Celio Brunelleschi ricordato con 4 Record Italiani!

Celio Brunelleschi ricordato con 4 Record Italiani!
Nel Memorial dedicato al padre del nuoto master trionfa la Larus Nuoto.

Memorial_Brunelleschi_Celio_Brunelleschi

di Paco Clienti
Dopo lo speciale redatto per l’8° Trofeo Santa Claus di Modugno proseguiamo i Report Master della Settimana del fine settimana di Circuito Supermaster FIN con il 6° Memorial Brunelleschi organizzato dalla società Europa Sporting Roma al quale sono stati oltre 990 gli atleti partecipanti in rappresentanza di 79 squadre che hanno dato vita alla due giorni di gare disputate sabato 13 e domenica 14 dicembre presso la piscina Federale del Polo Natatorio di Ostia, vasca corta a 8 corsie.
La manifestazione ha evidenziato soprattutto un alto tasso tecnico in quanto sarebbero stati ben 12 i nuovi primati stabiliti, dei quali due europei, se non fosse stato per il limite della regola sul passaggio di categoria che prevede che gli atleti possano omologare nuovi record soltanto a partire dal nuovo anno solare e quindi in questo caso dal 2015.

I primati realizzati ed omologabili sono stati invece quattro, due maschili e due femminili. Andando per ordine cronologico il primo Record Italiano lo mette a segno Giuseppe Avellone, M70 del Flaminio Sporting Club che nei 100 dorso ferma il crono a 1’24”90, migliorando nettamente l’1’27”33 che aveva realizzato recentemente a L’Aquila al Meeting della Solidarietà. Avellone non si accontenta e il giorno dopo sigla un altro primato nei 50 dorso realizzando il crono di 38”53 con il quale va a migliorare il precedente da lui stesso detenuto con 39”02 dal 2013. Un particolare plauso a questo atleta capace di realizzare Record Italiani al suo terzo anno di categoria!

I 50 dorso risultano la gara con il più alto tasso tecnico visto che di Recordf Italiani se ne registrano altri due con quello di Desiree Cappa, M30 della Villaggio Sport che ferma il crono a 30”41 con il quale abbatte il 30”72 detenuto da Federica Menotti dal 2013.
La carrellata di record ufficiali termina con il primato italiano realizzato da Gwendolen Kaspar, M85 del Flaminio Sporting Club che nei 100 rana realizza il crono di 2’50”76 riempiendo la casella record della specialità che in questa categoria risultava vacante.

Memorial_Brunelleschi_2014_OstiaAndando adesso per ordine la manifestazione inizia con i 50 farfalla dominati da Roberta Crescentini della Larus Nuoto, all’esordio nella categoria M40, che segna 28”54 e 1.015,42 punti con il quale avrebbe migliorato il primato europeo di 28”86 di Silvia Parocchi del 2007, fermandosi inoltre a 35 centesimi dal Record del Mondo. Da Gennaio potrà fare scintille! Tra i migliori riscontri rosa della specialità segnaliamo anche Maria Paola Uberti, M50 del CUS Palermo con 32”61 che le vale 942,96 punti e Desiree Cappa, M30 della Villaggio Sport con 30”03 e 937,73 punti. Tra gli uomini si impone Andrea Minnucci, M25 della Nautilus con 25”04 e 961,66 punti ma segnaliamo anche Luca Belfiore, M40 della Larus Nuoto con 26”70 che gli vale 949,81 punti, Gabriele Viola, M40 della Larus Nuoto con 27”98 e 906,36 punti ed Emanuele Crescentini, M35 della Larus Nuoto con 27″12 e 905,97 punti. Nota positiva il rientro in gara di Massimiliano Quagliani, M35 della Larus Nuoto che duadagna un argento con 27″81 e 883,50 punti.
Nei 100 dorso Francesca Bartolini, M25 del Forum Sport Center mette la mano davanti a tutte con 1’07”07 e 944,24 punti, superata solo al tabellare da Cristina Tarantino, neo M60 della Circolo Canottieri che con 1’22”17 e 988,80 punti avrebbe migliorato il primato italiano detenuto da Carole Smith. Tra i migliori risultati femminili segnaliamo anche Giordana Liverini, M50 del Flaminio Sporting Club con 1’16”97 e 923,74 punti. Anche tra i maschi si dividono la posta con Francesco Viola, M30 della Roma Nuoto Master che segna il miglior crono con 1’04”98 e 860,88 punti e Francesco Pettini, M50 della Empire Roma che sigla iol miglior tabellare con 1’05”01 e 946,47 punti. Segnaliamo inoltre Alessandro Bonanni, M50 della Vis Nova Roma con 1’06”45 che gli vale 925,96 punti e Gianfranco Cipresso, M50 del Circolo Canottieri con 1’07”12 e 916,72 punti. Si prosegue con i 50 rana nei quali sale in cattedra ancora Roberta Crescentini che segna 33”27 e 1.015,63 punti con il quale avrebbe siglato il Record Europeo con 42 centesimi di scarto dall’attuale detenuto da un’altra italiana, Stefania Monti. Segnaliamo inoltre tra le donne Liana Corniani, M55 della Forum Sport Center con 39”46 che le vale 971,62 punti e Daniela Petracchi, M50 della Roma Nuoto Master con 39”19 e 922,94 punti. Tra gli uomini è Marco Suriani, M25 della Empire Roma a mettere la mano davanti a tutti con 29”96 e 934,25 punti ma al tabellare fa meglio di lui Andrea Cabiddu, M45 del Flaminio Sporting Club con 30”54 e 980,03 punti. Segnaliamo inoltre Marco Stentella, neo M60 del Forum Sport Center che con 34”61 e 967,64 punti avrebbe segnato il Record Italiano cancellando l’attuale di Roberto Ruggieri. La prima sessione gare termina con i 100 stile libero che promuovono a califfi della velocità Laura Borghetti, M25 del Forum Sport Center che realizza lo spettacolare crono di 58”77 e 960,01 punti, a solo un decimo dal primato italiano detenuto da Samuela Magnelli dal 2009 ed Andrea Minnucci che ferma il crono a 52”83 e 938,67 punti. Tra i migliori riscontri segnaliamo inoltre Giulia Noera, M45 del CUS Palermo con 1’03”51 che le vale 944,58 punti, Susanna Sordelli, M55 del Forum Sport Center con 1’09”42 e 937,77 punti, Marco Tenderini, M45 del Flaminio Sporting Club con 57”50 che gli vale 924,35 punti e Marcellino Silani, M40 della Larus Nuoto con 56”19 e 922,23 punti.

Memorial_Brunelleschi_2014_Alessandro_SalvatoriSi riprende la domenica mattina con i 100 farfalla nei quali è Maria Paola Uberti a dominare la scena femminile segnando 1’12”69 e 953,91 punti con il quale da gennaio 2015 avrebbe potuto siglare il nuovo Record Italiano cancellando l’attuale 1’14”28 di Daniela Pedacchiola. Stessa sorte per Alessandro Salvatori, neo M50 della Larus Nuoto che ferma il crono a 1’03”37, con il quale avrebbe migliorato di oltre dieci centesimi il primato italiano attualmente detenuto da Gianni Stefano Bertoli. Il miglior crono maschile viene messo a segno da Francesco Viola con 1’00”22 e 907,01 punti. Tra i migliori riscontri segnaliamo anche Laura Palasciano, M45 del Circolo Canottieri con 1’13”47 che le vale 911,53 punti, Tiziana Pinna, M40 del Forum Sport Center con 1’12”71 e 895,48 punti e Luca Romano, M45 del Circolo Canottieri con 1’04”03 e 903,80 punti. Nei 50 dorso le luci si accendono su Desiree Cappa che come descritto in apertura realizza il nuovo Record Italiano con 30”41 e 967,12 punti. Per un pelo non si trova nella condizione di poter omologare record Claudio Tomasi, neo M65 del Flaminio Sporting Club che segna 35”20 e 932,10 punti con il quale avrebbe cancellato l’attuale detenuto da Arnaldo Coletti. Tra gli uomini si mette in evidenza anche Gianluca Lapucci, M45 della Larus Nuoto che segna il miglior crono e tabellare 28”30 e 971,73 punti. Tra i migliori riscontri segnaliamo anche Cristina Tarantino con 37”96 che le vale 959,69 punti con il quale avrebbe segnato il primato italiano cancellando l’attuale 39”63 di Barbara Lang, Giordana Liverini con 34”48 e 951,57 punti e Francesco Pettini con 30”50 che gli vale 932,79 punti. Nei 100 rana femminili si dividono la posta Ginevra Ferronetti, M25 della Roma Nuoto Master, miglior crono con 1’16”64 e 921,19 punti e Liana Corniani con 1’27”23 e 973,86 punti, miglior tabellare. Segnaliamo inoltre Elena Piccardo, M30 della Roma Nuoto Master con 1’17”53 e 921,45 punti. Tra i maschi invece domina Andrea Cabiddu con 1’08”34 e 955,52 punti ma segnaliamo anche Stefano De Vito, M50 del Circolo Canottieri con 1’16”40 che gli vale 905,37 punti e Giuseppe Catania, M45 della Forum Sport Center con 1’12”60 e 899,45 punti. La manifestazione termina con i 50 stile libero nei quali il miglior crono rosa viene realizzato da Ginevra Ferronetti con 28”54 e 907,15 punti, superata solo al tabellare da Giulia Noera con 29”05 e 933,56 punti, mentre il miglior crono maschile viene realizzato da Claudio Federici, M40 della Larus Nuoto con 24”83 e 945,63 punti, anche lui superato al tabellare da Alessandro Salvatori con 25”90 e 952,12 punti. Segnaliamo inoltre le buone prestazioni di Tiziana Pinna con 28”82 che le vale 928,87 punti, Susanna Sordelli con 31”54 e 926,76 punti e Gianluca Lapucci con 25”75 e 931,26 punti.
La Combinata Assoluta femminile va alla romana Liana Corniani che realizza 1.945,48 punti nella rana, seguita dalle due siciliane Maria Paola Uberti con 1.896,87 punti realizzati nella farfalla e Giulia Noera con 1.878,14 punti segnati nello stile libero. Nella classifica assoluta maschile invece svettano tre romani, Andrea Cabiddu con 1.935,55 punti fatti a rana, Francesco Pettini con 1.879,26 punti fatti a dorso e Alessandro Bonanni con 1.850,26 punti fatti a dorso.

La corsa al trofeo quest’anno la vince la Larus Nuoto con 81.982,74 punti piazzandosi nettamente al comando, seguita da Flaminio Sporting Club con 73.870,74 punti e Forum Sport Center con 53.432,48 punti che chiudono il podio al Circolo Canottieri Aniene che totalizza 50.413,41 punti.

Clicca qui per i risultati 6° Memorial Brunelleschi

Clicca qui per gli altri risultati e la Classifica Società 6° Memorial Brunelleschi

Swim4life è anche su:

Facebook, diventa fan: www.facebook.com/Swim4life.it

Twitter, diventa follower: www.twitter.com/Swim4life_it

YouTube, seguici: youtube.com/c/swim4lifeTV

Google, seguici: google.com/+swim4lifeTV

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights