Circuito Supermaster FIN ai blocchi di partenza, quali cambiamenti troviamo con il nuovo Regolamento.

Tra le novità più rilevanti, le nuove Fasce per le classifiche a squadre.

Ripartendo dall’articolo pubblicato la scorsa settimana (clicca qui per leggerlo), continuiamo oggi a parlare dell’argomento Circuito Supermaster FIN  per la stagione di Nuoto Master ormai alle porte, che secondo quelle che sono le prime ufficializzazioni di calendario, approvato e pubblicato sul sito ufficiale FIN, partirà domenica 25 ottobre con il 19° Trofeo Rovigo Nuoto e le Distanze Speciali Lombardia che si disputeranno a Milano.
Come discusso nell’articolo precedente, secondo la variazione di Regolamento fatta dalla scorsa stagione, il Circuito dovrebbe da questa stagione e per le prossime due a venire, essere limitato a 128 meeting, ovvero lo stesso numero visto nella passata stagione (di cui 4 furono annullati) escluso i Campionati Regionali. Sarà la prima volta nella storia del Nuoto Master italiano che il Calendario Supermaster FIN non crescerà in numero di manifestazioni organizzate.

Nel Calendario che verrà, sarà interessante scoprire se cambierà qualcosa nelle date solite adottate dai meeting che normalmente ricadono in quello che nel 2016 sarà il periodo dei Campionati Europei Master che si disputeranno nella prima storica edizione in successione agli Assoluti nello stesso impianto, il magico London Aquatics Centre che nel 2012 ha ospitato le Olimpiadi di Michael Phelps.

Oltre al nuovo Calendario, la Commissione Master ha approvato anche il nuovo Regolamento che prevede piccole variazioni ma una interessante novità che andrà in parte a modificare gli equilibri delle Fasce di Classifica a squadre viste fino alla scorsa stagione. Le fasce saranno sempre sei ma cambieranno i numeri! Il 25 sarà il numero chiave delle nuove fasce in quanto tutte quante verranno formate a multipli di 25 come segue:

  • Fascia A: 125 e oltre
  • Fascia B: 101-125
  • Fascia C: 76-100 atleti
  • Fascia D: 51-75 atleti
  • Fascia E: 26-50 atleti
  • Fascia F: 1-25 atleti

La fascia “piccola” sarà quella che subirà il cambiamento più significativo in quanto riguarderà tutte le squadre da 1 a 25 atleti e non più quelle da 1 a 15. Insomma, un rimescolo dei numeri in gioco per alimentare ulteriormente il confronto sportivo e chiaramente puntare ad una crescita costante dei numeri che formano il movimento.

Ricordiamo che ai fini dei Campionati Italiani, contribuiscono alla classifica di ogni Società:

  • i tre migliori punteggi, ottenuti da ogni atleta in tre gare individuali diverse nelle manifestazioni del Circuito Supermaster e nei Campionati Italiani Estivi (ogni distanza gara conta una volta sola indipendentemente dalla lunghezza della vasca);
  • il miglior punteggio di ogni categoria e specialità delle staffette 4×50 invernali (organizzate in occasione dei Campionati Regionali o manifestazioni organizzate da gennaio ad aprile in vasca corta);
  • il miglior punteggio di ogni categoria e specialità delle staffette 4×50 estive.

Saranno inoltre validi anche i punteggi conseguiti da staffette le cui formazioni includono atleti stranieri. Per quanto riguarda invece le staffette invernali, un atleta potrà partecipare a ogni tipologia di staffetta ma in una sola categoria per ciascun tipo. Il programma delle staffette invernali dovrà essere comunicato dai Comitati Regionali al settore Master della FIN entro il 31 dicembre.

Importanti precisazioni vengono fatte anche per l’inclusione dei punteggi ottenuti nel corso dei Campionati Italiani nelle classifiche finali, individuali e di società, del Circuito Supermaster. I punteggi ottenuti da atleti che non hanno alcun punteggio valido maturato prima dei Campionati italiani, non concorrono alle classifiche finali, così come non concorrono alla classifica finale di società i punteggi ottenuti dalle staffette in cui uno o più frazionisti non hanno almeno un punteggio valido realizzato in manifestazioni di circuito prima dei Campionati. Per quanto riguarda le staffette invece, concorrono alla definizione delle classifiche finali di società del circuito i migliori punteggi ottenuti in ogni categoria e tipologia.

Altra novità importante riguarda l’ordine di partenza delle gare degli 800 e 1500 stile libero. A differenza della passata stagione nella quale si invertì l’ordine di partenza, dai più veloci ai più lenti, in questa stagione ci sarà possibilità di scelta! Sarà infatti a discrezione degli organizzatori, in base alle caratteristiche ed alla disponibilità dell’impianto, comporre le serie partendo dai tempi di iscrizione più lenti o, in alternativa, dai tempi di iscrizione più veloci. L’ordine di partenza adottato dovrà ovviamente essere specificato nel programma della manifestazione.

Ultima tra le novità più rilevanti della prossima stagione è quella che vede le dimissioni di Andrea Prayer dal ruolo di Responsabile Nazionale Master che dalla prossima stagione coprirà Roberto Migliori, già presente all’interno dell’organico FIN come Responsabile della Pallanuoto. Prayer, che ha alle spalle una vasta esperienza del settore Master, si dedicherà agli altri ruoli nazionali ed internazionali che lo vedono impegnato per le Acque Libere ma sarà in qualche modo sempre presente nel settore Master come una sorta di consulente esterno.

Clicca qui per il Regolamento Master 2016

Clicca qui per i Tempi Base Nuoto Master 2015/2016

Clicca qui per i Tempi Base Staffette Nuoto Master 2015/2016

Clicca qui per il Calendario Circuito Supermaster FIN 2015/2016

Swim4life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights