Vincenzo Boni suona la carica Azzurra segnando il Record Italiano nei 50 stile libero!

Il Masaniello del team Italia raggiunge la finale con il terzo crono sognando un’altra medaglia.

Mattinata abbastanza positiva per gli Azzurri impegnati a Glasgow per i Campionati Mondiali di Nuoto Paralimpico che fino ad ora hanno visto l’Italia sul podio per quattro volte grazie alle medaglie conquistate da Francesco Bocciardo con l’oro nei 400 stile libero S6, le due medaglie d’argento di Arjola Trimi nei 50 stile libero S4 e Federico Morlacchi nei 100 stile libero S9 ed il bronzo di Vincenzo Boni nei 200 stile libero S3.

Nelle batterie eliminatorie di stamattina il protagonista principale è stato il napoletano Vincenzo Boni che ha tirato fuori un’altra prestazione brillante e grintosa nei 50 stile libero S3 che ha chiuso con lo stupefacente crono di 48”41 segnando il nuovo Record Italiano! Il Masaniello del gruppo Azzurro ha migliorato il precedente da lui stesso detenuto di ben 64 centesimi centrando il terzo crono utile per la finale di stasera.

Centra la finale anche Giulia Ghiretti che nei 50 farfalla S5 ha toccato la piastra a 52”45 che vale il settimo tempo utile, fermandosi a 71 centesimi dal personale. Si prospetta da fuochi d’artificio la finale in cui gareggerà stasera la Ghiretti, nella quale le favorite sono la spagnola Teresa Perales e la norvegese Sarah Luise Rung che stamattina hanno nuotato sotto al Record Mondiale segnando rispettivamente 46”83 e 46”55.

Al terzo tentativo è andata bene ad Alessia Berra che dopo due finali mancate per un posto e pochi decimi, stamattina si qualificata per quella che sarà la sua prima finale mondiale nei 400 stile libero S13 segnando l’ottavo crono utile con 4’56”21.

Finale anche per Martina Rabbolini che nei 200 misti SM11 si è qualificata con il settimo crono utile segnando 3’17”49, a 15 centesimi dal personale stagionale. Sarà la terza finale di questo suo Mondiale.

Risultato sorprendente purtroppo non in positivo per Emanuela Romano che manca la finale dei 50 stile libero S6 segnando 37”75, crono ben lontano dai personali della partenopea che avrebbe probabilmente trovato ugualmente difficoltà a fare una finale da protagonista visto l’exploit dell’ucraina Yelyzaveta Mereshko che stamattina ha segnato il nuovo Record Mondiale in 34”45 seguita dalla connazionale Viktoriia Savtsova con 34”79. Il precedente era detenuto dall’olandese Mirjam de Koning-Peper con 34”77. In ombra anche la britannica Eleanor Simmonds, protagonista alle paralimpiadi di Londra 2012, che però è riuscita ugualmente ad entrare in finale nuotando il quinto crono con 36”49.

Niente finale anche per Valerio Taras che chiude i 200 misti SM7 al 12esimo posto nuotando in 2’51”74.
Tra i risultati più significativi di stamattina, segnaliamo quello dell’olandese Summer Mortimer che ha segnato il Record Mondiale nei 100 dorso S10 con il crono di 1’05”86 cancellando il precedente di 1’05”90 da lei stessa nuotano nel 2012.

Appuntamento per stasera a partire dalle 19.00 ora italiana per le finali che saranno trasmesse in diretta su Rai Sport.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Clicca qui per la diretta Rai Sport

Clicca qui per i risultati dei Mondiali IPC Swimming di Glasgow 2015

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine