Mondiali_Master_FINA_Riccione_2012_medaglie

Movimento Master FINA, un mercato che non conosce crisi. È l’introito di sostegno per Federazioni e città ospitanti.

Movimento Master FINA, un mercato che non conosce crisi.
È l’introito di sostegno per Federazioni e città ospitanti.

Mondiali_Master_FINA_Riccione_2012_medagliedi Paco Clienti
Cos’è diventato il settore Master per le Federazioni nazionali di nuoto? Nato probabilmente solo per coinvolgere le persone ad un’attività sportiva ai fini della socializzazione e della salute, è ad oggi un vero e proprio fondo cassa da dove attingere costantemente e quasi senza limiti alle spese che la Federazione sostiene ogni anno per il nuoto agonistico. È un dato di fatto evidente e dichiarato.
Inoltre il movimento master smuove anche l’economia dei posti ove vengono ospitati certi eventi. Basti pensare che l’organizzazione degli appuntamenti internazionali, come Mondiali ed Europei, diventano una risorsa economica davvero importante per le città ospitanti, ma anche gli eventi locali di Circuito, portano una fonte di guadagno nelle città ove si tengono.
Per ciò che si verifica oggi, per le spese alle quali gli atleti sono sottoposti e per i giri economici che conseguono al movimento master relativo alle Federazioni sotto FINA, sembra quasi utopia parlare ancora di amatoriale. Gli unici a restare amatoriali, sono infatti gli atleti, in quanto non percepiscono stipendi, ma tutto ciò che gira intorno a loro è più che professionale.

Europei_Nuoto_Master_EindhovenPrendiamo ad esempio il caso italiano. Ogni anno il settore Master FIN subisce degli aumenti abbastanza elevati che non riescono effettivamente a combaciare con la realtà delle esigenze del movimento.
Per capirci qualcosa in più, prendiamo come parametri di confronto, il Tasso di Inflazione e la Legge di Mercato.
Il Tasso di Inflazione è un indicatore della variazione del livello dei prezzi ed indica la variazione del potere d’acquisto della moneta, dal quale consegue poi un aumento dei costi dei beni, mentre la Legge di Mercato è un parametro che viene fuori semplicemente dal rapporto tra domanda ed offerta. Se un prodotto, qualsiasi esso sia e qualsiasi sia il suo valore intrinseco, viene fortemente richiesto dal mercato, quest’ultimo prende valore, tanto quanto aumenta la richiesta.
Nel settore Master, osservando gli aumenti generali e quelli impartiti dalla Federazione Italiana Nuoto, possiamo affermare senza dubbio che è la Legge di Mercato a farla da padrona. È evidente infatti che la richiesta di partecipazione è aumentata tantissimo negli ultimi anni, con i tesserati e le società affiliate, così come sono aumentati gli eventi di Circuito Supermaster. Di conseguenza sono aumenti i costi di partecipazione al Circuito ed i costi di acquisto dei materiali tecnici.

Andiamo ad osservare lo storico degli aumenti di partecipazione negli ultimi sette anni:

stagione 2006-2007
– Tesseramento atleti master: 15,00 euro
– Tesseramento atleti U25: 6,00 euro
– Tesseramento Dirigenti: 35,00 euro
– Tesseramento Tecnici: 58,00 euro
– Partecipazione alle gare di Circuito Supermaster FIN: 8,00 euro
– Tassa di approvazione Manifestazione in Circuito: 120,00 euro

stagione 2007-2008
– Tesseramento atleti master: 17,00 euro, ovvero il 14% di aumento
– Tesseramento atleti U25: 5,00 euro
– Tesseramento Dirigenti: 35,00 euro
– Tesseramento Tecnici: 52,00 euro
– Partecipazione alle gare di Circuito Supermaster FIN: 9,00 euro, ovvero il 13% di aumento
– Tassa di approvazione Manifestazione in Circuito: 150,00 euro, ovvero il 25% di aumento

Mondiali_Master_FINA_Riccione_2012

stagione 2008-2009
– Tesseramento atleti master: 18,00 euro, ovvero il 6% di aumento
– Tesseramento atleti U25: 6,00 euro
– Tesseramento Dirigenti: 35,00 euro
– Tesseramento Tecnici: 58,00 euro, ovvero il 12% di aumento, ma torna ai costi già previsti nel 2006
– Partecipazione alle gare di Circuito Supermaster FIN: 9,00 euro
– Tassa di approvazione Manifestazione in Circuito: 150,00 euro

stagione 2009-2010
– Tesseramento atleti master: 18,00 euro
– Tesseramento atleti U25: 6,00 euro
– Tesseramento Dirigenti: 35,00 euro
– Tesseramento Tecnici: 60,00 euro, ovvero il 3,5% di aumento
– Partecipazione alle gare di Circuito Supermaster FIN: 9,00 euro
– Tassa di approvazione Manifestazione in Circuito: 150,00 euro

Mondiali_Master_FINA_Riccione_2012_gare_notturne

stagione 2010-2011
– Tesseramento atleti master: 18,00 euro
– Tesseramento atleti U25: 6,00 euro
– Tesseramento Dirigenti: 35,00 euro
– Tesseramento Tecnici: 65,00 euro, ovvero l’8% di aumento
– Partecipazione alle gare di Circuito Supermaster FIN: 9,00 euro
– Tassa di approvazione Manifestazione in Circuito: 200,00 euro, ovvero il 34% di aumento

stagione 2011-2012
– Tesseramento atleti master: 18,00 euro
– Tesseramento atleti U25: 6,00 euro
– Tesseramento Dirigenti: 35,00 euro
– Tesseramento Tecnici: 65,00 euro
– Partecipazione alle gare di Circuito Supermaster FIN: 10,00 euro, ovvero l’11% di aumento
– Tassa di approvazione Manifestazione in Circuito: 200,00 euro

stagione 2012-2013
– Tesseramento atleti master: 18,00 euro
– Tesseramento atleti master over 75: 25,00 euro
– Tesseramento atleti U25: 6,00 euro
– Tesseramento Dirigenti: 35,00 euro
– Tesseramento Tecnici: 65,00 euro
– Partecipazione alle gare di Circuito Supermaster FIN: 10,00 euro
– Tassa di approvazione Manifestazione in Circuito: 200,00 euro

stagione 2013-2014
– Tesseramento atleti master: 20,00 euro, ovvero l’11% di aumento
– Tesseramento atleti U25: 5,00 euro
– Tesseramento Dirigenti: 30,00 euro
– Tesseramento Tecnici: 65,00 euro
– Partecipazione alle gare di Circuito Supermaster FIN: 10,00 euro
– Tassa di approvazione Manifestazione in Circuito: 200,00 euro

Mondiali_Master_FINA_Riccione_2012_spalti_notturniInoltre in questa stagione la tassa di affiliazione società è aumentata del 7% circa, fissata ad €. 750,00 anziché 700,00.

Le stagioni più “tranquille” sono state quelle del 2009/20010 e 2012/2013, mentre in tutte le altre, gli aumenti sono stati abbastanza elevati ed i più mirati sono stati proprio i costi dei tesseramenti atleti che rispetto al 2006, sono ad oggi aumentati addirittura del 34%! Pochi beni sono aumentati negli ultimi sette anni con una percentuale così elevata in Italia, basti pensare che il costo del carburante, uno dei beni più tartassati dagli aumenti, è lievitato del 50%.

Ma perché i costi del Circuito FIN sono così elevati rispetto a quelli di altri circuiti master riconosciuti? I servizi, gli eventi, così come gli impianti, restano più o meno gli stessi, ma nonostante questo, il tesseramento atleti e soprattutto l’affiliazione società, costano molto di più, tra il 60 ed il 90% oltre i costi di altri circuiti, un dato che fa riflettere su quanto sia alta la domanda nel mercato del circuito master sotto FINA e di quanto potere abbiano ormai i tesserati che alimentano il movimento, senza esserne pienamente coscienti.

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights