I nuovi Tempi Base dei Master rappresentano anche un aumento della soglia di longevità!

Per la prima volta compare la tabella per la categoria M100-104.

Dopo l’approvazione e pubblicazione delle prime date del Calendario Supermaster FIN, sono stati pubblicati anche i nuovi Tempi Base per la stagione di Nuoto Master 2015/2016 che vedono significativi ed importanti traguardi storici nella disciplina acquatica Master italiana e mondiale.
In maniera continuativa, anche quest’anno la tendenza generale vede un abbassamento di molti Tempi Base  e quindi dell’aumento del coefficiente di difficoltà nel totalizzare il punteggio relativo al crono conseguito in gara.

Ricordiamo che i Tempi Base vengono calcolati considerando la media dei migliori dieci tempi internazionali che annualmente vengono pubblicati dalla FINA mediante le tabelle “Top Ten Master”. Per tutte le gare, categorie e sesso per le quali sono disponibili almeno dieci tempi, si procede al calcolo della media scartando il tempo migliore ed elaborando quelli dal secondo al decimo, mentre per tutte le altre categorie per le quali i migliori tempi mondiali sono inferiori a dieci, si procede al calcolo allo stesso modo, scartando il tempo migliore ed elaborando i restanti disponibili. Per quelle poche categorie nelle quali è disponibile un solo tempo, questo diventa quello base.

punteggi-nuoto-masterIl punteggio conseguito in gara non è altro che il risultato dell’atleta confrontato con quanto realizzato in media tra i migliori dieci al mondo nella stagione precedente. Realizzare ad esempio 700 punti, equivale ad aver fatto una prestazione pari al 70% del Tempo Base, mentre se si varca la soglia dei 1000 punti, non è detto che si sia realizzato un Record Europeo o Mondiale come molti pensano, ma bensì significa che si è realizzato sicuramente un crono che è tra i migliori dieci al mondo della precedente stagione. Da vedere poi se si tratta anche di un nuovo primato internazionale.

Tra gli abbassamenti dei Tempi base di questa stagione, notiamo come per la prima volta viene rotto il muro del minuto e 50 nei 200 stile libero in vasca corta arrivando a 1’49”97 per gli M25 e 1’49”63 per gli M30. Ci hanno messo due stagioni, ma dopo gli M25, anche gli M30 in vasca corta hanno rotto il muro dei 50 secondi nei 100 stile arrivando ad un Tempo Base di 49”78. Tra le categorie che nella scorsa stagione hanno migliorato di più, c’è la M60 maschile che vede diversi abbassamenti importanti dei propri Tempi Base: per la prima volta scendono sotto i 26 secondi nei 50 stile libero in corta con un Tempo Base pari a 25”97, abbattono il muro del minuto nei 100 stile in lunga con un Tempo Base pari a 59”63, quello dei quattro minuti e 50 nei 400 stile in lunga passando addirittura da 4’52”61 a 4’49”89 e dei due minuti e mezzo nei 200 misti in corta arrivando ad un Tempo Base di 2’29”91. Una prima volta si verifica anche per gli M65 maschi che vanno sotto i cinque minuti nei 400 stile in vasca corta con un Tempo Base pari a 4’59”39 e sotto ai venti minuti nei 1500 stile in corta con un Tempo Base che marca 19’59”03.

Anche tra le donne ci sono notevoli miglioramenti e di conseguenza aumento del grado di difficoltà per totalizzare il punteggio da questa stagione: nei 200 farfalla M25 in vasca corta si va per la prima volta sotto i 2’20” con un Tempo Base pari a 2’19”37, mentre nei 200 rana M50 in vasca lunga si scende sotto i 3 minuti segnando un Tempo Base di 2’59”31. Notevole anche l’abbassamento del Tempo Base M55 nei 200 farfalla in vasca corta che abbatte il muro dei 2’50” arrivando quest’anno a 2’49”24.

categorie-nuoto-masterMigliorano sensibilmente anche i Tempi Base M90 ed M95 ma la notizia storica è che per la prima volta i tempi base vanno oltre la categoria M95 inserendo in tabella anche la categoria M100-104 nella quale si leggono 4 specialità attive per i maschi e 9 per le femmine!
In altre parole, le statistiche numeriche dicono non solo che il Nuoto Master diventa anno dopo anno sempre più competitivo, ma anche che quest’attività sportiva e non solo, porta ad un evidente e prezioso aumento della soglia di longevità media.

Restare collegati su Swim4Life Magazine perché presto parleremo anche dei cambiamenti del nuovo Regolamento per la prossima stagione per il quale vi anticipiamo che ci saranno importanti novità sulle suddivisioni delle Fasce delle Classifiche a Squadre.

Clicca qui per i Tempi Base Nuoto Master 2015/2016

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Swim4Life – All rights reserved

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine