Flaminio_SC_2013

Campionati Italiani Master 2014, chi saranno i protagonisti a Riccione?

Campionati Italiani Master 2014, chi saranno i protagonisti a Riccione?
E intanto dalla FIN ci comunicano: 800 stile libero uno per corsia.

Flaminio_SC_2013di Paco Clienti
Meno sette giorni dall’inizio dei Campionati Italiani Master 2014 che si svolgeranno da martedì 24 a sabato 28 giugno presso lo Stadio del Nuoto di Riccione nel quale sono attesi oltre 3mila atleti!
Sarà senza dubbi un Campionato molto combattuto e partecipato perché come ricordato più volte, per la prima stagione farà testo anche per il Circuito Supermaster FIN e quindi inciderà sulle classifiche stagionali delle squadre, sulle classifiche Iron Master e Super Master. In molti si chiedono se gli 800 stile libero si disputeranno con uno solo o due atleti per corsia. La notizia non è ancora ufficiale, ma dalla FIN ci informano che la gara dovrebbe disputarsi con un solo atleta per corsia.
Quali saranno i protagonisti di questi Campionati Italiani Master?
Partiamo dai club. Dopo anni di dominio assoluto, la Waterpolo Palermo ha ceduto il primato già negli scorsi campionati disputati a Trieste che videro trionfare il Flaminio Sporting Club e la stessa storia potrebbe ripetersi quest’anno. I siciliani che proprio qui a Riccione vinsero nel 2009, contano 147 presenze gara contro le 258 dei romani, numeri che sembrano dare per scontato l’esito finale. Ma ai primi posti della classifica ambiranno in particolar modo altre due romane, il Forum Sport Center con ben 192 presenze gara e la Due Ponti con 163.

Franca_Bosisio_recordSe per i club l’analisi è stata veloce, molto più ampia è quella invece per gli atleti che affronteremo in più puntate.
Non possiamo che iniziare da Franca Bosisio, M45 del Team Trezzo Sport che è stata a nostro avviso tra i maggiori protagonisti di questa stagione master avendo infranto ben 10 record italiani, tra i quali due europei! La Bosisio che punta a vincere l’arduo Super Master M45, disputerà a Riccione i 100 e 200 farfalla ed i 200 dorso. Nei 200 farfalla, nei quali è primatista italiana, non troverà avversarie in grado di contrastarla, mentre nei 200 dorso e 100 farfalla sarà protagonista di due sfide ad alta tensione! Nei 200 dorso si confronterà con Silvia Parocchi della Molinella Nuoto, attuale primatista europea della specialità che parte quindi favorita e nei 100 farfalla incontrerà Daniela De Ponti della Nuoto Club Milano, ex primatista italiana prima che la Bosisio le portasse via il Record, entrambe iscritte con 1’09”.

Restando in campo femminile, un’altra sicura protagonista sarà Oriana Burgio, M35 della Tennis Club Mach Ball Siracusa che viene da un fresco Record Italiano stabilito nei 200 farfalla con 2’30”26 (975,38 punti) al 1° Trofeo della Regione di Catania, ultimo appuntamento di Circuito. La Burgio detiene anche i Record Italiani nei 200 dorso e 400 misti sia in vasca corta che in lunga, ma da M30. La siciliana disputerà i 400 misti, 100 e 200 dorso e, almeno sulla carta, non avrà avversarie in nessuna delle tre gare, se non il cronometro. La Burgio potrebbe essere infatti in grado di centrare il Record Italiano nei 100 dorso, ma non è escluso che arrivi una sorpresa anche nei 200!
Oriana_BurgioCi aspettiamo una grande prova anche da Christine Jolly lunga, M65 della Latina Aquateam che nell’ultima di Circuito ha siglato il Record Italiano negli 800 stile libero in vasca lunga in occasione del Trofeo Il Gabbiano Napoli fermando il crono a 13’24”90 che però potrebbe essere non omologato per problematiche di ordine burocratico. La francese naturalizzata italiana cercherà dunque il riscatto a Riccione dove farà i 200, 400 e 800 stile libero. Se nei 200 stile la massima ambizione, sulla carta, è una medaglia d’argento, nei 400 e 800 può ambire al titolo ed al Record Italiano!
Altra grande sfida al femminile la gusteremo sicuramente nei 50 stile libero M35 nei quali sarà impegnata Roberta Crescentini, primatista europea nei 50 farfalla in vasca corta e 50 farfalla e 50 rana in vasca lunga, primatista italiana nei 50 e 100 stile libero, 50 e 100 farfalla e 50 e 100 rana in vasca corta e dei 50 e 100 stile libero, 50 farfalla, 50 e 100 rana in vasca lunga. Nei 50 farfalla e 50 rana non avrà avversarie che potranno competere, mentre nei 50 stile libero si assisterà ad una sfida ad alto livello adrenalinico che la vedrà opposta a Rachela Silvia della Nuotopiù Academy ed Olesya Bourova della Rari Nantes Sori che punta dritto a strappare alla Crescentini sia il titolo che il Record Italiano!
Tutte da vedere anche le gare di Mariapia Longobardi, M25 del CUS Bari, record italiano negli 800 stile libero in vasca corta siglato a maggio al Trofeo Speedo Nadir di Putignano. La barese che punta anche alla vittoria dell’Iron e Super Master, farà principalmente i 400 misti nei quali punta al massimo risultato. L’oro sembra inarrivabile visto che davanti c’è Arianna Gargioni della Gestisport Coop, ma l’argento è alla postata, fermo restando la concorrenza di Samantha Negroni della Clorolesi Treviglio. Per completare i suoi campionati, disputerà i 100 stile libero nei quali però non ambisce al podio. Peccato che la Longobardi non possa prendere parte agli 800 stile libero nei quali si sarebbe confrontata con la specialista Martina Benetton della Natatorium Treviso, primatista italiana in carica nei 1500 stile libero in vasca lunga e Roberta Maggioni della Canottieri Lecco.
Elena_Piccardo_record_italiano_100_ranaChiudiamo questa prima puntata con Elena Piccardo, M25 della Roma Nuoto Master, primatista italiana d’eccellenza nei 100 e 200 rana, rispettivamente con 1’14”47 e 2’42”31 in vasca corta, specialità che disputerà anche ai Campionati Italiani Master di Riccione. Nei 100 parte favorita, ma si confronterà comunque con Anna Pasero della Sisport Fiat e le due raniste della Sport Management Lombardi, Veronica Bellini e Michela Serena. Nei 200 invece si ritroverà ad inseguire, la Pasero che viene data favorita e Samantha Negroni della Clorolesi Treviglio, ma dovrà guardarsi anche le spalle da Serena Rigamonti del Team Insubrika. Che si riveli una sfida a suon di Record? Sarebbe un epilogo da fuochi d’artificio visto che il primato non viene battuto dal 2004, detenuto da Barbara Arrigo con 2’45”90, crono non impossibile per queste ragazze!

Start-List Campionati Italiani Nuoto Master 2014

Start-List 800 stile libero Campionati Italiani Nuoto Master 2014

Programma Gare Campionati Italiani Master Riccione 2014

Regolamento

Moduli iscrizione staffette

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Liability waiver

Elenco convenzioni alberghiere

Commenta i nostri articoli sui Social Network.
Swim4life è anche su:

Facebook, diventa fan: www.facebook.com/Swim4life.it
Twitter, diventa follower: www.twitter.com/Swim4life_it

Swim4life – All rights reserved

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine