Roberto_Brunori_Record_Italiano_trofeo_Vicenza

A Vicenza doppio Record Italiano di Roberto Brunori!

A Vicenza doppio Record Italiano di Roberto Brunori!
La 2001 Padova si conferma squadra campione del trofeo.

Roberto_Brunori_Record_Italiano_trofeo_Vicenza

La 7° edizione del rinomato Trofeo Master Nuoto Vicenza quest’anno raddoppia distribuendo ben 17 gare in due giornate anziché una come fino alla scorsa edizione. Idea nata dal Presidente Armando Merluzzi per inserire gare nuove e proporre distanze meno usuali e soddisfare le numerose richieste di partecipazione da parte degli atleti veneti e quelli provenienti da fuori regione. Il cambiamento ha portato ad una più massiccia partecipazione che ha superato i mille iscritti, oltre 250 in più rispetto alla scorsa edizione, in rappresentanza di 82 squadre! Tutto ciò è stato reso possibile grazie allo Staff del Master Nuoto Vicenza capitanato dalla inossidabile Daniela Salbego che hanno garantito come sempre l’ottima riuscita dell’evento. Gli ampi gli spazi del piano vasca e dell’area allestita per la pre-chiamata gare hanno reso vivibili tutti i momenti della due giorni vicentina e consentito lo svolgersi regolare della manifestazione, valida per il Circuito Supermaster FIN e per il Grand Prix Veneto Master.
A dare lustro a questo appuntamento il doppio Record Italiano siglato da Roberto Brunori del Circolo Canottieri Aniene che ha realizzato il nuovo limite M50 nei 100 e 200 stile libero. Nei 200 stile ferma il crono a 2’03”04 e 986.35 punti con il quale lima il precedente, già suo, di 2’03”97 fatto a gennaio 2014, mentre nei 100 stile segna 56”06 e 977.35 punti con il quale strappa per soli 4 centesimi il primato detenuto da Giovanni Franceschi che lo aveva stabilito nel febbraio 2013.

7_Trofeo_Master_Nuoto_Vicenza_000Le gare hanno avuto inizio sabato pomeriggio con i 200 dorso donne nei quali ha dominato Chiara Pitoni, M25 del GP NuotoMira con 2’39”23 e 865,54 punti, seguita da Francesca Capitoli, M30 della UISP Nuoto Cordenons con 2’43”17 e 845.07 punti, mentre tra gli uomini si è consumata una bella sfida vinta da Maurizio Tessar, M35 della AICS Brescia che ha fermato il crono a 2’10”15 e 961.04 punti davanti al compagno di squadra e rivale di categoria Nicolò Dell’Andrea che ha chiuso in 2’11”21 e 953.28 punti.
Appena 32 anni e 25 centesimi separano Monica Corò, M50 della Stilelibero con 34”95 e 1.034,91 punti dalla giovanissima Federica Ambrosini, U25 della Città Sport Vicenza che chiude in 35”20. Dietro di loro bene anche Marta Tosin, M25 del CN Rosà con 36”48 e 889.53 punti. Assistiamo con piacere al rientro alle gare, dopo ben 6 anni di stop per doppia maternità, di Alessandra Sacchiero (ex primatista italiana master nei 50 rana M30 ottenuto nel 2005), M40 della Padovanuoto che vince nella sua categoria con 38”83 e 870.20 punti. Tra gli uomini emerge il campione del mondo in carica Fabio Spinadin, M45 della Nottoli Nuoto che regala l’emozione di vederlo infrangere il muro dei 30 secondi mettendo la mano davanti a tutti in 29”99 e 998 punti. Inseguono Marco Volpe, M35 della Candido Cabbia con 31”53 e 912.25 punti e Niccolò Salvagnini, M35 della CSI Nuoto Prato con 32”07 e 896,79 punti.
Nei 200 farfalla l’unica iscritta per le donne ad affrontare questa gara impegnativa, la “coraggiosa” Silvia Canazza, M40 della Amatori Nuoto Casale di Scodosia che chiude soddisfatta in 2’48”18 e 868.47 punti. Tra gli uomini invece domina la scena Simone Drusian, M25 della Parco Livenza con 2’10”49 e 933.40 punti su Michele Modolo, M30 della Montenuoto in 2’14”52 e 919.12 punti e Mattia Galetti, M25 della 2001 in 2’20”87 e 864.63 punti.
7_Trofeo_Master_Nuoto_Vicenza_001Si prosegue con i 100 misti che offrono una grande battaglia vinta per pochi centesimi da Giulia Cecchinello, M25 della Acquambiente che segna 1’08”92 e 936.30 punti davanti alle giovani U25 del CN Rosà, Elisa Barbieri con 1’09”04 e Melissa Marchetti con 1’09”34. Il miglior punteggio della specialità viene realizzato da Ilaria Tocchini, M45 della NuotoPiù Academy con 1’11”70 e 864.81 punti. Anche tra gli uomini si consuma una bella lotta per il dominio della velocità che vede mettere la mano davanti ad Andrea Michelin, M25 della Nottoli Nuoto con 58”39 e 954,27 punti, seguito da Andrea Maniero, M30 della AICS Brescia con 59”15 e 955.71 punti, mentre il miglior punteggio della specialità lo realizza Giovanni Franceschi, M50 della Nuotopiù Academy con 1’03”09 e 985.26 punti. Quelli che vanno forte in questa specialità sono molti, tra i quali Raffaele Lococciolo, M40 della Nuotopiù Academy con 1’01”98 e 950.47 punti, Fabio Pianca Spinadin con 1’02″37 e 967,77 punti e Andrea Florit, M55 della Padovanuoto con 1’09″24 e 945,98 punti.
La prima sessione gare termina con le mistastaffette 4×50 misti dominata in lungo e largo dal quartetto M160-199 della Nuotopiù Academy che segna 1’58”87 (Lococciolo-Franceschi-Tocchini-Rachela).
La seconda sessione riparte con i 50 farfalla che vede tre donne sui 30 secondi, tra le quali Ilaria Tocchini che segna 30”99 e 952.24 punti realizzando il miglior punteggio rosa della specialità. Davanti a lei sul crono soltanto le U25 Elisa Barbieri con 30”04 ed Melissa Marchetti con 30”55. Andrea Michelin, M25 della Nottoli Nuoto fa il vuoto intorno a se vincendo in 25”72 e 936.24 punti. Lo inseguono a distanza Tommaso Gianello, M35 della Nuoto Vicenza Libertas in 27”81 e 883.50 punti e Nicola Canton, M35 della GP Nuoto Mira in 27”90 e 880.65 punti. Da segnalare anche Marco Lotti, M540 della Padovanuoto, unico insieme a Michelin a superare quota 900, con 29″43 e 904,52 punti.
Nei 400 misti Sara Cracco, M35 della Arca comanda tra le donne segnando miglior crono e tabellare con 5’42”28 e 895.87 punti. alle sue spalle, tra le migliori in gara, Jessica Dalla Posta, U25 della Candido Cabbia in 5’51”26 e Silvia Canazza,  M40 della Amatori Nuoto Casale di Scodosia in 5’53”24 e 884.78 punti. Tra gli uomini si arriva quasi al doppiaggio nel veder vincere con totale supremazia lo specialista Andrea Maniero in 4’44”70 e 948.65 punti. Dietro di lui Michele Modolo, M30 della Montenuoto in 4’56”31 e 911.48 punti e Lorenzo Decchino, M35 della Schio Nuoto in 5’12”32 e 884.93 punti.
Negli 800 stile libero si assiste al rientro in gara dell’ex Azzurro del Fondo Andrea Pampana, M35 della Nuotopiù Academy che all’esordio da master segna 8’49”06 e 962.52 punti, poco meno di un secondo alle spalle di Alessio Morellato, M30 della Montenuoto con 8’48”19 e 958.52 punti. Il miglior tabellare maschile in questa gara è però di Gaetano Delli Guanti, M50 della Natatorium Treviso che segna 9’47”03 e 926.99 punti, ma segnaliamo anche Riccardo Pattaro, U25 della Arca con 9’02”46. Tra le donne è dominio incontrastato di Martina Benetton, M25 della Natatorium Treviso che segna 9’38”48 e 945.17 punti. Alle sue spalle tra le miglior in gara segnaliamo anche Lisa Vettorello, M40 della 2001 in 10’35”67 e 885.25 punti e Justina Sileikyte, M30 della N.Padovani in 11’02”56 e 825,25 punti.
7_Trofeo_Master_Nuoto_Vicenza_006Terminata la prima giornata, la manifestazione prosegue la domenica mattina con la terza sessione che apre con i 400 stile libero che offrono nuovamente l’eterna sfida interna della Montenuoto tra Alessio Morellato che segna 4’16”14 e 941.79 punti e Denis Bolzonello, M30 che chiude in 4’24”68 e 911.40 punti. Dietro di loro due atleti toccano le piastre contemporaneamente, gli U25 Riccardo Pattaro della Arca e Marco Masiero della GP Nuoto Mira con 4’37”35. Tra le donne è Giulia Bosisio, M25 della Gymnasium Spilimbergo che segna miglior crono e tabellare rosa con 5’06”38 e 863.57 punti, anticipata al crono solo dalle U25 Giorgia Toniato del CN Tezze in 4’52”14 e Federica Trento del CN Rosà in 5’05”34.
Nei 100 rana tre atleti vanno sotto l’1’10” tra i quali Edoardo Bagattin, M30 della Sporting Club Noale che chiude davanti a tutti con 1’09”27 e 888.41 punti seguito da Niccolò Salvagnini, M35 della CSI Nuoto Prato con 1’09”71 e 899.73 punti e Marco Turina, M30 della Fondazione Bentegodi con 1’09”98 e 879.39 punti. Il miglior punteggio della specialità è nuovamente di Giovanni Franceschi con 1’10”93 e 975.19 punti che sfiora anche il record italiano detenuto da Andrea Florit con 1’10”64. Tra le donne Alessandra Leuzzi, M50 della G – Udine Ass.Spor. è l’unica ad andare sopra gli 800 segnando 1’32″60 e 857,34 punti.
Nei 50 dorso Silvia Rachela, M35 della Nuotopiù Academy segna il miglior crono e tabellare rosa con 32”06 e 933.25 punti davanti a Francesca Sacchetto, M35 della Leosport con 33”32 e 897.96 punti e Martina Dei Rossi, U25 della Nuotatori Veneziani in 34”69. Tra gli uomini i protagonisti principali sono gli M25 con un’altra vittoria per Simone Drusian che segna 27”19 e 927.18 punti davanti a Pierluigi Camporese della Riviera Nuoto con 28”50 e 884.56 punti ed Alex Artico della Nottoli Nuoto con 28”61 e 881.16 punti.
Nei 200 stile libero oltre al record man Roberto Brunori, segnaliamo tra gli uomini Gianluca Ermeti, M30 della 2001 che segna 1’59”55 e 929.23 punti, miglior crono, davanti al neo master Samuele Pampana con 1’59”94 e 943.56 punti e Manuel Zugno, M35 della Padovanuoto con 2’00”84 e 936.53 punti. Tra le donne è Martina Guareschi, M25 della AICS Brescia a segnare miglior crono e tabellare con 2’14”43 e 929.63 punti, poco meglio di Michela Pietribiasi, M25 della Schio Nuoto in 2’14”70 e 927.77 punti. Da segnalare anche il buon crono di Giulia Tebaldi, U25 della Fondazione Bentegodi in 2’12”72. In questa gara si assegnava anche il premio “Nuoto Vicenza…. con Fabio” in memoria di Fabio Boscari, atleta del Master Nuoto Vicenza che una malattia incurabile ha portato via 4 anni fa. Il trofeo è andato a Michele Abate, M25 della Conselve Nuoto che con il tempo di 2’12”70 e 830.60 punti si è avvicinato di più al punteggio equivalente al tempo di Fabio, 2’13”82 cat. M25, ovvero 823,64 punti.
7_Trofeo_Master_Nuoto_Vicenza_002Nei 100 farfalla si assiste alla bellissima gara che vede rinnovata la sfida interna del Riviera Nuoto vinta ancora da Rudy “El Masero” Lazzaro, M25 che segna 58”37 e 922.73 punti davanti ad Omar Ferrotti, M30 con 59”08 e 924.51 punti. Alle loro spalle segnaliamo inoltre Marco Sacilotto, M25 della Gymnasium Spilimbergo con 59”24 e 909.18 punti. Solo tre le donne alla partenza e come da aspettative vince con grande autorevolezza Giulia Cecchinello in 1’07”22 e 921,90 punti. Le gare della mattina della domenica terminano con grande puntualità e dopo la pausa pranzo si riprende con la mistaffetta 4×50 stile libero che vede il team M100-119 dello Sporting Club Noale davanti a tutti con 1’48”40 (Benedetti-Ferro-Pastrello-Lincetto).
Nella gara regina dei 100 stile libero, oltre al primato italiano realizzato da Brunori, segnaliamo tra gli uomini un’altra bella sfida tra compagni di squadra nella quale la spunta Mattia Lincetto, M25 dello Sporting Club Noale con 52”04 e 952.92 punti davanti ad Andrea Pastrello, M25 con 52”76 e 939.92 punti. Alle loro spalle segnaliamo inoltre Simone Zulian, M35 del CN Rosà con 53”83 e 946,68 punti. Martina Guareschi, M25 della AICS Brescia domina la scena femminile con 1’01”41 e 918.74 punti.
Nei 200 misti segna miglior crono e tabellare rosa Florentina Ciocilteu, M35 della AICS Brescia con 2’36”94 e 915.38 punti, ma segnaliamo anche gli ottimi tempi delle U25 Giulia Tebaldi con 2’31”95 e Caterina Zacchia dello Sporting Club Noale con 2’43”44.Tra gli uomini netto dominio per Raffaele Lococciolo in 2’17”44 e 935.61 punti davanti a Lorenzo Decchino con 2’19”87 e 806.27 punti e Rudy Lazzaro con 2’20”41 e 875.93 punti.
Nei 100 dorso Enrico Girello, M30 della Riviera Nuoto segna il miglior crono maschile con 1’02”66 e 892.75 punti, superato solo al tabellare da Adriano Della Pietà, M35 della GP Nuoto Mira con 1’03”28 e 904.24 punti. Tra le donne riesce a toccare per prima la piastra Marta Perin, M30 della Nottoli Nuoto con 1’12”18 e 878.08 punti, un soffio davanti a Chiara Pitoni, M25 della GP NuotoMira con 1’12”23 e 876.78 punti.
Nei 200 rana Andrea Pastrello, M25 della Sporting Club Noale domina la scena con 2’26”28 e 937.79 punti seguito dai rivali di categoria Marco Sacilotto con 2’28”43 e 924,24 punti e Pierpaolo Sartori della Montenuoto con 2’38”12 e 867.57 punti. Cecilia Paradisi, M50 della H.Sport si mette in evidenza tra le donne segnando 3’19”39 e 875.72 punti.
7_Trofeo_Master_Nuoto_Vicenza_007La domenica volge al termine con le gare di velocità pura,  i 50 stile libero, che offrono una lotta serrata tra i maschi con ben quattro atleti sotto i 25 secondi. La spettacolare sfida alla schiuma la vince Mattia Lincetto, M25 della Sporting Club Noale in 24”34 e 922.35 punti, davanti a Gianluca Ermeti, M30 della 2001 in 24”76 e 908.72 punti, Andrea Cervellin, U25 della Acquambiente in 24”79 e Pierluigi Camporese, M25 della Riviera Nuoto in 24”95 e 899.80 punti. Da evidenziare anche la bella sfida M50 tra due atleti della Master Aics Brescia vinta la centesimo da Riccardo Tarricone con 26″87 e 917,75 punti davanti al compagno di squadra  Marco Borriello con 26″88 e 917,41 punti. Tra le donne è  Michela Pietribiasi, M25 della Schio Nuoto a segnare miglior crono e tabellare con 28”26 e 916.14 punti, ma segnaliamo anche Valentina Favero, M25 della P Nuoto Mira con 29”60 e 874.66 punti e Lisa Piovesan, U25 della Natatorium  Treviso con 29”70.
La combinata di migliore prestazione assoluta femminile è di Monica Corò con 1.980,89 punti, mentre quella maschile è di Fabio Spinadin con 1.965,77 punti, i due atleti che la scorsa stagione hanno vinto il Grand Prix Veneto.
Si aggiudica il Trofeo anche quest’anno la 2001 Padova con  63.365,91 punti davanti alla Padovanuoto con 59.680,95 punti e la Nuotatori Padovani con 50.234,87 punti.

Risultati 7° Trofeo Master Nuoto Vicenza

Classifica società 7° Trofeo Master Nuoto Vicenza

Swim4life è anche sui Social Network:

Seguici su Facebook, diventa fan: www.facebook.com/Swim4life.it

Seguici su Twitter, diventa follower: www.twitter.com/Swim4life_it

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Monica Coro

Campionessa italiana di Categoria e Assoluti nei 100 rana e varie partecipazioni in Nazionale Giovanile A e B; partecipazione ai Campionati del Mondo Assoluti 1978 Berlino Ovest.
Shares
Verified by MonsterInsights