A Padova termina la ricca stagione di successi per il Veneto Master!

Trionfo della 2001 Padova in mezzo alla festa del Grand Prix Veneto Master.

Dopo la cronaca del Trofeo Jolly di Benevento, proseguiamo il nostro Report Master della settimana per il Circuito Supermaster FIN con l’esordiente Trofeo Città della Speranza organizzato dalla Nuotatori Padovani presso la Piscina di Padova, vasca olimpionica scoperta ad 8 corsie che ha tenuto la sua prima edizione al cospetto di 489 atleti in rappresentanza di 47 squadre. La manifestazione è stata di particolare importanza anche perché era la decima ed ultima tappa del Circuito regionale Grand Prix Veneto Master per il quale sono state fatte anche le premiazioni individuali e di società proprio al termine del meeting.
Grande successo anche quest’anno per il Grand Prix Veneto Master che ha visto una grande partecipazione generale che ha ravvivato in maniera molto intensa il movimento veneto, ancora davanti a tutti per organizzazione, supporto tecnologico ed attaccamento degli atleti alla partecipazione, assidua e sportiva.
La classifica a squadre per la Fascia A, fino a 15 atleti, è andata al Centro Nuoto Rosa’ con 120.496,13 punti davanti a Sporting Club Noale con 119.731,08 punti e Acquambiente con 119.370,63 punti. Molto corta ed avvincente anche la corsa al podio della Fascia C, da 26 a 40 atleti che ha visto trionfare la Montenuoto con 296.204,71 punti davanti alla Nuotatori Padovani con 294.481,03 punti e Padovanuoto con 292.038,47 punti. La Fascia B, da 16 a 25 atleti, è andata alla G.P. Nuoto Mira con 194.229,67 punti mentre la Fascia C, da 41 a 70 atleti, alla 2001 Padova 426.370,54 punti.

Monica Corò-Giulia Cecchinello-Sara Cracco-GP VenetoAnche quest’anno la classifica assoluta individuale femminile è stata vinta da Monica Coro’, M50 della Stilibero con 4.986,39 punti davanti a Giulia Cecchinello, M25 Acquambiente con 4.746,43 punti e Sara Cracco, M35 A.R.C.A. con 4.651,45 punti (La Corò e la Cecchinello nella foto a destra), con Martina Benetton, M25 Natatorium Treviso ai piedi del podio per pochissimo, con 4.626,42 punti.

La classifica assoluta individuale maschile ha visto invece trionfare un grandioso Andrea Marcato, M40 Centro Nuoto Stra tornato prepotentemente ad alti livelli totalizzando 4.895,33 punti davanti al campione uscente Fabio Pianca Spinadin, M45 Nottoli Nuoto con 4.877,67 punti ed Andrea Florit, M55 Padovanuoto con 4.822,36 punti. Ben 11 inoltre le categoria categorie femminili e maschili premiate.

«FIN Veneto ringrazia tutti gli organizzatori per aver saputo gestire i meeting della stagione master, tutti di ottima qualità – ha dichiarato Tiziana Raiteri per FIN Veneto – Ringraziamo il nostro partner tecnologico, Siteland, che ci permette una gestione all’avanguardia e la sezione Cronometrisiti di Venezia che è perfettamente allineata alle nostre esigenze “tecnologiche”. Le 10 manifestazioni venete erano una bella sfida ma al termine della stagione possiamo affermare con certezza che si percepisce ancora un forte attaccamento del movimento master veneto al circuito regionale ed anche il momento delle premiazioni che è stato molto bello lo rappresenta.»

Tornando alla cronaca del Trofeo Città della Speranza, è stata la 2001 Padova con 63.628,44 punti ad alzare la coppa più grande, seguita sul podio da Nuotatori Padovani con 58.417,45 punti e Padovanuoto con 54.670,43 punti. Per onore di ospitalità in quanto società organizzatrice, la Nuotatori Padovani ha ceduto il podio alla Padovanuoto che si è quindi piazzata al secondo posto, seguita dalla GP Nuoto Mira con 30.629,00 punti.

La giornata di gare, disputata sabato 6 giugno, si è aperta con i 50 dorso nei quali è stata Chiara Pitoni, M25 della G.P. Nuoto la donna più veloce con 34″77 e 879,78 punti, battuta al tabellare da Lisa Vettorello, M40 della 2001 Padova con 35″95 e 882,34 punti, mentre tra gli uomini ha dominato la scena Andrea Michelin, M25 della Nottoli Nuoto con 30″02 e 888,74 punti. Tra i migliori in gara segnaliamo inoltre Marta Perin, M30 della Nottoli Nuoto con 35″26 e 855,93 punti, Alex Artico della Nottoli Nuoto con 30″39 e 877,92 punti ed Filippo Zoccarato, M30 del Centro Nuoto Tezze con 31″07 e 862,57 punti.

A dettar legge nei 50 rana è stato Fabio Pianca Spinadin, M45 della Nottoli Nuoto con 31″37  963,66 punti, seguito a distanza da Andrea Pastrello, M25 della Sporting Club Noale con 31″92 e 897,87 punti, Edoardo Bagattin, M30 della Sporting Club Noale con 32″31 e 901,58 punti, Simone Talato, M40 della 2001 Padova 34″35 e 864,34 punti ed Andrea Florit, M55 della Padovanuoto con 34″89 e 937,80 punti. Dominio netto anche al femminile con Marta Tosin, M25 del Centro Nuoto Rosa’ con 37″47 e 882,04 punti.

Andrea Marcato-GP VenetoI migliori interpreti dei 200 stile libero sono stati Martina Benetton, M25 della Natatorium Treviso la miglior donna in gara con 2’18″01 e 912,76 punti ed Andrea Marcato (nella foto a destra), M40 del Centro Nuoto Stra con 2’02″95 e 955,75 punti, ma segnaliamo tra i migliori in gara anche Bianca Colle, M30 della Acquaviva 2001 con 2’19″93 e 909,67 punti, Caterina Borgato, M40 della Padovanuoto con 2’25″92 e 906,52 punti, Alessio Morellato, M30 della Montenuoto con 2’04″83 e 918,85 punti, Manuel Zugno, M35 della Padovanuoto con 2’04″84 e 930,31 punti e Simone Zulian del Centro Nuoto Rosa’ con 2’07″49 e 910,97 punti.

Nei 100 farfalla è salita in cattedra Silvia Parocchi, M45 della Molinella Nuoto che ha nuotato in 1’10″65 e 955,84 punti siglando la migliore prestazione assoluta femminile del meeting. Tra le migliori donne in gara troviamo anche Giulia Cecchinello, M25 della Acquambiente che segna tra l’altro il miglior crono rosa con 1’07″84 e 936,32 punti. Tra i maschi segnaliamo l’imprendibile Andrea Marcato con 1’00″67 e 949,56 punti ed alle sue spalle Michele Modolo, M30 della Montenuoto con 1’02″33 e 892,51 punti e Francesco Fabiano, M45 della Padovanuoto con 1’07″08 e 880,14 punti tra i migliori in gara.

Nei 200 dorso che hanno chiuso la prima sessione, si sono messe in evidenza tra le donne Chiara Pitoni, M25 della G.P. Nuoto con 2’45″42 e 862,29 punti e Lisa Vettorello con 2’46″36 e 890,48 punti anche se il miglior crono è stato segnato dalla propaganda Federica Brondolin, U25 della Piave Nuoto con 2’39″07 punti. Tra i maschi si è imposto Filippo Zoccarato, M30 del Centro Nuoto Tezze con 2’33″57 e 833,17 punti.

Nel pomeriggio si riparte con i 100 rana nei quali Alessandra Leuzzi, M50 della G – Udine con 1’34″63 e 869,60 punti, miglior tabellare e Marta Tosin con 1’26″15 e 849,91 punti, miglior crono, si sono prese la scena femminile, mentre tra i maschi ha dominato Andrea Florit, M55 della Padovanuoto con 1’16″17 e 967,70 punti che gli è valsa anche come migliore prestazione assoluta maschile della giornata. Tra i migliori in gara segnaliamo anche Michele Ughelini, M35 della G.P. Nuoto con 1’16″20 e 857,87 punti e Michele Benetton, M45 della S. Nuotatori Padovani con 1’17″62 e 875,42 punti.

Nei 200 misti si imposta tra le donne Sara Cracco, M35 della A.R.C.A. con 2’40″69 e 919,41 punti, seguita da Bianca Colle con 2’43″43 e 881,23 punti e Vera Bortoli, M60 della S. Nuotatori Padovani con 3’32″97 e 846,83 punti, mentre Andrea Maniero, M30 della Master Aics Brescia ha dominato al maschile con 2’16″27 e 940,85 punti seguito da Fabio Piovesan, M40 della Rari Nantes U.O.E.I. con 2’27″49 e 912,94 punti.

1° Trofeo Città della SperanzaI fulmini dei 50 stile libero sono stati Sara Panizzolo, M25 della Padovanuoto con 30″25 e 877,69 punti e Andrea Michelin, M25 della Nottoli Nuoto con 25″23 e 923,90 punti che ha vinto un’ardua categoria davanti ad Andrea Pastrello con 25″54 e 912,69 punti e Mattia Lincetto, M25 della Sporting Club Noale con 25″65 e 908,77 punti. Tra i migliori della specialità segnaliamo anche Elena Rigon, M40 della Citta’ Sport Vicenza con 30″61 e 880,10 punti e Monica Vaccari, M50 della Padovanuoto con 31″15 e 916,53 punti per le donne, Claudio Pavanello, M40 della Natatorium Treviso con 26″16 e 920,49 punti e Fabio Pianca Spinadin, M45 della Nottoli Nuoto con 26″38 e 929,87 punti per gli uomini.

Nei 50 farfalla rosa si sono distinti Giulia Cecchinello con 29″99 e 939,65 punti che stavolta ha battuto anche sul tabellare Silvia Parocchi con 32″14 e 922,53 punti, Monica Vaccari con 32″63 e 947,59 punti e Monica Coro’, M50 della Stilelibero con 33″60 e 920,24 punti, mentre tra i maschi si sono imposti Andrea Maniero per velocità con 27″44 e 908,53 punti e Simone Zulian per tabellare on 27″59 e 912,65 punti. Tra i migliori in gara segnaliamo anche Claudio Pavanello, M40 della Natatorium Treviso con 28″70 e 895,12 punti ed Alessandro Pinto, M45 della Padovanuoto con 29”40 e 893,88 punti.

La giornata termina con le staffette 4×50 stile libero che vedono tra le migliori formazioni quella rosa della G.P. Nuoto Mira, M100-119 con 2’05”42 e 888,29 punti e Padovanuoto, M160-199 con 2’03”45 e 878,41 punti e quella maschile della Sporting Club Noale, M120-159 con 1’43”70 e 910,22 punti.

Clicca qui per i risultati 1° Trofeo Città della Speranza 

Clicca qui per i risultati del Grand Prix Veneto Master 

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights