Esordio nei Master con Record Italiano per Niccolò Beni!

La Amici del Nuoto alza la coppa del Meeting Internazionale di Firenze.

Dopo la cronaca del 25° Trofeo Terme di Giunone, 23° Meeting Città di Gallarate ed il 15° Meeting Flaminio SC, proseguiamo il nostro Report Master della Settimana per il Circuito Supermaster FIN con il  Firenze International Meeting organizzato dalla Firenze Nuota Extremo andato di scena sabato 30 e domenica 31 maggio in due bellissime giornate di sole presso la Piscina “Paolo Costoli” di Firenze, vasca scoperta olimpionica a 10 corsie nella quale si sono tuffati 431 atleti in rappresentanza di 85 squadre (466 iscritti). Come in ogni sua edizione, questo meeting ha dato un’offerta completa rispettando tutti i punti principali di ciò che oggi è il nuoto master: tantissimo divertimento con le staffette fantasia, alto tasso tecnico e competitività con l’Australiana e lo spettacolo con le gare in notturna. Quest’anno però il meeting fiorentino ha ospitato in concomitanza anche un evento molto impostante a sfondo benefico, “Una vasca per AISLA Firenze”, maratona di nuoto di 24 ore svolta durante il meeting finalizzata alla raccolta fondi per la ricerca scientifica per i malati di SLA. Testimonial d’eccellenza dell’iniziativa sono stati i campioni che hanno vestito l’Azzurro del Nuoto Italiano, Niccolò Beni e Sebastiano Ranfagni che hanno chiuso la maratona nuotando le ultime frazioni insieme ad Andrea Prayer, responsabile dell’organizzazione del Meeting Master, il dottor Nicola Armentano e Carlotta Filardi, ex nuotatrice agonista toscana, fondatrice dell’associazione “TottaxTutti” attraverso la quale raccoglie fondi per contrastare in ogni modo le malattie oncologiche. Clicca qui per l’articolo dedicato alla maratona.

Ben 53 gli atleti stranieri in gara provenirti da Austria, Bulgaria, Germania, Grecia, Gran Bretagna, Olanda, Romania, Scozia, Svizzera e Ucraina a rappresentare l’Europa, USA, Hong Kong e Messico per il resto del mondo che insieme agli italiani ed il “Take your marks” alle partenze, hanno fatto si che nella due giorni di Firenze si avvertisse il vero senso di manifestazione internazionale.

V Firenze International Meeting-Mauro CappellettiAd impreziosire ulteriormente il meeting, il ritorno in gara dell’ex Azzurro Niccolò Beni (nella foto di copertina), olimpionico a Pechino 2008 che si è rituffato in competizione da atleta master ed alla sua prima gara individuale (dopo le staffette disputate ai Regionali Master Toscana), tesserato per la Firenze Nuota Extremo, ha realizzato il Record Italiano M25 nei 100 farfalla nuotando in 57”40 e 958,01 punti con il quale ha cancellato il precedente detenuto da Matteo Benassi con 57”61 del lontano 2007. In coda all’articolo, il video della sua gara.

«È stata una grande emozione tornare alla competizione anche se da Master ed è stato molto bello realizzare il Record Italiano nei 100 farfalla che poi non era nemmeno la mia specialità principale da agonista – ha commentato Beni a fine gara – A quando il Record Italiano nei miei 200 farfalla? Penso almeno tra almeno un paio di anni, non mi sono fatto programmi in tal senso.»

Prestazione di alto livello anche per Mauro Cappelletti (nella foto a destra), M50 della Como Nuoto che nei 200 farfalla ha realizzato il Record Italiano con il crono di 2’20”61 e 988,83 punti, cancellando Alessandro Tiberti con 2’23”55 del 2013. Il suo risultato sarà anche la migliore prestazione assoluta maschile del meeting.

V Firenze International Meeting-Amici del Nuoto FirenzeDominio netto della Firenze Nuota Extremo che chiude da capolista la classifica a squadre con 100.546,97 punti, ma per fair play ed onore di ospitalità in quanto società organizzatrice, cede la coppa del primo posto alla Amici Del Nuoto Firenze (nella foto a destra) che alza la sua seconda coppa stagionale dopo quella del 3° Trofeo Poggibonsi con 44.106,86 punti.
Il secondo gradino del podio lo occupa la DLF Nuoto Livorno con 35.117,52 punti, mentre al terzo posto si piazza la Nuoto Prato con 32.985,24 punti.

La manifestazione taglia il nastro di partenza con i 200 stile libero nei quali Lucia Bussotti, M35 della Nuoto Life Style ha dominato la scena rosa segnando 2’19”01 e 927,27 punti. Alle sue spalle si distinguono tra le migliori in gara le sue avversarie di categoria, Valeria Casprini della Firenze Nuota Extremo con 2’20”29 che le vale 918,81 punti e Chiara Benvenuti della Firenze Nuota Extremo con 2’20”44 e 917,83 punti. Il più veloce tra gli uomini è stato Stefano Romeo, M25 della Stilelibero con 2’2”96 e 921,52 punti, battuto solo al tabellare da Stefan Opatril, M45 della Schwimmclub Innsbruck con 2’9”11 e 929,05 punti. Bene anche Alessio Morellato, M30 della Montenuoto con 2’03”48 che gli vale 928,90 punti, Lorenzo Giovannini, M25 della Nuotopiu Academy con 2’03”44 e 917,94 punti, nonché il propaganda Andrea Franconetti, U25 della Stilelibero con 2’04”44.

Si resta sui 200 metri ma si va a pancia all’aria con i 200 dorso che hanno visto tra i principali protagonisti Claudio Fantoni, M25 della Firenze Nuota Extremo che ha segnato il miglior crono con 2’20”85 e 909,27 punti, Guido Cocci, M45 della Imolanuoto che ha totalizzato il miglior tabellare con 2’23”23 e 953,22 punti e Valeria Casprini che è stata la miglior donna con 2’39”46 e 905,62 punti. Tra i migliori in gara si sono messi in evidenza anche Stefania Valdrighi, M40 della Artiglio Nuoto Viareggio con 2’45”03 che le vale 897,65 punti, Lucia Galassi, M40 della Forum Sport Center con 2’55”75 e 842,90 punti, Van Edwin Norden, M50 della Amersfoort con 2’28”67 che gli vale 950,90 punti ed Eddie Riach, M60 della Milngavie & Bearsden con 2’48”26 e 938,07 punti.

V Firenze International Meeting-Giulia FuciniOltre al primato di Beni, nei 100 farfalla maschili segnaliamo anche Stefan Opatril con 1’03”79 che gli vale 925,54 punti e Raber Wolfgang, M45 della Donau Wien con 1’04”41 e 916,63 punti. Al femminile invece ha dominato Sara Papini, M25 della Firenze Nuota Extremo con 1’06”18 e 959,81 punti.

A dettar legge nei 50 rana femminili è stata Melissa Tei, M25 della Nuoto Libertas Rosignano che ha toccato la piastra a 35”88 e 921,13 punti, battuta solo al tabellare da Laura Molinari, M45 della DLF Nuoto Livorno con 36”13 e 967,34 punti. Tra le donne segnaliamo inoltre Chiara Mazzoni, M30 della Zerouno Firenze con 36”94 e 907,15 punti. Dominio netto invece tra i maschi di Michele Zito, M25 della Unique Pool che mette le mani davanti a tutti con 30”65 e 935,07 punti. Da notare anche le prestazioni di Jacopo Polverini, M25 della Firenze Nuota Extremo con 30”73 che gli vale 932,64 punti e Hans Reichelt, M75 della Wasserfreunde Munchen con 44”28 e 911,02 punti.

Dopo lo show divertente delle staffette fantasia che hanno fatto ridere tutta la Piscina Costoli, si va in notturna con i 50 stile libero che hanno visto Giulia Fucini (nella foto a destra), M25 della Chimera Nuoto dominare la scena femminile segnando 28”77 e 922,84 punti. Tra le donne si sono distinte anche Laura Molinari con 30”04 che le vale 918,11 punti e Sara Papini con 29”33 e 905,22 punti. Nonostante l’infortunio, Niccolò Ceseri, M25 della Amici Del Nuoto Firenze risulta il più veloce tra i maschi con il crono di 25”09 e 929,06 punti, battuto solo tabellare da Stefan Opatril con 26”37 e 930,22 punti. Tra i migliori della gara sprint per eccellenza troviamo anche Van Edwin Norden con 26”92 e 927,19 punti e Stefano Romeo con 25”24 e 923,53 punti.

V Firenze International Meeting-AustralianaSuccessivamente si è disputata la spettacolare Australiana che sotto i riflettori della Costoli ha visto trionfare Giulia Fucini, M25 della Chimera Nuoto tra le donne e Stefano Romeo, M25 della Stilelibero (nella foto a destra).

La seconda giornata si è aperta con i 200 rana nei quali è stata ancora Melissa Tei la più veloce con 2’56”78 e 904,85 punti, battuta nuovamente al tabellare da Lucia Bussotti con 2’57”62 e 925,40 punti. Dominio netto invece tra gli uomini di Michele Zito che segna 2’27”75 e 953,64 punti, ma tra i migliori in gara segnaliamo anche Matteo Ghilardi, M25 della Nuotopiu Academy con 2’33”71 e 916,66 punti, Niccolò Salvagnini, M35 della CSI Nuoto Prato con 2’36”84 e 921,38 punti, Hans Reichelt con 3’42”05 che gli vale 941,32 punti e Robert Apel, M70 della Kettering con 3’27”41 e 931,58 punti.

Si prosegue con i 200 farfalla nei quali oltre al neo primatista Cappellini, segnaliamo anche  Veronica Bianchi, M25 della Circolo Nuoto Lucca che risulta la miglior donna in gara con 2’54”36 e 803,85 punti.

V Firenze International Meeting-Silvia ParocchiNei 200 misti sale in cattedra Silvia Parocchi, M45 della Molinella Nuoto che segna 2’36”97 e 977,45 punti che le vale anche come migliore prestazione assoluta femminile del meeting. Tra le migliori donne in gara segnaliamo inoltre Arianna Alfano, M25 della Sporting Club Tuscolano con 2’39”20 che le vale 897,36 punti e Gerlinde Maute, M50 della Stadtwerke Muenchen con 3’4”73 e 862,72 punti. Il miglior crono maschile è stato messo a segno da Lorenzo Giovannini che ha segnato il suo personale assoluto con 2’17”53 e 932,01 punti, battuto solo al tabellare da Josef Kocsi, M65 della Vienna Oldies con 2’55”02 e 954,12 punti e da Van Edwin Norden con 2’29”81 che gli vale 945,46 punti.

A detta legge nei 50 dorso maschili è stato Raffaele Lococciolo, M40 della Nuotopiu Academy con 29”70 e 940,74 punti, ma tra i migliori in gara segnaliamo anche Alberto Cioffi, M45 della Avion Center che segna il personale assoluto in 32”08 e 893,08 punti e Christian Albano, M30 della Zerouno Firenze con 31”78 e 843,30 punti. Il miglior crono rosa lo ha realizzato Chiara Piccioli, M30 della Nuotopiu Academy con 35”19 e 857,63 punti, battuta al tabellare da Stefania Valdrighi con 36”13 e 877,94 punti.

Le gare individuali terminano con i 50 farfalla dominati al femminile da Chiara Mazzoni con 29”30 e 965,53 punti, mentre tra i maschi si dividono la posta gli stessi protagonisti dei 100, Niccolò Beni, miglior crono con 26”07 e 945,15 punti e Mauro Cappelletti, miglior tabellare con 28”43 e 945,48 punti. Tra i migliori interpreti di questa specialità segnaliamo anche Silvia Parocchi con 32”06 e 924,83 punti, Giulia Fucini con 31”28 e 900,90 punti e Simone Corbò, M30 della Zerouno Firenze con 26”51 e 940,40 punti.

Le gare terminano con le mistaffette 4×50 misti nelle quali domina largamente la formazione M120-159 della Nuotopiu Academy che segna 2’06”73.

Clicca qui per i risultati  Firenze International Meeting

Clicca qui per le foto dei 200 stile libero – 200 dorso al  Firenze International Meeting

Clicca qui per le foto dei 100 farfalla al  Firenze International Meeting

Clicca qui per le foto dei 50 rana – australiana al  Firenze International Meeting

Clicca qui per le foto dei 50 dorso – 50 farfalla al  Firenze International Meeting

Clicca qui per le foto dei 200 misti al  Firenze International Meeting

Clicca qui per le foto dei 200 rana – 200 farfalla al  Firenze International Meeting

Clicca qui per le foto Premiazioni e parte finale della 24 ore di Nuoto per AISLA Firenze al  Firenze International Meeting

Clicca qui per le foto delle staffette fantasia

Video Staffette Fantasia

Video 100 farfalla Niccolò Beni – Record Italiano M25

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights