Infranti i Record Italiani nei 100 dorso con Elena Gemo e nei 50 rana con Martina Carraro che volano a Kazan.

Due Record Italiani e due della manifestazione sono stati il piatto del giorno al Settecolli!

Si conferma più spettacolare che mai questo 52esimo Trofeo Settecolli – Internazionali di Nuoto che oggi, in un Foro Italico gremito di spettatori, ha offerto due Record Italiani, due della manifestazione e tante gare entusiasmanti che hanno divertito e trascinato il pubblico.

Protagoniste assolute di questa seconda giornata di finali sono state due italiane che oltre a registrare un sontuoso Record Italiano, hanno staccato anche il pass per i Mondiali di Kazan aprendo e chiudendo alla grande questa giornata di gare. La prima in ordine cronologico è stata Elena Gemo (nella foto di copertina) del GS Forestale – Circolo Canottieri Aniene che ha cinto i 100 dorso fermando il crono 1’00”22 che le vale il nuovo Record Italiano con il quale cancella quello detenuto da Arianna Barbieri con 1’00”25 del 2012 e stacca un altro pass per i Mondiali di Kazan.

Martina Carraro-Trofeo Settecolli 2015La seconda è stata un’altra donna, Martina Carraro (nella foto a destra) che nei 50 rana ha segnato un bellissimo quanto strepitoso 31”00 stampando il Record Italiano e pass per Kazan con il quale ha cancellato il precedente detenuto da Roberta Panara con 31”08 del 2009

Spettacolari dunque i 100 dorso femminili vinti dalla Gemo che si è piazzata davanti alla scozzese Kathleen Dawson con 1’00”93 e l’Azzurra Carlotta Zofkova con 1’01”01.

Molto avvincente la finale maschile vinta da Simone Sabbioni che ha chiuso in 54”15 davanti a Christopher Ciccarese del GS Fiamme Oro Roma che ha segnato 54”51 e Luca Mencarini del GS Fiamme Oro Roma – Circolo Canottieri Aniene con 54”71 per un podio tutto italiano. Settimo l’Azzurro Niccolò Bonacchi che peggiora un decimo rispetto al tempo nuotato stamattina segnando 55”23.

Le finali di oggi hanno preso il via con i 200 farfalla femminili vinti dalla statunitense Cammile Adams che si è confermata come stamattina la più veloce segnando 2’07”52 davanti alle bella magiare Zsuzsanna Jakabos con 2’07”93 e Liliana Szilagyi con 2’08”86.

Tra i maschi invece è stato proprio l’ungherese Bence Biczo ad aggiudicarsi la finale segnando 1’56”47 davanti a Francesco Pavone del Centro Sportivo Esercito – Andrea Doria in 1’57”92 e lo svedese Simon Sjoedin con 1’58”16.

Sarah Sjoestroem-Trofeo Settecolli 2015Bella finale quella dei 400 misti rosa vinti da Stefania Pirozzi che ha di prepotenza ha chiuso davanti a tutte in 4’40”40 dimostrando grande carattere e voglia di rialzarsi dopo il periodo brutto a causa della mononucleosi. Dietro di lei la magiara Zsuzsanna Jakabos in 4’41”46 e la slovena Anja Klinar con 4’42”72.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Tra i maschi è stato ha vinto Federico Turrini con 4’19”07 precedendo Giorgio Gaetani con 4’20”18 e lo scozzese Lewis Smith 4’22”26.

Il Record della manifestazione lo ha siglato la “tempesta” Sarah Sjoestroem che nei 100 stile libero ha trionfato fermando il crono a 53”00. Alle sue palle l’olimpionica olandese Ranomi Kromowidjojo in 53”65 seguita da Erika Ferraioli con 54”31, a 2 decimi dal tempo limite per Kazan, risultato che però fa pensare che la Ferraioli possa partire per i Mondiali. Quarto posto per Federica Pellegrini che ha segnato 54”42.

Emanuela Romano-Trofeo Settecolli 2015Momento molto spettacolare con la finalissima secca in formato open dei 100 stile libero femminili marcati FINP con gli atleti paralimpici protagonisti in acqua ed un caldo pubblico ad incitarli. Ad aggiudicarsi la gara è stata la partenopea Emanuela Romano (nella foto a destra) della Nuotatori Campani che ha segnato 1’18”00 e 961,92 punti davanti a Xenia Francesca Palazzo con 1’05”64 e 940,43 punti con il quale sigla il Record Italiano per la classe S14 e la sarda Francesca Secci che per il secondo anno consecutivo arriva al terzo posto segnando 1’09”96 e 887,36 punti.

Nei 200 stile libero maschili è l’olandese Sebastiaan Verschuren a segnare il miglior crono, unico ad andare sotto i 49 con 1’47”88.

Damiano Lestingi-Trofeo Settecolli 2015Si prosegue con i 200 stile libero maschili che vanno all’olandese Sebastiaan Verschuren che segna 1’47”88 davanti a Damiano Lestingi (nella foto a destra) del Circolo Canottieri Aniene che nuota un ottimo 1’48”44, a soli tre centesimi dal personale in tessuto del 2013. Terzo il lituano Danas Rapsys con 1’48”51.

La festa di oggi del Settecolli chiude con i 50 rana, vinti al femminile dalla lituana Ruta Meilutyte con 30”07 davanti alla svedese Jennie Johansson con 30”64 e l’olandese Moniek Nijhuis con 31”15. Già citato il risultato da record della Carraro, segnaliamo anche il risultato di Arianna Castiglioni che ha chiuso al quinto posto in 31”31.

Cameron Van Der Burgh-Trofeo Settecolli 2015Molto positiva in chiave Azzurra per i Mondiali anche la finale maschile nella quale Nicolò Ossola chiude al secondo posto segnando 27”51 seguito da Andrea Toniato con 27”56, entrambi a due decimi dal pass per i Mondiali. La finale va al sud africano Cameron Van Der Burgh con 27”01 che è il nuovo Record della Manifestazione seguito dallo sloveno Damir Dugonjic con 27”59. Chiude in coda Fabio Scozzoli del Centro Sportivo Esercito – Imolanuoto in 27”89.

Resta da disputare l’ultima giornata di questo bellissimo Settecolli per il quale diamo appuntamento a domani a partire dalle ore 8.30 per le batterie di qualifica.

Clicca qui per i risultati completi della gara FINP

Clicca qui per le foto della sessione gare di venerdì 12 giugno – 52° Trofeo Settecolli

Clicca qui per le foto della sessione gare di sabato 13 giugno – 52° Trofeo Settecolli – galleria 1

Clicca qui per le foto della sessione gare di sabato 13 giugno – 52° Trofeo Settecolli – galleria 2

Clicca qui per i risultati live Settecolli 2015

Clicca qui per il programma gare e la start-list Settecolli 2015

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights