiali, Europei ed Italiani, confezionando una manifestazione brillante sotto tutti gli aspetti!
L’ingresso della piscina di Gussago è veramente un colpo d’occhio, non tanto per il numero di atleti che vedi “vagare” per l’impianto, certamente fra i più belli del Circuito Supermaster, ma sopratutto per l’atmosfera che si respira. Si capisce subito che si tratta di uno dei meeting “dei campioni” e lo è da sempre, visto l’albo d’oro delle prestazioni. Ma andiamo con ordine. La manifestazione si apre sabato mattina 26 gennaio con la gara dei 200 misti, con l’ottima prestazione di Nicoletta Coica della Molinella che chiude la gara in 2’29”77 e 945 punti. Fra i maschi la miglior gara è appannaggio di Raffaele Notte, NC Milano in 2’20”00. Ma l’escalation continua con i 200 stile libero in cui si contano tre prestazioni da brivido e tre record italiani: uno per Valeria Vergani, M40 che ritocca il suo limite personale con un 2’09”34 e 999 punti, mentre fra i maschi Fabio Calmasini, neo M45, spazza via Marco Colombo con il tempo stellare di 1’55”88 e ben 1.016 punti e Luciano Cammelli cancella il precedente M70 di Guido Marinelli fermando il crono su 2’37″67! Nel pomeriggio si ricomincia con i 100 rana e anche qui si respira aria da record con Alberto Montini che da M45 ferma il cronometro in 1’05”00, oltre la soglia dei 1.000 punti anche lui!

CavallettiSi continua con i 100 dorso, dove Diletta Lugano M25 della Derthona Nuoto, ferma il tempo sull’1’07”23 e 943 punti, mentre fra gli uomini è di Andrea Cavalletti (nella foto a sinistra), sempre M25, il miglior punteggio con 57”98 e 964 punti tabellari! Finalmente è il momento della velocità e i 50 stile libero femminili vengono interpretati alla grande da Sabina Vitaloni, M40 che con il tempo di 28”86 mette in cantiere 930 punti. Al maschile si fa largo come una scheggia Mirko Cecchin, M25 che con 23”56 straccia tutti i concorrenti all’arrivo! Dalla gara più veloce, si passa alla gara più dura, a detta di molti, di tutto il panorama gare e cioè i 200 farfalla. La più veloce delle donne è Valeria Damiani, M35 bravissima con il suo 2’27”97. Nella categoria M45 però Giulia Noera, venuta dalla lontana Palermo, mette a segno il nuovo limite italiano della specialità con il tempo di 2’36”96! Impresa centrata anche da Mira Guglielmi che segna il nuovo limite italiano M60 in 3’32″47! Altro record italiano al maschile, nella stessa specialità, per Damiano Nanetti, M50 di Spilimbergo con 2’26”54. I delfinisti, così come tutti gli altri atleti che hanno stabilito primati, saranno premiati con prodotti tipici della Franciacorta ed una bella medaglia consegnata nientemeno che da Domenico Fioravanti, bicampione olimpico a Sidney nei 100 e 200 rana! Chiudono la prima giornata di gare i 100 misti che vedono ancora una volta primeggiare Sabina Vitaloni fra le donne con un eccellente 1’10”93, mentre la gara maschile sarà di Alessandro Borgialli, M40 in 1’03”87.
100_SL_De_PontiLa prima sessione di gare del sabato si chiude con altri due Record Italiani messi a segno nelle staffette 4×50 mista: il primo è ad opera della Master Aics Brescia che segna il nuovo limite della cat. M200-239 a 1’57″45, superando il precedente della Tuatha Dè e l’altro è ad opera della Gymnasium Spilimber che per la cat. M100-119 segna 1’45″28, cancellando il precedente della Rari Nantes Legnano con 1’47″67.

La domenica mattina si annuncia ghiacciata ma nella piscina del Centro Sportivo Le Gocce l’atmosfera è caldissima, sebbene la vasca non sia sovraffollata come eravamo abituati a vedere nella medesima manifestazione in quel di Desenzano, ormai vecchia sede di questo evento.
Si parte subito con i 200 rana donne dove nel giro di due sole batterie salta fuori il 1° Record Europeo della giornata stabilito da Monica Corò, M50 della Stilelibero con 2’49”05 e 1.046.61 punti (suo era il precedente di 2’49”35 stabilito a Travagliato nell’Aprile 2012). Gara condotta testa a testa con Nicoleta Coica, M30 del Molinella Nuoto che la spunta con 2’47”89 e 938.53 punti.
Subito dopo è nei 200 rana maschi che si vedono dei veri fuochi d’artificio con delle prestazioni veramente stellari che scatenano un tifo da stadio! Un grande Andrea Cavalletti, M25 del Team Marche, sbaraglia il campo con il tempo di 2’17”95 e 1.003.95 punti che gli vale il Record Italiano, spazzato via il precedente di 2’20″36 di Massimo Brigo del 2010. La fantastica prova di Cavalletti trascina nell’impresa mondiale un Alberto Montini (nella foto a destra) in grande forma! Nell’ultima batteria infatti l’M45 della Tibidabo ferma il tempo a 2’22″53 e 1.041,61 punti, mettendo a segno il nuovo Record del Mondo, battuto il precedente 2’22″68 dello statunitense Glenn Mills del 2008 e cancellando Rico Rolli con 2’25”62 dal Record Italiano! Terzo dietro ai due nuovi primatisti si piazza Enrico Carnemolla, M30 de La Wellness con 2’33″49 e 891,26 punti.
Alberto_MontiniNei 50 dorso donne è Silvia Parocchi, M45 della Molinella Nuoto che vince su tutte e sfiora di un decimo il suo Record Italiano con 32″30 e 978,02 punti. Bene anche le due M30 che toccano la piastra quasi simultaneamente, Silvia Franchino della AICS Pavia Nuoto con 33″00 e  895,45 punti e Francesca Sacchetto della Leosport SC con 33″11 e 892,48 punti.
Anche nei 50 dorso uomini Record Italiano sfiorato con il padrone di casa Entoni Cantello, M25 della Master AICS Brescia che segna 26″74 per 949,89 punti, spuntandola nettamente su ben tre atleti sotto i 30” anche loro con finish al centesimo, Matteo Cipani, M25 della Rezzato Nuoto con 29″22 e 869,27 punti, Andrea Toja, M45 della ASA Cinisello con 29″42 e 939,50 punti e Filippo Caprioli, M30 della Canottieri Vittorino con 29″59 e 870,56 punti. Ottima prestazione in termini di punteggio e vittoria di categoria anche per Dario Bertazzoli, M50 della Master AICS Brescia con 30″03 che vale ben 952,38 punti.
È la volta dei 50 farfalla donne che vede impegnate nella sfida due M45 davanti a tutte: Daniela De Ponti della NC Milano che segna 30″35 e 975,62 punti, davanti alla nostra inviata Giulia Noera della Waterpolo Palermo con 31″61 e 936,73 punti, seguite dalle M25 Sarah Osmani del Team Marche Master con 33″35 e 841,38 punti e Beatrice Barba del Nuoto Club Castigli con 33″63 e 834,37 punti. Supera i 900 punti la M50 Daniela Pedacchiola della NC Milano con 34″03 e 905,08 punti.
chiamataI 50 farfalla maschi non vedono record infranti ma numerose prestazioni sopra i 900 punti, parecchie messe a segno dalla squadra di casa Master AICS Brescia. In testa a tutti Entoni Cantello, cat. M25 con 25″97 e 934,15 punti che lo mettono in testa davanti a Mauro Cardellini, M35 della NC Milano con 26″73 e 920,69 punti, Nicola Canton, M30 della GP Nuoto Mira con 27″02 e 903,40 punti, Ettore Ansaloni, M40 della Master AICS Brescia con 27″11 e  944,30 punti punti, Gabriele Maini, M45 della Master AICS Brescia con 27″83 e 937,12 punti, Andrea Maria Alberti, M45 della ASA Cinisello con 28″93 e 901,49 punti e Franco Olivetti, M50 ancora della Master AICS Brescia con 29″17 e 914,98 punti.
Passiamo alla velocità con i 100 stile libero donne dove Daniela De Ponti, M45 della NC Milano vince con 1’02″73 e 967,16 punti sulle giovani Silvia Marchesi, M30 della Milano Nuoto Master con 1’05″00 e 874,00 punti e Valentina Capelli, M25 della AICS Pavia Nuoto con 1’05″17 e 874,18 punti.
In chiusura delle gare della mattina, nei 100 stile libero uomini assistiamo all’arrivo ex-equo per la cat. M25 con Valerio Serrani, M25 del Team Marche Master con 53″43 e 934,68 punti e Simone Bonistalli, M25 della Gymnasium Spilimber con lo stesso crono e punteggio, tallonati dall’altro M25 Marco Sacilotto della Gymnasium Spilimber con 53″80 e 928,25 punti.

Inviate_Swim4lifeUna serie impressionante di atleti sopra i 900 punti ci dà l’idea dell’alto livello tecnico raggiunto in questa gara: Stefano Drago, M30 della Milano Nuoto Master con 54″64 e 918,56 punti, Emanuele Botteri, M25 della Europa SC con 54″82 e 910,98 punti, Alessandro Visini, M40 della Leaena con 56″25 e 924,44 punti, Graziano Turolo, M40 della Leaena con 56″62 e 918,40 punti, Klaus Huez, M35 della Nuoto Master Verona con 56″73 e 900,41 punti, Paolo Piscaglia, M40 della Geas con 57″52 e 904,03 punti, Marco Leone, M45 della Canottieri Napoli con 58″02 e 918,99 punti, Marco Borriello, M50 della Master AICS Brescia con 59″42 e 923,09 punti e Valter Massetti, M50 del Vimercate con 59″99 e 914,32 punti.
Si riparte dopo la pausa pranzo con i 200 dorso donne dove Silvia Parocchi si riconferma leader assoluta con un ottimo 2’28″68 che le vale ben 1.012,91 punti! Gara in solitaria per lei ma con battaglia alle sue spalle tra Bianca Colle, M25 della Acquaviva 2001 che chiude in 2’39″60 e  867,29 punti e Tania Ghidoni, M25 della Reggiana Nuoto che chiude alle sue spalle in 2’43″16 e 848,37 punti. Arrivano ancora dietro Claudia Radice, M45 della Andrea Doria con 2’44″46 e 915,72 punti e Clizia Borrello, M35 della ASA Cinisello con 2’44″73 e 860,74 punti.
Si sfiora un altro record italiano nei 200 dorso uomini con Andrea Maniero, M25 della Acquaviva 2001 con 2’08″66 e 949,79 punti che la spunta su Nicolò Dell`Andrea, M35 del Master AICS Brescia con 2’09″74 e 973,33 punti e Gabrio Mannucci, M25 della Nuotatori Milanesi con 2’10″16 e 938,84 punti. Ottiene un ottimo punteggio anche l’M60 Malcolm Kirkpatrick del Padovanuoto con 2’48″10 e 925,34 punti e l’M45 Alessandro Baldo della Città Sport Vicenza con 2’25″20 e 913,43 punti.
coppeNei 50 rana donne vittoria di Monica Corò (nella foto a destra insieme a Giulia Noera) con il tempo di 34″13 e 1.075,30 punti, risultato con il quale sfiora di pochi centesimi il suo Record Mondiale ottenuto a Innsbruck nel novembre scorso! Buon tempo anche per l’M25 Veronica Bellini della Sport Management con 35″63 e 914,40 punti e Daniela Paracchini della Leaena con 37″35 e 881,93 punti. Sopra i 900 punti anche Monica Vaccari, M50 della Padovanuoto con 39″37 e 932,18 punti che si esibisce per la prima volta in questa specialità.
Nei 50 rana uomini Mirko Cecchin, M25 della Gymnasium Spilimber si avvicina al Record Italiano con 28″96 e ben 974,10 punti. Seguono Marco Carbonini, M30 della Master AICS Brescia con 30″04 e 933,75 punti, Fabio Cavalli, M45 della Milano Nuoto Master con 31″47 e 960,60 punti ed Ennio Franco, M35 del Caronno PN con 31″44 e 916,35 punti.
Nei 100 farfalla donne domina Valeria Damiani, M35 della  Pool Nuoto Sambenedette con 1’06″88 e 960,68 punti! Dietro di lei Greta Rovetta, M25 della GAM Team con 1’11″21 e 871,79 punti. Ma è nella categoria M50 che si scatena la guerra per il Record Italiano con Daniela Pedacchiola della NC Milano che con 1’14″42 e 943,97 punti riesce a strappare il primato a Monica Vaccari della Padovanuoto con 1’14″90 e 937,92 punti! Entrambe le atlete sotto il precedente record di 1’15″10 detenuto dalla stessa Monica Vaccari del 2012!
I 100 farfalla uomini ci regalano nuove emozioni con due atleti sotto i 60”,  Andrea Toja, M45 della ASA Cinisello con 59″07 e 985,78 punti (vicino al suo record italiano) ed Andrea Talevi, M35 della Vela Nuoto Ancona con 59″32 e 937,46 punti. Appena sopra i 60” invece  Nicola Canton, M30 della GP Nuoto Mira con 1’00″35 e 905,05 punti, Ignazio Secci, M25 della AICS Pavia Nuoto con 1’00″44 e 900,56 punti, Ettore Ansaloni, M45 della Master AICS Brescia con 1’00″97 e 929,80 punti. Si avvicina al record italiano M50 anche  Franco Olivetti, M50 della  Master AICS Brescia con 1’03″90 e 938,65 punti.
La giornata si chiude con il Record Italiano nella staffetta  4×50 mista uomini ad opera della Gymnasium Spilimber con il tempo di 1’45″28 che batte il precedente di 1’47″67  detenuto dalla Rari Nantes Legnano dal 2009!
Miglior prestazione femminile in combinata del totale delle due gare disputate nella manifestazione va a Monica Corò con 2.121,91 punti! Stesso risultato al maschile va allo strepitoso Alberto Montini con 2.050,73 punti!
Esclusa dalla classifica la padrona di casa Master Aics Brescia che raggiunge 78.144,91 punti, vince la Europa SC con 37.274,01 punti, di un soffio davanti alla Leaena con 36.480,27 punti!

trofeo_2013

“Sono contento che sia andato tutto bene e che la manifestazione abbia mantenuto gli standards di sempre – ha affermato Mario Vittoriali, ex responsabile del Comitato Organizzatore contattato da Swim4life – Avevo qualche preoccupazione per il cambio del Comitato Organizzatore, ma Luca Pasquali è stato veramente bravissimo a coordinare tutto. Sono felice di avere trovato gli “eredi” giusti che siano in grado di portare avanti negli anni ciò che noi “vecchi” abbiamo faticosamente costruito nel tempo”.
Il “Coach of the Year” va alla Firenze Nuota Master che precede di poco nelle votazioni la Master Aics Brescia ed il Flaminio SC.
Organizzato davvero benissimo, con bar e ristorante che offrivano menu convenzionato a 8 o 10 euro, tribune e spazi abbastanza buoni, anche se sempre affollatissimi vista la grande affluenza di atleti, l’unico neo se proprio ne vogliamo trovare uno sono stati gli spogliatoi, belli, puliti ma un pò piccini con solo 60-70 armadietti circa, davvero pochi per gli oltre mille presenti.

Tra i tantissimi pregi invece di questa bellissima manifestazione, sottolineiamo la vasca da 25 metri a 5 corsie sempre a disposizione per il riscaldamento, impagabile! Anche la pre-chiamata era organizzata molto bene, per una manifestazione che merita sempre, anche se Desenzano rimarrà probabilmente al primo posto nel cuore di tutti gli atleti che hanno avuto la fortuna di parteciparvi.

Clicca qui per i risultati completi

Clicca qui per la galleria foto

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights