James Magnussen rischia di saltare i Mondiali di Kazan.

Il missile australiano è fermo per un problema alla spalla.

Il 2015 rischia di diventare un brutto anno per James Magnussen che in piena preparazione rischia di saltare il suo terzo Mondiale nel quale andrebbe a difendere il titolo di campione dei 100 stile libero portato a casa sia da Barcellona nel 2013 che da Shanghai nel 2010.
Il missile australiano ha riportato un preoccupante infortunio dovuto ad uno strappo muscolare al sottoscapolare della spalla sinistra, motivo per il quale gli è stato consigliato da uno specialista di riposare in quanto ogni sforzo fatto in allenamento o addirittura in gara, potrebbe peggiorare nettamente la situazione.
Ma di tempo da qui ai Mondiali di Kazan che si disputeranno dal 17 luglio al 2 agosto, ne è rimasto poco, appena due mesi e interrompere la preparazione finale adesso, significherebbe mettere a repentaglio la partecipazione alla competizione.
Intanto Magnussen è fermo, ha rinunciare al Gran Premio d’Australia che si terrà nei prossimi giorni e sotto consiglio medico, rischia di saltare anche il Mare Nostrum che si terrà a Canet-en-Roussillon il 6 e 7 giugno, le gare che si terranno a Barcellona il 10 e 11 giugno ed a Monaco il 13 e 14 giugno.
L’australiano cerca però un nuovo parere medico che gli possa aprire uno spiraglio di speranza in vista di prove che risulterebbero importantissime in vista dei Mondiali.
James Magnussen è stato uno dei migliori interpreti della gara regina degli ultimi quattro anni. Oltre ad aver vinto il titolo mondiale nel 2011 e 2013 ed i Giochi del Commonwealth nella scorsa stagione, ha sfiorato il titolo olimpico nel 2012, sconfitto a Londra per un solo centesimo di secondo dallo statunitense Nathan Adrian.

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights