3_Ulysse_Master_Speed_Polisportiva_Mimmo_Ferrito-Waterpolo_Messina-Etna_Nuoto

3° Ulysse Master Speed tra gioie e dolori.

3° Ulysse Master Speed tra gioie e dolori.
Tra i problemi della piscina trionfa la Mimmo Ferrito.

3_Ulysse_Master_Speed_Polisportiva_Mimmo_Ferrito-Waterpolo_Messina-Etna_Nuotodi Paco Clienti
Dopo l’articolo sul 9° Trofeo di San Marino, continuiamo il nostro report master della settimana delle manifestazioni valide per il Circuito Supermaster FIN disputate, spostandoci a Messina per il 3° Ulysse Master Speed, organizzato dalla società Ulysse nella giornata di domenica 11 maggio presso la Piscina dell’Unime Sport, vasca olimpionica a 8 corsie. Molto discussa dai partecipanti (376 atleti in rappresentanza di 32 società su 419 iscritti), la manifestazione ha presentato diverse lacune dovute soprattutto all’impianto, evidentemente non pronto per ospitare una manifestazione. Ma abbiamo voluto approfondire, ascoltando la campana del responsabile del C.O. Rosario Saccà.

«Purtroppo a una settimana dalla manifestazione gli spalti della piscina Cappuccini, dove all’origine doveva svolgersi la manifestazione, sono stati dichiarati inagibili – ha dichiarato Saccà – Sapevamo che l’impianto dove abbiamo dovuto spostarci, la Piscina dell’Unime Sport, non fosse all’altezza per ospitare la nostra manifestazione anche perché non è mai stato utilizzato per competizioni. È stato purtroppo da noi “collaudato” con le difficoltà del caso, ma era l’unica alternativa fruibile, altrimenti avremmo dovuto annullare la manifestazione. Mi rendo conto che i blocchi di partenza e la vasca erano carenti. Comprendo bene anche che le zone d’ombra fossero insufficienti essendo l’impianto interamente all’aperto, ma francamente non avevo la possibilità di elargire una spesa economica oltre quella incassata per acquistare ombrelloni che sarebbero rimasti poi in un impianto non nostro.»

Pare però che ci siano stati anche dei problemi relativi a cambi di programma gare in corso d’opera e spostamento di piastre cronometriche da una parte all’altra della vasca.
«Avremmo dovuto avere 16 piastre, ma alla fine i cronometristi ci hanno dato disponibilità solo per 8. Uno dei due lati della vasca aveva dei blocchi di partenza inutilizzabili, quindi abbiamo montato le piastre su un lato per le gare dei 50 metri e poi abbiamo dovuto spostarle sull’altro lato per le altre gare. Vorrei ricordare che nonostante le difficoltà, abbiamo dato un gadget a tutti i partecipanti, una t-shirt che non ci è costata poco e direi che siamo gli unici in Sicilia che diamo gadget alle manifestazioni master. Noi non guadagniamo soldi, gli impianti li fittiamo e questa è stata una gara che abbiamo fortemente voluto, nonostante le difficoltà. La differenza sull’esito non lieto l’ha fatta la struttura e non l’organizzazione ed è chiaro che noi possiamo gestire il gestibile.»

Tornando alla cronaca delle gare la Polisportiva Mimmo Ferrito ha fatto suo il trofeo con 51.992,48 punti davanti alla Waterpolo Messina con 44.499,93 punti e Etna Nuoto con 43.630,75 punti sul podio delle prime tre.
3_Ulysse_Master_Speed_Oriana_BurgioUn super Gianfranco Nasti, M70 della Sporting Club Catania ha strappato applausi nei 50 farfalla nei quali è riuscito a migliorare il Record Italiano da lui stesso detenuto segnando 34”41, oltre un secondo in meno rispetto al precedente (35”53) fatto il 1° marzo. La prestazione di Nasti sarà anche la migliore assoluta maschile della manifestazione.

Si inizia con i 50 stile libero, dominati al femminile da Rosaria Cassaro, M40 della Master Aics Brescia con 30”24 e 897,16 punti, mentre tra gli uomini si mette in evidenza Francesco Aldisio, M40 della Centro Sportivo Olimpo con 26”51 e 912,86 punti, Marco Conti, M50 del Circolo Canottieri Ortigia con 27”71 e 900,76 punti e Fabrizio Rosario Puglisi, U25 della PSC Catania con 26”29. Nei 100 dorso ancora un dominio netto sul lato femminile con Oriana Burgio (nella foto a destra), M35 della Tennis Club Match Ball che segna 1’09”76 e 965,60 punti, migliore prestazione assoluta femminile della manifestazione e stavolta anche sul maschile con Giorgio Lorenzo, M25 del Circolo Canottieri Ortigia che segna 1’11”23 e 812,72 punti. nei 200 stile libero Eleonora Pumilia, M30 della Polisportiva Mimmo Ferrito è la più veloce con 2’28”53 e 859,42 punti, superata solo al tabellare da Valentina Salvia, M55 della Waterpolo Palermo con 2’35”92 e 946,25 punti. Sigismondo Bonomo, M25 del Circolo Canottieri Ortigia è il più veloce tra gli uomini con 2’13”66 e 850,52 punti, superato anche lui solo al tabellare da Antonello Monoriti, M50 del CN Sub Villa con 2’23”62 e 859,98 punti. Nei 50 rana domina ancora Rosaria Cassaro tra le donne con 38”44 e 897,24 punti, mentre tra gli uomini è Valerio Gippetto, M25 della Polisportiva Mimmo Ferrito a mettersi in evidenza con 32”82 e 879,65 punti. Prima della pausa ci sono i 100 farfalla nei quali regna sovrana Giulia Noera, M45 della Waterpolo Palermo, miglior crono e punteggio rosa  con 1’10”52 e 957,60 punti. Da segnalare tra i migliori riscontri femminili anche Maria Paola Uberti, M45 della Waterpolo Palermo con 1’14”17 e 910,48 punti e Stefania Lo Sicco, M25 della Polisportiva Mimmo Ferrito con 1’11”27 e 891,26 punti. Tra i maschi si dividono la posta Vincenzo Raia, M30 della Polisportiva Mimmo Ferrito con 1’04”78 e 859,52 punti, miglior crono e Salvatore Nania, M55 de La Meridiana Palast con 1’11”31 e 888,23 punti, miglior tabellare.

3_Ulysse_Master_Speed_piscina_Unime_Sport_2La seconda sessione di gare riparte nel pomeriggio con i 400 stile libero nei quali Marianna Indomenico, M25 della Team Nuoto Siracusa segna il miglior crono femminile con 5’07”55 e 858,92 punti, superata ai punti da Claudia Pantellaro, M30 della Altair Vulcania Nuoto con 5’08”72 e 873,74 punti. Pietro Carta, M35 della Tennis Club Match Ball segna il miglior risultato assoluto tra i maschi con 4’44”25 e 880,84 punti, ma segnaliamo anche Antonello Monoriti con 5’07”66 e 858,19 punti e Leonardo Fodero, M40 della Gruppo Atletico Sportivo con 4’59”61 e 849,57 punti. Nei 50 farfalla Stefania Lo Sicco è la più veloce tra le donne con 31”33 e 903,29 punti, superata ai punti da Giulia Noera con 31”68 e 936,24 punti, ma segnaliamo tra i migliori riscontri rosa anche Maria Paola Uberti con 32”73 e 906,20 punti. Tra i maschi è Francesco Aldisio con 27”73 e 926,43 punti a mettere la mano davanti a tutti, ma non basta perché viene superato al tabellare da Gianfranco Nasti che come citato in apertura sigla il nuovo Record Italiano. Da segnalare anche Alvaro Maria Managò, M50 della Torre Del Grifo Village con 29”54 e 910,97 punti. Nei 100 rana Barbara Casella, M40 della Etna Nuoto, segna miglior crono e punteggio rosa con 1’29”08 e 849,91 punti. Stesso traguardo tra i maschi di Luca Cassia, M25 della Team Nuoto Siracusa con 1’12”18 e 886,95 punti. Nei 50 dorso ancora meglio di tutte Oriana Burgio con 33”36 e 942,15 punti e Giorgio Lorenzo con 31”79 e 840,20 punti primo tra gli uomini. Si chiude con i 100 stile libero nei quali il miglior crono rosa viene realizzato da Marianna Indomenico con 1’09”31 e 842,16 punti, superata al tabellare da Valentina Salvia con 1’10”30 e 944,81 punti ed il miglior crono maschile è di Luca Cassia con 59”03 e 876,00 punti che è anche il miglior tabellare.

Clicca qui per i risultati completi del 3° Ulysse Master Speed

Commenta i nostri articoli sui Social Network.
Swim4life è anche su:

Facebook, diventa fan: www.facebook.com/Swim4life.it
Twitter, diventa follower: www.twitter.com/Swim4life_it

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights