La Nuotatori Padovani trionfa al Trofeo Terme di Giunone!

Prima vittoria per i padovani che rincorrono il primato nel GP Veneto.

Intenso e ricco il week end di Circuito Supermaster FIN nel quale si sono disputate sette manifestazioni e che si concluderà definitivamente, in questa penultima tornata di meeting, soltanto domani con il 1° Trofeo dei Due Mondi, Città di Spoleto. Intanto iniziamo il nostro Report Master della Settimana dal 25° Trofeo Terme di Giunone organizzato dalla Nuoto Giunone (nell’ultima foto dell’articolo) presso la Piscina delle Terme di Giunone di Caldiero, vasca olimpionica scoperta ad 8 corsie nella quale si sono tuffati 579 atleti in rappresentanza di 78 società. L’evento ha rappresentato inoltre la nona e penultima tappa dello speciale circuito regionale Grand Prix Veneto Master 2014/2015 per il quale le premiazioni avranno luogo sabato 6 giugno nell’impianto comunale Padovanuoto, al termine del 1° Trofeo Città della Speranza, tappa conclusiva del Circuito.

Enrico Catalano-XXV Trofeo Terme di GiunoneLe condizioni climatiche sono state perfette, così come il parco delle Terme di Giunone che si è prestato in maniera eccellente ad ospitare la manifestazione nella quale Enrico Catalano, M30 della Serenissima Nuoto con 59”56 e 981,36 punti nei 100 dorso e Veronica Bellini, M25 della Master Aics Brescia con 35”24 e 937,85 punti nei 50 rana, sono stati i principali i princpali protagonisti della giornata siglando le migliori prestazioni assolute maschile e femminile del meeting. Ad Enrico Catalano (nella foto a destra di Tiziana Raiteri) è andato però il Trofeo “Simone Fabbri” avendo realizzato il miglior punteggio dato dalla somma tabellare delle due gare disputate.

È stata la Nuotatori Padovani (nella foto di copertina di Tiziana Raiteri) ad alzare la coppa più grande festeggiando il primo trionfo assoluto della stagione 38.700,16 punti. Sul podio sono salite anche la 2001 Padova con 36.212,70 punti e la Nuoto Vicenza Libertas con 35.498,27 punti. Difficile da compiere ma con questa vittoria la Nuotatori Padovani mantiene aperta la corsa finale al GP Veneto che la vede attualmente seconda nella fascia 26-40 atleti alle spalle della Montenuoto che sembra favorita ormai per la vittoria finale.

L’evento organizzato nella sola giornata di sabato 30 maggio ha inizio proprio con i 100 dorso nei quali oltre a Catalano che ruba la scena a tutti, segnaliamo tra gli uomini Nicolo’ Dell’Andrea, M35 della Master Aics Brescia con 1’02”41 e 959,78 punti e Alex Artico, M25 della Nottoli Nuoto con 1’04”78 e 889,32 punti, mentre tra le donne Sara Cracco, M35 della ARCA che domina con 1’12”51 e 919,87 punti, seguita da Giulia Cecchinello, M25 della Acquambiente con 1’13”86 e 893,85 punti e Chiara Pitoni, M25 della Nuoto Mira con 1’16”86 e 858,96 punti.

Giuria-XXV Trofeo Terme di GiunoneCome avevamo facilmente pronosticato nell’articolo di venerdì, il principale interprete dei 100 farfalla è stato Andrea Marcato, M40 della Centro Nuoto Stra che ha fermato il crono a 59”42 e 969,54 punti. Alle sue spalle si sono distinti tra i migliori in gara Michele Modolo, M30 della Montenuoto con 1’01”67 e 902,06 punti e Pierpaolo Ceccon, M30 della Montenuoto con 1’02”89 e 884,56 punti. La più veloce al femminile è stata Greta Rovetta, M30 della Master Aics Brescia con 1’09”16 e 914,84 punti, battuta solo dal punteggio tabellare di Monica Vaccari, M50 della Padovanuoto con 1’15”57 e 931,06 punti. A seguire troviamo Giulia Cecchinello della Acquambiente con 1’09”23 e 917,52 punti.

Nei 100 rana è stata Veronica Bellini a dettar legge tra le donne segnando 1’19”60 e 919,85 punti, ma tra le migliori in gara segnaliamo anche Emanuela Bittante, M50 della Ondablu con 1’36”55 e 852,30 punti e Marta Tosin, M25 della Centro Nuoto Rosà con 1’27”12 e 840,45 punti. Al maschile invece è stato Andrea Pastrello, M25 della Sporting Club Noale a siglare il miglior crono con con 1’11”43 e 889,26 punti, mentre la migliore prestazione l’ha realizzata Andrea Florit, M55 della Padovanuoto con 1’16”31 e 965,93 punti. Successivamente troviamo Graziano Turolo, M45 della Leaena con 1’15”90 che gli vale 895,26 punti.

I califfi della velocità dei 100 stile libero sono stati Sara Cracco con 1’03”63 e 930,54 punti e Gianluca Ermeti, M30 della 2001 Padova con 54”05 e 953,56 punti che hanno segnato i migliori crono e tabellare. Tra i migliori della gara regina segnaliamo inoltre Monica Vaccari con 1’09”52 che le vale 909,23 punti e Martina Benetton, M25 della Natatorium Treviso con 1’04”27 e 908,20 punti per le donne e Andrea Marcato con 56”72 e 935,65 punti e Simone Zulian, M35 della Centro Nuoto Rosà con 56”62 e 923,70 punti per gli uomini.

Nei 200 misti la migliore sulla specialità è stata Anna Murgia, M45 della Stile Libero con 2’49”41 e 905,67 punti anche se il miglior corno è stato realizzato dall’U25 Martina Ravarotto della Team Euganeo con 2’48”95. A seguire troviamo Lisa Vettorello, M40 della 2001 Padova con 2’51”46 che le vale 875,54 punti e Silvia Piccolo, M35 della ARCA con 2’56”75 e 835,87 punti. Tra i maschi è stato ancora una volta Enrico Catalano a conqusitare la scena con il miglior crono di 2’15”42 e il miglior tabellare di 946,76 punti. Da notare anche le prestazioni di Fabio Piovesan, M40 della Candi Cabbia con 2’27”34 che gli vale 913,87 punti e Claudio Montano, M30 della Montenuoto con 2’20”72 e 911,10 punti.

staff XXV Trofeo Terme di GiunoneLa velocissima dei 50 stile libero è stata Sara Panizzolo, M25 della Padovanuoto con 29”89 e 888,26 punti, ma è riuscita a far meglio in termini di punteggio Francesca Aquilino, M40 della Nuotatori Veneziani con 30”31 e 888,82 punti. Tra le donne segnaliamo anche Elena Rigon, M40 della Città Sport Vicenza con 30”42 e 885,60 punti. Gianluca Ermeti è stato ancora protagonista al maschile con 24”96 e 925,08 punti, ma tra i migliori in gara segnaliamo anche Graziano Turolo con 26”74 e 917,35 punti e Riccardo Tarricone, M50 della Master Aics Brescia con 27”63 e 903,37 punti.

Oltre alla Bellini, nei 50 rana rosa segnaliamo anche Marta Tosin con 37”46 che le vale 882,27 punti e Samantha Negroni, M25 della Clorolesi Treviglio con 37”46 e 882,27 punti e non possiamo mancare di segnalare inoltre la U25 Alessia Prest della Fondazione Bentegodi che ha segnato un sontuoso 34”91. Il più veloce tra gli uomini è stato Marco Turina, M30 della Fondazione Bentegodi con 31”58 e 922,42 punti, battuto solo al tabellare da Andrea Florit con 33”99 e 962,64 punti. Segnaliamo inoltre Andrea Pastrello con 31”68 e 904,67 punti.

La manifestazione termina con le staffette 4×50 stile libero nelle quali si distinguono tra tutte le formazioni in gara quella femminile della Città Sport Vicenza, M160-199 con 2’03”49 e 891,41 punti e quelle maschili del Centro Nuoto Rosà, M100-119 con 1’47”45 e 855,74 punti e Padovanuoto, M200-239 con 1’52”69 e 871,77 punti.

Clicca qui per i risultati 25° Trofeo Terme di Giunone

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights