Martina_Rabbolini_intervista_Swim4Life_01

Semplicemente impavida, ecco come diventa vincente Martina Rabbolini!

Semplicemente impavida, ecco come diventa vincente Martina Rabbolini!
Una delle speranze più brillanti del nuoto paralimpico italiano.

Martina_Rabbolini_intervista_Swim4Life_01di Paco Clienti
Lei non teme nulla, non si ferma davanti a nulla e con una semplicità impressionante affronta le sue gare sempre per vincere. È questo suo modo di essere probabilmente che l’ha catapultata dai Giovanili agli Assoluti come se niente fosse, facendo incetta di medaglie e Record Italiani come se il passaggio di categoria non fosse mai stato un vero cambiamento!
Stiamo parlando di Martina Rabbolini, classe 1998 nata e cresciuta a Rho, fino a quando si è spostata a Villa Cortese, sempre nel milanese, alimentando costantemente la sua passione per il nuoto.
Riclassificata S11 da poco (proviene dalla classe di disabilità S12) e tesserata per la GSD Non Vedenti Milano, Martina è oggi una degli atleti più interessanti del panorama del nuoto paralimpico italiano nel quale ha esordito solo quattro anni fa, prendendo parte alle gare per la categoria Esordienti.
Tra le classi S12 ed S11 detiene ad oggi i Record Italiani Assoluti dei 100 stile libero, 100 dorso, 100 rana, 100 farfalla e 200 misti in vasca corta e vasca lunga, ai quali si aggiunge il primato dei 400 stile libero in vasca lunga.
Ha iniziato a vincere da subito, senza perdere tempo e nel 2012 ha partecipato alla spedizione giovanile per gli Youth Games di Brno dove conquistò una medaglia d’argento nei 100 rana e nei 50 farfalla.

Martina_Rabbolini_intervista_Swim4Life_02Viene considerata l’erede di Cecilia Camellini, ma la verità è che probabilmente questa ragazza non ha limiti ed ha tutte le carte in regola per farne vedere delle belle a tutti!
Proprio ieri ha fatto il suo esordio in nazionale maggiore ai Campionati Europei che si stanno svolgendo a Eindhoven dove si è classificata ad un passo dal podio dei 100 rana classe SB11 fermando il crono a 1’37’’48 con il quale ha migliorato il Record Italiano che già le apparteneva con 1’40’’90.

«Mi sento molto emozionata! Non vedo l’ora di mettermi alla prova all’interno del panorama internazionale, ma sopratutto voglio divertirmi.»– ci aveva dichiarato la Rabbolini a poche ore dalla partenza di questa sua primissima esperienza in nazionale.

In questo momento in te prevale di più l’emozione o la carica e la voglia di fare grandi cose in questi Europei?
«Anche se l’emozione è tanta, in me prevale sopratutto la carica e la voglia di dare e fare il meglio di me!»

Questa stagione hai fatto molto bene, facendoti notare sia per i grandi risultati ottenuti nel Circuito speciale “Futuri Campioni 2014” indetto dalla FINP, sia per i Record Italiani Assoluti registrati evidenziando ancora grossi progressi. Potresti essere la nuova Camellini?
«Cecilia è sempre stata il mio idolo e vorrei sicuramente seguire le sue orme.»

Martina_Rabbolini_intervista_Swim4Life_03Casualità, tu come la Camellini, fai l’esordio in nazionale all’età di 16 anni. Per Cecilia furono le Paralimpiadi di Pechino 2008 dove vinse due medaglie d’argento nei 50 e 100 stile libero. Per te saranno gli Europei di Eindhoven. Cosa speri di realizzare in Olanda?
«In Olanda voglio sicuramente divertirmi e migliorare i miei tempi il più possibile e se poi arriveranno anche delle medaglie, ancora meglio.»

Come ti è sembrata l’esperienza del raduno nazionale a Lignano Sabbiadoro?
«Il raduno è stato fantastico perché mi sono divertita tantissimo e ho avuto l’opportunità di integrarmi benissimo nel gruppo. Inoltre ho affinato la tecnica di nuotata, sopratutto a rana e a dorso.»

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Cosa ne pensi di questo gruppo?
«È un gruppo fantastico, con la voglia di fare bene e sono sicura che tutti potremo raggiungere ottimi risultati.»

Terminati gli Europei in che modo ti riposerai?
«Dopo gli Europei andrò in vacanza in montagna con la mia famiglia per dieci giorni. Andrò in Trentino, in un paesino che ormai conosco da sempre.»

Martina_Rabbolini_intervista_Swim4Life_04Da quanto tempo nuoti a livello agonistico?
«Con questo sono 5 anni.»

Per quale motivo hai iniziato a nuotare?
«A circa 3 mesi dalla nascita i miei genitori mi hanno buttata in acqua e da quel momento è stato amore perché io e l’acqua siamo diventati una cosa sola. Da allora ho continuato a nuotare, senza mai smettere.»

Avresti mai immaginato che un giorno avresti fatto parte della nazionale?
«Far parte della nazionale è sempre stato fin da piccola il mio sogno e ora ci sono, l’ho realizzato! Questo però non è un punto d’arrivo, ma bensì di partenza.»

Clicca qui per diventare fan della pagina Facebook della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico

Commenta i nostri articoli sui Social Network.
Swim4life è anche su:

Facebook, diventa fan: www.facebook.com/Swim4life.it
Twitter, diventa follower: www.twitter.com/Swim4life_it

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares