Swim4Life 4 AMREF per realizzare un pozzo per l’acqua in Kenya!

Acquistare una cuffietta per donare il bene più prezioso del mondo.  

Swim4Life è un Magazine nato per passione ed oggi è diventato uno dei più letti dagli appassionati ed esperti di nuoto. Il primo pensiero venuto in mente da quando Swim4Life è nato, è sempre stato quello di sfruttare la notorietà ottenuta attraverso il canale web per realizzare opere di bene.

Oggi si presenta un’occasione unica per poter realizzare un’iniziativa a scopo benefico che si collega in maniera diretta con il mondo del nuoto che viviamo tutti i giorni: costruire un pozzo per l’acqua potabile in Africa!

Per realizzare questa impresa, Swim4Life intende sposare l’attività condotta da AMREF, la principale organizzazione sanitaria privata, senza fini di lucro, che opera in Africa Orientale e che dal 1957 promuove e gestisce ogni anno 140 progetti di sviluppo sanitario in 6 paesi, impiegando oltre 800 persone, di cui il 97% africane.

AMREF-progetto-idrico-KenyaL’obiettivo è realizzare un risultato rilevante nel Progetto Idrico Kenya condotto da AMREF che nello specifico lavora per migliorare l’accesso all’acqua potabile e la capacità locale nella gestione, manutenzione e controllo delle risorse idriche disponibili, promuovere l’educazione sanitaria tra i membri delle comunità beneficiarie e nelle scuole, nonché promuovere attività legate all’acqua che garantiscono una ricaduta economica concreta sulla comunità, con particolare attenzione al ruolo delle donne (orti, vivai etc.).

Il progetto idrico di AMREF interessa il Kenya in quanto è uno dei Paesi con il più alto rischio di siccità al mondo. Attraverso la costruzione di un pozzo in Kenya si garantisce disponibilità e scorte idriche adeguate affinché tra le comunità più disagiate del Paese si ricrei un circolo continuo che unisce salute, metodi agricoli sostenibili e sicurezza alimentare.

Il Kenya è conosciuto in tutto il mondo per la varietà dei suoi meravigliosi paesaggi, i ricchi safari e i piacevoli soggiorni che si possono trascorrere nelle rinomate località balneari che si affacciano sulla costa dell’Oceano Indiano tra Malindi e Mombasa. Nell’immaginario collettivo è per antonomasia il paese del “mal d’Africa”, dei meravigliosi tramonti che hanno conquistato milioni di occidentali che a partire dalla fine dell’Ottocento hanno iniziato a visitare il Paese con costanza e assiduità. Ma il Kenya non è soltanto questo. È un Paese in larga misura arido o semiarido e la maggioranza delle famiglie keniane dispone di scarsissime quantità di acqua per tutti gli utilizzi. Questo incide pesantemente sulla qualità della vita delle persone, soprattutto per i bambini che se nati in un periodo di siccità hanno molte più probabilità di essere malnutriti, una condizione che peserà con effetti collaterali nell’arco della loro intera esistenza.

Basti pensare che nella maggior parte dei Paesi Europei, i consumi di acqua si attestano tra i 200 e i 300 litri di acqua al giorno per qualsiasi utilizzo mentre invece il consumo di acqua giornaliero procapite nella maggior parte delle famiglie del Kenya varia soltanto tra i 10 e i 15 litri! Sembra un’assurdità, eppure è così. In alcuni Paesi “più fortunati” le donne del villaggio percorrono a piedi dai 10 ai 20 km per andare a prendere dell’acqua potabile trasportata in taniche da 25 litri. E oltre al problema della carenza di acqua si aggiunge anche quello relativo alla qualità dell’acqua stessa. La scarsità di acqua potabile e la conseguente diffusione di malattie legate all’acqua rappresentano da molti anni una delle priorità di sviluppo per il Kenya.

L’acqua è vita, così come il nuoto per i nuotatori. Non poteva esserci circostanza migliore per realizzare un’opera di beneficenza! Garantire fonti d’acqua pulita e potabile alla popolazione rurale del Kenya significa allontanare donne e bambini dalle fonti insicure e lontane, migliorare il sistema alimentare delle comunità, abbattere il tasso di malattie dettate dalle contaminazioni patogene dell’acqua e dare la possibilità ai bambini di studiare.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Swim4Life-4-AMREF-progetto-idrico-KenyaAiutaci a realizzare questo sogno: basta acquistare una cuffietta da noi realizzata in occasione della terza edizione del meeting master FIN che organizziamo annualmente per ricordare uno dei fondatori di Swim4Life, Marco Casale. Acquistando una cuffietta del III Trofeo Swim4Life – Memorial Casale, contribuirai a costruire un pozzo per l’acqua potabile in Kenya. L’intero ricavato della vendita andrà a favore di AMREF.

Abbiamo bisogno di tanti sostenitori perché per realizzare un pozzo sono necessari 5mila euro, una cifra non impossibile da raggiungere grazie alla quale si compirebbe un’azione incredibile.
Per acquistare la cuffietta destinata alla realizzazione del Progetto Idrico Kenya, basta inviare una mail a info@swim4life.it specificando nell’oggetto “Swim4Life 4 AMREF”, nella quale inserire tutti i dati necessari alla spedizione della cuffietta o delle cuffiette che si intende acquistare.
Il pagamento, €. 10,00 per ogni cuffietta, potrà essere fatto tramite bonifico bancario a favore di:

A.S.D. Swim4life – IBAN: IT 23 H 03359 01600 100000064373 – conto corrente Banca Prossima S.P.A. – causale: donazione a favore di AMREF per l’iniziativa Swim4Life 4 AMREF.

Alla ricezione della mail seguiranno le indicazioni per eseguire il pagamento. L’attività benefica “Swim4Life 4 AMREF” si terrà inoltre anche in occasione dei meeting di Nuoto Assoluti, Paralimpici e Master che si terranno nel corso della prossima stagione.
Un calendario degli eventi dove sarà possibile acquistare una cuffietta “Swim4Life 4 AMREF”, sarà pubblicato in seguito all’ufficializzazione dei calendari FIN e FINP per la prossima stagione.
Tutte le manifestazioni che intendono ospitare l’attività “Swim4Life 4 AMREF” possono contattarci attraverso l’indirizzo mail info@swim4life.it.

Clicca qui per visitare il sito web ufficiale AMREF

Per avere un’idea più chiara del problema idrico che esiste in Kenya, vi invitiamo a guardare la puntata della trasmissione televisiva di MTV “Il Testimone” condotta da Pif.

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights