Marco_Orsi_radio_DJ_02

Marco Orsi ospite a Radio DJ rimarca la battaglia contro il doping!

Marco Orsi ospite a Radio DJ rimarca la battaglia contro il doping!
L’intervista del nuotatore Azzurro agli studi di Milano.

Marco_Orsi_radio_DJ_02di Paco Clienti
Oggi pomeriggio il campione Marco Orsi è stato ospite nella diretta radio e TV a Radio DJ, dove ha ripercorso in una carrellata assortita la sua carriera dagli esordi ad oggi.
Si è passati dai suoi primi Europei al Record Italiano realizzato nei 50 stile libero ai Campionati Italiani di Riccione nel 2009, circostanza nella quale è entrato nella storia del nuoto italiano essendo stato il primo nuotatore italiano a scendere sotto il muro dei 22 secondi nella distanza, realizzando il 21″82 che è a tutt’oggi il primato nazionale.
Una delle sue esperienze più emozionanti, come ha raccontato durante l’intervista in diretta a Radio DJ, è stata la sua qualificazione alle Olimpiadi di Londra 2012. Orsi ricorda il pubblico di Riccione in delirio per il crono da qualifica che il ragazzo di Budrio, tesserato per le Fiamme Oro/Circolo Nuoto UISP Bologna, aveva realizzato nella semifinale dei 50 stile libero con il tempo di 22” netti. Le emozioni che provò in quella circostanza, sono paragonabili a quelle provate poi in occasione della partecipazione alle Olimpiadi, così come ha affermato Orsi.
Due chiacchiere sulla sua vita fuori dalle vasche e le mega feste in occasione del suo compleanno che festeggia insieme agli altri due gemelli e poi ancora nuoto. Sulle nuove mi-staffette 4×50 misti che vedono protagonisti uomini e donne insieme, “Bomber” Orsi si è espresso in maniera sintetica ma chiara: «È stato un po’ strano alla mia prima volta perché sono abituato a dare il cambio ad un arrivo più veloce di un compagno maschio e invece ho trovato un arrivo leggermente meno veloce di una compagna femmina, ma a parte questo, è stata un’esperienza positiva.»

Marco_Orsi_radio_DJ_01Infine è saltato fuori il caldo argomento doping per il recente polverone che si è alzato dopo le dichiarazioni fatte dal ciclista squalificato Danilo Di Luca che ha affermato che per fare sport a certi livelli, è indispensabile fare uso di sostanze dopanti!
Una dichiarazione molto grave e pesante alla quale Orsi ed i compagni di nazionale Federica Pellegrini, Filippo Magnini e Luca Dotto, hanno subito risposto in maniera decisa. «Non è vero che lo sport ad alto livello si pratica solo usando doping – ha affermato Marco Orsi – Io mi diverto a fare sport, mi piace faticare e non voglio combattere e sfidare gli altri atleti, magari vincendo, sapendo di barare, non riuscirei a guardarli in faccia!»

Un intervento importante in un momento nel quale lo sport ed i giovani che si affacciano a praticarlo, ha bisogno di campioni veraci che siano di esempio, così come lo è Marco “Bomber” Orsi!

Commenta i nostri articoli sui Social Network.
Swim4life è anche su:

Facebook, diventa fan: www.facebook.com/Swim4life.it
Twitter, diventa follower: www.twitter.com/Swim4life_it

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights