Trofeo_Citt_di_Como_013

La Sabatini e la Vergani segnano gli ultimi record di Circuito. Como e Città di Castello chiudono il Circuito Supermaster FIN 2012/2013.

La Sabatini e la Vergani segnano gli ultimi record di Circuito.
Como e Città di Castello chiudono il Circuito Supermaster FIN 2012/2013.

Trofeo_Citt_di_Como_013di Paco Clienti
foto di Laura Massimiliani

Una Como in giornata non del tutto primaverile ha accolto i 657 atleti in rappresentanza di 68 società arrivati per partecipare al Trofeo Città di Como, disputato presso la piscina olimpionica comunale, fortunatamente coperta, ad 8 corsie. Il trofeo si aperto con ritmi non proprio veloci con scarsa affluenza, cresciuta poi nettamente nella seconda sessione di gare del pomeriggio.
Ottima l’organizzazione, con una valida gestione delle batterie ed un’ottima camera di pre-chiamata gare. Bottigliette di acqua gratis a disposizione degli atleti ed un pacco gara a scelta tra uno zainetto o una borsa, lascia favorevolmente colpiti, soprattutto di questi tempi non proprio dei migliori sotto l’aspetto del giro economico. Bellissima l’iniziativa della “triplamista” che ha dato l’occasione agli atleti di gareggiare con altre squadre, un modo divertente per unire gli avversari e vivere anche l’aspetto più goliardico del settore master. Una simpatica e carina t-shirt consegnata a ciascun componente della staffetta, personalizzata con il numero di staffetta, sarà un bellissimo ricordo per tutti coloro che hanno partecipato!

Daniela_Sabatini

Le gare iniziano con i 400 stile libero ed è subito spettacolo grazie a Daniela Sabatini (foto a destra), M45 del Team Insubrika che chiude in 4’55″60 e 957,65 punti, migliorando il Record Italiano da lei stessa già rinnovato pochi giorni fa a Gallarate dove segnò 4’57”31, consolidando così anche il terzo posto finale nella Classifica Supermaster, davanti a Giulia Noera!
Ancora donne protagoniste assolute con Martina Guareschi, classe 1990, U25 della NC 91 Parma che nei 200 misti sigla un fantastico 2’40″49, miglior crono femminile davanti a Chiara Lui, M35 della Milano Nuoto Master con 2’44″35 e 904,90 punti. Tra i maschi più veloce di tutti è Simone Battiston, M35 della Rari Nantes Legnano con 2’20″83 e 946,67 punti, davanti ad Alessandro Kirner, M40 dell’Ice Club Como con 2’29″11 e 903,02 punti.

La prima sessione di gare termina con le mi-staffette 4×50 stile libero per le quali segnaliamo il miglior risultato con la M100-119 del Team Nuoto Lombardia che segna 1’55″78 e 902,49 punti.

Vergani2

Si riparte nel pomeriggio con i 100 farfalla nei quali stavolta è un uomo a rendersi protagonista assoluto, Andrea Toja, M45 della ASA Cinisello che ferma il crono a 1’00″28 e 980,92 punti, ad un decimo dal record italiano da lui stesso firmato con la vittoria dei mondiali del 2012! Da segnalare tra gli uomini anche Thomas Miti, M25 della Sport Management SR, unico ad andare sotto al minuto segnando 59″16 e 937,63 punti. Per le donne il miglior punteggio è di Daniela De Ponti, M45 della NC Milano con 1’09″71 e 969,73 punti e Giulia Anfossi, M25 della Rari Nantes Legnano con 1’08″50 e 927,30 punti.
Si passa ai 200 stile libero che regalano altre emozioni ancora al femminile con Valeria Vergani (foto a destra), M40 della Pratogrande Sport che segna 2’12″77 e 1.000,60 punti, migliorando di circa mezzo secondo il Record Italiano da lei stessa detenuto, fermandosi a cinque decimi dall’europeo! Tra le protagoniste di questa gara segnaliamo ancora Daniela Sabatini con 2’20″38 e 956,33 punti. Tra gli uomini Alberto Sala, M25 del Team Nuoto Lombardia segna la migliro gara con 2’02″37 e 930,87 punti.

Batterie finali entusiasmanti con i 50 rana che vedono un testa a testa nella finale con Emiliano Pablo Gallazzi, M40 della Rari Nantes Legnano che mette la mano davanti a tutti segnando 30″30 e 993,73 punti, seguito da Mauro Zanetti, M30 della Master Aics Brescia con 31″20 e 933,97 punti e Giacomo Borroni, M25 della Rari Nantes Legnano che segna 31″60 e 913,61 punti. Tra le donne segnaliamo Veronica Bellini, M25 della Sport Management SR con 34″82 e 955,77 punti.
Alta velocità anche nei 50 stile libero con Valeria Vergani che segna il miglior crono femminile  con 28″70 e 945,30 punti, davanti a Chiara Stefania Orioli, M25 della Master Aics Brescia con 28″83 e 925,42 punti e Daniela De Ponti 29″17 e 949,95 punti e Stefano Drago, M30 della Milano Nuoto Master che segna il miglior crono maschile con 25″22 e 921,49 punti, davanti ad Alessandro Visini, M40 della Leaena con 25″79 e 938,35 punti e Stefano Terzi, M25 della Villa Bonelli Nuoto 25″87 e 904,52 punti.

Trofeo_Citt_di_Como_025

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Buoni i tempi anche nei 50 farfalla con Giulia Anfossi con 30″69 e 924,08 punti e Thomas Miti 26″51 e 939,27 punti che chiude davanti a Giacomo Borroni 27″25 e 913,76 punti, Alberto Sala 27″28 e 912,76 punti ed Andrea Toja con 27″81 e 950,02 punti. Avvincente il podio M50 conquistato ai primi due posti da due atleti della Master Aics Brescia, Franco Olivetti con 28″72 e 937,67 punti e Dario Bertazzoli con 29″00 e 928,62 punti.

È la Rari Nantes Legnano che si aggiudica quest’ultimo appuntamento lombardo del Circuito Supermaster FIN 2012/2013 con 68.252,63 punti, davanti al Team Nuoto Lombardia con 40.408,54 punti e l’Ice Club Como con 29.740,38 punti che lascia lo Sport Management ad un passo dall’ultimo gradino con 29.666,34 punti.

Clicca qui per i risultati completi del Trofeo Città di Como

Clicca qui per la galleria foto del Trofeo Città di Como pubblicate sulla nostra pagina ufficiale Facebook

report e foto del Galluzzi di Eleonora Tagliaventi
citta_di_castello_003Sabato 8 e domenica 9 giugno si è svolto il 28° trofeo Galluzzi nei bellissimi impianti Natatori Belvedere di Città di Castello, in vasca olimpionica ad 8 corsie 500 atleti in rappresentanza di 69 società. Un caldo fine settimana di sole ha reso ancora più piacevole la manifestazione e l’ottima organizzazione della società Polisport che da anni realizza questo eccellente storico trofeo. Unica pecca, e ci sentiamo di dirlo ad altissima voce, è stata la poca cura dei giudici e dei cronometristi durante la gara dei 1500 stile del sabato mattina. Niente piastre e cronometristi talmente distratti che nella penultima batteria fanno fare addirittura 1600 metri ad Eleonora Tagliaventi, M30 della Fanum che all’arrivo protesta perché convinta di aver finito la sua gara (la batteria gareggiava uno per corsia e Eleonora è stata seconda per tutta la gara), ma il giudice la fa continuare per poi comunicarle dopo averle fatto fare 100 metri in più di aver sbagliato! Tutto questo senza nemmeno una mezza scusa da parte di nessuno dei giudici e sotto gli occhi degli altri atleti a bordo vasca che si erano accorti tutti del clamoroso errore! Ma le meraviglie nei 1500 non si sono limitate a questo, in diverse batterie non sono stati fischiati gli ultimi 100 metri ed inoltre molti sono stati i risultati attribuiti erroneamente ad alcuni atleti anziché altri, facendo confusione tra i tempi gara, come nel caso della M50 Daniela Rinaldi, poi per fortuna subito sistemato. Sviste come queste non sono purtroppo isolate in un Circuito Supermaster che non sempre può contare sull’apporto di una valida giuria ed in una manifestazione che conta mediamente dalle mille alle duemila gare individuali, l’apporto di un valido team di giudici arbitri è fondamentale per la buona riuscita dell’evento! argomento questo che dovrebbe essere preso un po’ più a cuore dagli organi della FIN e del CUG.
citta_di_castello_039Le migliori prestazioni nei 1500 sono state per gli uomini il solito fantastico Marco Tenderini, M45 del Flaminio SC con 17’56″30 e 962 punti. Per le donne miglior tempo e prestazione, nonostante i 100 metri in più, Eleonora Tagliaventi con  20’02” e 889 punti.
Nel pomeriggio le gare sono riprese regolari, senza problemi e facendo dimenticare i brutti errori del mattino. Nei 200 misti ottima prova per Lorenzo Giovannini (nella foto a destra), M25 della Zerouno che segna il suo migliore assoluto con 2’18″88 e 929,72 punti, candidandosi tra i potenziali vincitori dei prossimi Campionati Italiani! Il migliore punteggio arriva però nella cat. M45 con Paolo De Laurentiis della Nuotopiù Academy che segna 2’20″38 e 985,47 punti, battendo Marco Tenderini con 2’25″48 e 950,92 punti e Fabio Servadio del Centro Nuoto Bastia con 2’26″61 e 943,59 punti! Tra le donne Silvia Parocchi, M45 della Molinella Nuoto domina con 2’36″50 e 984,28 punti.
Nei 200 stile libero Gianluca Sondali, M45 della Canottieri Aniene sigla la miglior gara con 2’06″66 e 950,42 punti.
Nei 50 rana la protagonista assoluta è Roberta Crescentini, M35 della Larus Nuoto che segna un grandioso 33″24 e 1.028,58 punti, appena un decimo e quattro sopra l’attuale Record del Mondo di sua appartenenza! Tra gli uomini segnaliamo invece ancora Fabio Servadio con 32″54 e 933,93 punti, insieme al compagno di squadra Francesco Grignani, M50 con 34″72 e 914,46 punti.
citta_di_castello_017I 50 farfalla che chiudono la prima sessione del sabato, trovano tra i protagonisti assoluti ancora  Roberta Crescentini che con 28″69 e 1.005,23 punti, va oltre di quattro decimi circa al Record Europeo di sua appartenenza, arrivando davanti a Silvia Parocchi con 31″39 e 944,89 punti. Tra i maschi segnaliamo Andrea Talevi, M35 della Vela Nuoto Ancona con 27″28 e 927,42 punti, di poco davanti a Paolo De Laurentiis con 28″07 e 941,22 punti.
Si riparte la domenica con la gara regina dei 100 stile libero in cui è Claudio Benzi, M30 della Rinascita Team Romagna a segnare il miglior crono con 58″36 e 885,02 punti, superato però in punteggio da Patrizio Proietti, M45 del Villaggio Sport. Es con 59″28 e 923,41 punti.
Nei 100 rana Daniela Petracchi, M50 del Salaria segna la migliro gara rosa con 1’28″27 e 945,96 punti, mentre Lorenzo Merli, M55 del Centro Nuoto Bastia segna la migliore maschile con 1’19″79 e 928,81 punti.
nei 400 misti domina Gianluca Sondali con 5’21″02 e 926,05 punti, mentre nei 50 dorso è dominio del Centro Nuoto Bastia che fa segnare le migliori prestazioni della specialità con Lucia Mezzopera, M50 con 36″69 e 917,96 punti e Nicola Fiorucci, M30 con 30″73 e 874,39 punti.
I 50 stile vedono Daniela Moretti, M30 de Il Delfino Spoleto con 29″55 e 896,45 punti, unica donna ad andare sotto il 30” e Gianluca Giglietti, M50 del Centro Nuoto Bastia con 25″89 e 964,47 punti e Davide Marzocchi, M30 della Vela Nuoto Ancona con 25″55 e 909,59 punti, unici maschi sotto il 26”.
Chiudono le mi-staffette 4×50 misti con la M160-199 del Centro Nuoto Bastia che segna ancora il miglior punteggio con 2’08″09 e 927,16 punti.

citta_di_castello_031Il dominio degli umbri del Centro Nuoto Bastia è netto e portano a casa anche l’ultima gara di Circuito Supermaster FIN di questa stagione con 80.895,00 punti, davanti ai romani del Salaria Nuoto con 61.594,67 punti e la Polisport con 35.250,15 punti.

Gli ultimi risultati di Circuito Supermaster hanno definito anche le classifiche nazionali, con la Waterpolo Palermo che si è imposta anche quest’anno sia in termini assoluti che per la fascia F, oltre 120 atleti.
La classifica di fascia B che vedeva in testa la Padovanuoto davanti al Malaspina SC e Duemila SSD, vede trionfare infine il Malaspina che all’ultima giornata ha messo a segno la zampata vincente! La fascia C invece conferma ai primi tre posti la Milano Nuoto Master, l’ASA Cinisello e la rivelazione SC Flegreo. Vittoria conquistata solo nel finale anche dalla Master AICS Brescia che vince la fascia D davanti a Salaria e Nuotatori Modenesi.

Clicca qui per i risultati completi del 28° trofeo Galluzzi

Clicca qui per la galleria foto del 28° trofeo Galluzzi pubblicate sulla nostra pagina ufficiale Facebook

Clicca qui per lo speciale sul 5° trofeo Gabbiano Napoli

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights