Freddo e pioggia non fermano il caldo XV Memorial Bettiol!

Tre Record Italiani e tanta passione della manifestazione della Natatorium Treviso vinta dalla 2001 Padova.

Cominciamo la cronaca di questo ricchissimo weekend di gare del Circuito Supermaster FIN caratterizzato da sette manifestazioni in tutta la penisola. Partiamo dall’evento più partecipato e più spettacolare, il 15° Memorial Bettiol manifestazione organizzata dalla Natatorium Treviso presso la propria piscina, un bellissimo impianto con vasca olimpionica scoperta che a causa delle condizioni meteo particolarmente avverse ha visto scendere in acqua solo 854 dei 1173 atleti iscritti in rappresentanza di 87 società di cui 41 da fuori regione, un numero comunque molto importante viste le condizioni, un segnale chiaro dell’attaccamento del movimento veneto per questo meeting nel quale si ricorda Andrea Bettiol. Il prestigioso evento master, valido anche per l’8^ tappa del GP Veneto, è stato organizzato come sempre in maniera impeccabile, con la cura nei minimi dettagli dai genitori e dal fratello di Andrea a cui è stata dedicata una bellissima T-Shirt che con il suo originalissimo disegno fa rivivere il mondo di Andrea. Per combattere le temperature rigide, a fine gara veniva offerta ad ogni atleta un ottimo the caldo!

Molte le iniziative benefiche con raccolta fondi devoluti al Progetto Borsa Natatoria per permettere anche ai bambini meno fortunati di poter frequentare un corso di nuoto. L’animazione per bambini, i panini e le bibite offerte e le gare accompagnate dall’allegria dell’inimitabile Gilberto Zorat, il numero uno degli speaker hanno fatto in modo di non scoraggiare gli atleti schierati ai blocchi di partenza.

La classifica redatta considerando il punteggio tabellare dei primi 8 atleti e conteggiando una sola staffetta per categoria con punteggio raddoppiato, ha visto trionfare la 2001 Padova con 58.798,34 punti, seguita sul podio da Montenuoto con 58.409,31 punti e Nuotatori Padovani con 57.245,49 punti.

11261460_10205714369411472_1335740419_nTre i Record Italiani siglati nella manifestazione, due nei 1500 stile libero ad opera di Fabio Calmasini, M45 della Team Sport Id in 17’16”00 con il quale ha cancellato il 17’28”80 del 2007 marcato Bernardo Bordonali e Luciano Cammelli, M70 della Nuotatori Padovani che ha realizzato il crono di 22’40”00 con il quale ha cancellato il 23’18”50 che di Salvatore Deiana datato 2013. Festa metà però per Calmasini che ricercava un risultato molto più importante inseguendo il mondiale. Tentativo di battere il World Record rimandato anche per la staffetta 4×100 misti maschile M100-119 della Gymnasium Spilimbergo (Marian 1’01”25 – Cecchin 1’10”08 – Sacilotto 1’01”18 – Bonistalli 54”21) che si deve accontentare del Record Italiano in 4’06”72 sbriciolando il precedente di 4’32”19 detenuto dalla Amici del Nuoto Firenze di inizio stagione.

La manifestazione comincia venerdì 22 maggio con i 400 misti nei quali il miglior crono e tabellare rosa vengono realizzati da Chiara Pulvirenti, M30 della DDS con 5’38”41 e 919,18 punti. A seguire troviamo Federica Carlet, M25 della Ranazzurra Conegliano con 6’10”58 e 835,12 punti. Tra gli uomini il miglior crono viene realizzato da Stefano Romeo, M25 della Stile Libero con 5’04”18 e 905,68 punti, mentre la migliore prestazione spetta a Fabio Piovesan, M40 della Candi Cabbia con 5’15”76 e 917,60 punti. Alle loro spalle troviamo Claudio Montano, M30 della Montenuoto con 5’08”55 e 899,85 punti.

Nei 200 stile libero l’atleta donna più veloce è Elisa Raffaelli, M30 della San Vito con 2’27”81 e 861,17 punti ma il miglior crono è dell’U25 Giorgia Toniato della Centro Nuoto Tezze con 2’19”31, mentre la migliore prestazione è di Laura Ricci, M40 della Montenuoto con 2’33”06 e 864,24 punti. In campo maschile dominatore indiscusso è Alessio Morellato, M30 della Montenuoto con 2’04”41 e 921,95 punti che si mette alle spalle sia Fabio Piovesan con 2’09”16 e 909,80 punti che Simone Zulian, M35 della Centro Nuoto Rosà con 2’09”00 e 900,31 punti.

Nei 200 rana tra le donne la dominatrice è l’attuale primatista al mondo nella distanza Monica Coro’, M50 della Stile Libero che chiude in 2’58”15 e 1.014,88 punti. Tra le migliori in gara ci sono anche Giada Spadetto, M30 della Stella Marina con 3’04”49 e 876,80 punti e Paola Germani, M25 della Nuoto Grosseto con 3’05”24 e 863,53 punti. Tra gli uomini il più veloce è Daniele Dissegna, M25 della Nuotatori Trenti con 2’36”02 e 903,09 punti, battuto in punteggio dal solo Fabio Spinadin, M45 della Nottoli Nuoto con 2’39”30 e 959,32 punti. A seguire troviamo Michele Benetton, M45 della Nuotatori Padovani con 2’50”43 e 896,67 punti.

Negli 800 stile libero la migliore è Lisa Vettorello, M40 della 2001 Padova con 11’30”10 e 821,44 punti, anche se la più veloce è l’U25 Federica Trento della Centro Nuoto Rosà con 10’32”10. Tra gli uomini il miglior crono e la migliore prestazione vengono realizzati da Alfonso Angelo Luca, M25 della Fritz Dennerlein con 9’23”10 e 911,77 punti, davanti ad Alessandro Fama’, M35 della Candi Cabbia con 9’35”00 che gli vale 907,53 punti e Massimo Gaudiano, M40 della 2001 Padova con 9’44”00 e 904,14 punti.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

XV Memorial Bettiol-03La prima giornata si chiude con i 1500 stile libero con il miglior crono che viene realizzato da una delle padrone di casa, Martina Benetton, M25 della Natatorium Treviso con 19’38”10 e 889,41 punti, mentre fa meglio in termini di punteggio Florentina Ciocilteu, M35 della Master Aics Brescia con 20’04”10 e 898,74 punti. A seguire troviamo Chiara Pulvirenti con 20’02”00 e 888,71 punti. Tra i maschi invece primo su tutti Andrea Marcato, M40 della Centro Nuoto Stra con 17’09”10 e 986,54 punti, battuto solo in punteggio dal nuovo record italiano di Fabio Calmasini che totalizza 999,70 punti. Alle loro spalle si piazza Luciano Cammelli con 966,37 punti.

Si riparte sabato mattina con i 400 stile libero nei quali la più veloce tra le donne è Bianca Colle, M30 della Acquaviva 2001 con 5’04”26 e 884,38 punti, battuta in punteggio dalla sola Orietta Negri, M60 della Nuotatori Trenti con 6’06”37 e 896,66 punti. Da segnalare nuovamente anche il crono della U25 Giorgia Toniato con 4’56”84. A seguire troviamo le buone prestazioni di e Anna Murgia, M45 della Stile Libero con 5’24”42 e 872,57 punti. Al maschile domina incontrastato Andrea Marcato con 4’24”17 e 963,55 punti, davanti a Roberto Brunori, M50 della Circolo Canottieri Aniene con 4’39”10 e 944,03 punti e Manuel Zugno, M35 della Padovanuoto con 4’26”07 e 941,03 punti.

Nei 200 misti tra le donne troviamo Desiree Cappa, M30 della Villaggio Sportivo che mette la mano davanti a tutte in 2’37”39 e 915,05 punti, seguita da Sara Cracco, M35 della A.R.C.A. che con 2’38”95 e 929,47 punti conquista la migliore prestazione. Tra le migliori in gara ci sono anche Martina Menegon, M40 della Montenuoto con 2’45”42 e 907,51 punti. Il più veloce tra i maschi è Mattia Galetti, M25 della 2001 Padova con 2’28”15 e 865,20 punti, battuto solo al tabellare da Roberto Decchino, M35 della Schio Nuoto con 2’30”27 e 884,61 punti. Successivamente troviamo Andrea Furlan, M50 della Natatorium Treviso con 2’42”67 che gli vale 870,72 punti.

Nei 100 farfalla è ancora Bianca Colle la più veloce con 1’14”13 e 853,50 punti, battuta nuovamente al tabellare, stavolta da Martina Menegon con 1’14”90 e 880,64 punti. Tra i maschi domina Enrico Catalano, M30 della Serenissima Nuoto con 57”46 e 968,15 punti, davanti a Omar Ferrotti, M30 della Riviera Nuoto con 1’00”83 che gli vale 914,52 punti e Andrea Michelin, M25 della Nottoli Nuoto con 1’01”62 e 892,41 punti.

Nei 100 dorso la scena viene rapita da Sara Fazzini, M25 della Nuotatori Veneziani con 1’10”63 e 934,73 punti, ma tra le migliori donne troviamo anche Orietta Negri con 1’31”76 che le vale 894,40 punti e Marta Perin, M30 della Nottoli Nuoto con 1’15”96 e 860,72 punti. Anche in campo maschile la gara viene dominata in senso unico da Alex Artico, M25 della Nottoli Nuoto con 1’04”48 e 893,46 punti. Alle sue spalle si piazzano tra i migliori Roberto Decchino con 1’10”86 che gli vale 845,33 punti e Andrea Vesnaver, M30 della Vigili Fuoco Ravaligo con 1’09”62 e 839,56 punti.

Spazio alle mistaffette 4×100 stile libero tra le quail segnaliamo la M120-159 della ARCA con 4’12”39 e la M160-199 della Montenuoto con 4’27”67.

Seguono tutte le gare veloci, partendo dai 50 stile libero nei quali regna Giulia Cecchinello, M25 della Acquambiente con 28”15 e 943,16 punti. A seguire si piazzano Monica Vaccari, M50 della Padovanuoto con 31”68 che le vale 901,20 punti e Francesca Aquilino, M40 della Nuotatori Veneziani con 30”51 e 882,99 punti. In campo maschile domina Alessandro Marian, M25 della Gymnasium Spilimbergo con 25”19 e 925,37 punti, davanti a Simone Bonistalli, M30 della Gymnasium Spilimbergo con 25”46 e 906,91 punti e Simone Zulian con 26”00 e 903,46 punti.

Il freddo si nota anche nei 50 rana nei quali è sempre Monica Coro’ a rubare la scena su tutte ma segnando un anomalo per lei 36”74 e 1002,18 punti, con il miglior crono in realtà siglato da Alessia Prest, U25 della Fondazione Bentegodi con 36”05. A seguire troviamo Marta Tosin, M25 della Centro Nuoto Rosà con 37”60 che le vale 878,99 punti e Anna Trentini, M45 della Rari Nantes Trento con 40”53 e 862,32 punti. Tra i maschi il miglior crono viene realizzato da Mirko Cecchin, M25 della Gymnasium Spilimbergo con 30”50 e 939,67 punti mentre la migliore prestazione per Fabio Pianca Spinadin con 31”61 e 956,34 punti. Successivamente troviamo Lorenzo Decchino, M35 della Schio Nuoto con 32”11 e 914,36 punti.

XV Memorial Bettiol-Corò-CatalanoSi prosegue con i 50 farfalla dove al femminile troviamo la velocità espressa sotto il segno di Francesca Aquilino con 32”72 e 891,50 punti mentre la migliore prestazione è di Monica Vaccari con 33”08 e 934,70 punti. Da segnalare anche Melissa Marchetti, U25 della Centro Nuoto Rosà con 31”63. Tra i maschi è davvero una batteria veloce incandescente dominata dalla prestazione di Rudy Rodolfo Lazzaro, M25 della Riviera Nuoto che segna 27”07 e 910,23 punti, chiudendo poco prima del compagno di squadra Omar Ferrotti con 27”73 che gli vale 899,03 punti e Michele Modolo, M30 della Montenuoto con 27”74 e 898,70 punti.

Nei 50 dorso è Sara Fazzini a segnare la miglior gara rosa con 32”24 e 948,82 punti, seguita da Desiree Cappa con 32”82 che le vale 919,56 punti e Sara Cracco con 34”08 e 914,32 punti. Tra i maschi domina Enrico Catalano con 27”63 e 969,96 punti davanti  a Claudio Pavanello, M40 della Natatorium Treviso con 31”36 e 890,94 punti e Filippo Turrin, M40 della Padovanuoto con 31”41 e 889,53 punti.

Si chiude una lunga giornata fredda e piovosa con la mistaffetta 4×50 misti che vede protagonisti assoluti il team M120-159 della Nuotatori Veneziani con 2’05”37.

Le migliori prestazioni assolute date dalla somma dei due punteggi individuali vengono messe a segno da Monica Corò con 2.017 punti ed Enrico Catalano con 1.938 punti (nella foto a destra).

Clicca qui per i risultati del 15° Memorial Bettiol

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Monica Coro

Campionessa italiana di Categoria e Assoluti nei 100 rana e varie partecipazioni in Nazionale Giovanile A e B; partecipazione ai Campionati del Mondo Assoluti 1978 Berlino Ovest.
Shares
Verified by MonsterInsights