Importante successo alla 24 ore di nuoto organizzata al Meeting Internazionale di Firenze!

Una vasca per AISLA Firenze la nuotano anche Niccolò Beni, Sebastiano Ranfagni e Carlotta Filardi che combatte contro il cancro.

Il  Firenze International Meeting organizzato dalla Firenze Nuota Extremo presso la Piscina Paolo Costoli di Firenze che si è disputato sabato 30 e domenica 31 maggio per il Circuito Supermaster FIN, ha ospitato un evento molto importante, “Una vasca per AISLA Firenze”, una maratona di nuoto di 24 ore che si è svolta durante tutta la durata della manifestazione di nuoto master in una delle piscine all’aperto del bellissimo impianto sportivo fiorentino.

L’iniziativa è stata colta con la giusta mentalità da parte di molti atleti master che erano a Firenze per partecipare al Meeting e non solo. Il contribuito alla 24 ore di nuoto è stato eccellente ed anche durante la notte si sono presentati gruppi di persone che hanno nuotato per dare continuità alla maratona rievocando proprio la continuità della ricerca che non si prende mai pause.

Testimonial d’eccellenza dell’iniziativa sono stati i campioni che hanno vestito l’Azzurro del Nuoto Italiano, Niccolò Beni e Sebastiano Ranfagni che hanno chiuso la maratona nuotando le ultime frazioni insieme ad Andrea Prayer, responsabile dell’organizzazione del Meeting Master ed il dottor Nicola Armentano.

A loro si è unita Carlotta Filardi, ex nuotatrice agonista toscana che è tornata a nuotare dopo tanti anni per contribuire non solo all’iniziativa lanciata da AISLA Firenze, ma anche per dare un forte ed importante segnale a tutti i malati di tumore.
Carlotta è infatti malata di un cancro non operabile in quanto posto tra il cuore, i polmoni e la trachea che ha scoperto di avere poco più di un anno fa. Da allora è cambiata tutta la sua vita ma della sua malattia Carlotta ne ha fatto anche la sua arma per combatterla!
Una vera e propria guerriera che ha fondato l’associazione “TottaxTutti” attraverso la quale raccoglie fondi per contrastare in ogni modo le malattie oncologiche, attraverso progetti di musicoterapia, pet therapy e scrivendo favole per bambini malati di tumore.

Una vasca per AISLA FirenzeOltre al sito web, Carlotta ha anche una pagina Facebook sulla quale racconta ogni giorno in che modo convive e combatte con la sua malattia, perché, come dice lei, dal cancro può nascere vita.

Commovente dunque il finale della maratona di 24 ore promossa da AISLA Firenze che ha coinvolto alla partecipazione ben 230 persone che hanno nuotato per circa 180 chilometri raccogliendo 3.250 euro!

Tutti quelli che hanno nuotato “Una vasca per AISLA Firenze” hanno contribuito a sostenere i progetti assistenziali di AISLA Firenze a favore dei malati di SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica) del territorio fiorentino.

Per tutti quelli che non hanno potuto nuotare a Firenze e che però vogliono contribuire all’impegno sostenuto da AISLA Firenze, possono farlo con una donazione a favore di:

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

AISLA ONLUS

Banca Popolare di Spoleto

Iban: IT43BO570402802000000194900

E per tutti quelli che vogliono sostenere anche la grande Carlotta e l’associazione “TottaxTutti” possono farlo con una donazione a favore di:

Ass.ne TottaxTutti

Iban: IT98G0616002810100000005817

Never give up!

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights