Believe_to_be_Alive_Cecilia_Camellini-Papa_Francesco

Believe to be Alive, la disabilità fisica non è un limite.

Believe to be Alive, la disabilità fisica non è un limite.
Lo hanno dimostrato gli atleti paralimpici presenti domenica al Vaticano.

Believe_to_be_Alive_Cecilia_Camellini-Papa_Francesco

di Paco Clienti
Vedere per credere, credi per essere vivo. Questo è stato “Believe to be Alive”, la tre giorni organizzata insieme alla Chiesa Cattolica del Vaticano per promuovere lo sport degli atleti disabili che si è tenuta da venerdì 3 a domenica 5 ottobre.

Nella giornata di sabato Papa Francesco ha accolto nell’Aula Nervi centinaia di atleti paralimpici provenienti da tutto il mondo, attraverso il coinvolgimento delle rispettive Federazioni nazionali di appartenenza, mentre nella giornata di domenica una vera e propria palestra a cielo aperto allestita davanti a piazza San Pietro ha dimostrato che non esistono disabilità tali da impedire la pratica sportiva.
Molteplici le discipline presenti al primo Galà dedicato allo sport paralimpico al quale ha preso parte anche Luca Pancalli, presidente del Comitato italiano paralimpico, tra le quali tiro con l’arco, danza, tennis, arrampicata, scherma e basket in carrozzina oltre al nuoto.

«Auspico che le istituzioni e i singoli cittadini siano sempre più attenti a questo importante obiettivo sociale – ha dichiarato Papa Francesco – Vi ringrazio di essere così numerosi e festosi, portate con voi l’esperienza di sportivi, uomini e donne, portate con voi le conquiste, i traguardi raggiunti con fatica, siete testimoni di quanto sia importante poter condividere il percorso insieme agli altri, dandosi una mano, perché ognuno dia il meglio di sé. Portate un messaggio di speranza e di incoraggiamento, la disabilità che sperimentate in qualche aspetto del vostro fisico mediante il sano agonismo si trasforma in un messaggio di incoraggiamento per quanti vivono in situazioni analoghe.»

Durante la Cena di Gala a cui ha presieduto il Presidente Roberto Valori, è stata inoltre premiata con il titolo di “Italia Paralympic Awards” Cecilia Camellini, atleta della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico che ha raccolto straordinari risultati ai Giochi Paralimpici di Londra 2012.
Straordinari anche i numeri generati dal mondo FINP, con oltre 350 persone tra atleti, società sportive e famiglie coinvolti a partecipare all’evento!

Clicca qui per leggere l’intera notizia sul sito ufficiale FINP

Clicca qui per diventare fan della pagina Facebook della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico

Commenta i nostri articoli sui Social Network.
Swim4life è anche su:

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Facebook, diventa fan: www.facebook.com/Swim4life.it
Twitter, diventa follower: www.twitter.com/Swim4life_it

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights