Successo a Saronno dove la Milano Master trionfa tra i record mancati.

Sfiorano il primato italiano Carla Venice e Michele Ratti al rientro tra i Master, Andrea Toja e Francesca Travaglini ne fanno 4 senza poterli omologare.

Si è svolto con successo il 7° Trofeo Città di Saronno organizzato dalla Società Rari Nantes Saronno valido per il Circuito Supermaster FIN disputato domenica 8 novembre presso la Piscina Comunale della città in provincia di Varese dove si è assisito a prestazioni maiuscole quattro tra tutte quelle offerta da Francesca Travaglini, M40 della DDS ed Andrea Toja, M50 della ASA Cinisello Balsamo che hanno nuotato sotto i primati nazionali delle rispettive categorie in entrambe le loro gare.
Entrambi gli atleti sono però al primo anno di categoria, ragion per cui non potranno omologare nuovi record fino al nuovo anno solare, ma poco importa perché quelli che nuoteranno fino a dicembre, saranno sicuramente solo antipasto di quanto faranno poi da gennaio 2016.

andrea-toja-asa-cinisello-balsamoFrancesca Travaglini ha segnato virtualmente i nuovi limiti nazionali nei 100 stile libero con 59”25 e 994,43 punti, meglio dunque del 59”50 nuotato la scorsa settimana a Verolanuova (attuale record di 59”79 detenuto da Valeria Vergani) e nei 50 stile libero con 27”18, (attuale record di 27”49 detenuto da Monica Soro).

Andrea Toja invece è andato sotto al primato italiano nei 100 farfalla fermando il crono a 1’00”01 (attuale record detenuto da Leonardo Michelotti con 1’02”75) e nei 50 farfalla con 27”48 (attuale primato detenuto da Rico Rolli con 27”76).

La vittoria è andata alla Milano Nuoto Master con 85.134,31 punti alla quale la squadra di casa della Rari Nantes Saronno ha ceduto la coppa che avrebbe conquistato sul campo con 92.133,72 punti, escludendosi così dalla classifica per fare gli onori di casa. Tra le prime tre squadre si sono piazzate anche lo Sporting Club 63 con 54.145,82 punti e la Nuotatori del Carroccio con 46.506,24 punti.

La manifestazione si è aperta con i 100 dorso nei quali è stata Francesca Romeo, M25 della Forum-Assago con 1’13”75 e 850,85 punti a segnare il miglior crono rosa, mentre il miglior tabellare è stato realizzato da Clizia Borrello, M40 della ASA Cinisello Balsamo con 1’15”80 e 872,03 punti.
Analogo l’epilogo in campo maschile con il miglior crono realizzato da Alessio Germani, M50 della Sport Management Lombardia con 1’06”62 e 921,95 punti ed il miglior tabellare da Gianni Stefano Bertoli, M55 della Nuoto Club Milano con 1’09”26 e 937,92 punti.

Nei 50 stile libero dominio assoluto per Francesca Travaglini che con il crono nuotato totalizza 984,92 punti. Tra le migliori donne in gara segnaliamo anche Viviana Bianco, M55 della Sporting Club 63 con 32”99 e 882,99 punti e Wanya Carraro, M45 della Forum-Assago con 30”95 e 876,25 punti.
Dominio netto anche tra i maschi con Marco Guerriero, M25 della Rari Nantes Legnano che segna 23”37 e 952,93 punti, ma tra i migliori punteggi segnaliamo anche Stefano Garzonio, M35 della Rari Nantes Legnano con 24”49 e 931,40 punti e Thomas Avondo, M45 della Milano Nuoto Master con 25”95 e 921,39 punti. Sotto ai 25 secondi nuotano anche Davide Ceriani, M25 della Rari Nantes Saronno con 24″94 e 892,94 e Simone Antonio Abrescia, M30 della Rari Nantes Saronno con 24″82 e 903,30.

michele-ratti-milano-nuoto-masterAd accendere la luce nei 100 misti è Michele Ratti, M25 della Milano Nuoto Master che ritorna nel Circuito Master sfiorando il Record Italiano per soli tre centesimi, segnando 57”71 e 964,48 punti. Il miglior tabellare lo sigla però Alberto Montini, M45 della Aquarè Mafeco che chiude in 1’01”93 e 973,03 punti, ma tra i migliori in gara segnaliamo anche Leonardo Federici, M35 della Rari Nantes Legnano con 1’00”75 e 943,87 punti.
Il miglior crono rosa viene realizzato da Laura Beccalli, M30 della Canottieri Lecco con 1’11”64 e 896,57 punti, superata solo al tabellare da Patrizia Borio, M40 della Rari Nantes Saronno con 1’12”16 e 926,69 punti, ma tra le migliori segnaliamo anche Irene Colombo, M50 della Sporting Club 63 con 1’20”33 e 888,34 punti.

Nei 200 rana troviamo ancora Laura Beccalli sugli scudi, stavolta con miglior crono e tabellare siglati con 2’51”26 e 908,74 punti davanti a Chiara Lui, M35 della Milano Nuoto Master con 2’55”82 e 906,78 punti e Serena Rigamonti, M30 della Mioclub con 2’52”71 e 901,11 punti.
il crono veloce maschile lo segna Luca Losito, M30 della Rari Nantes Saronno con 2’41”68 e 839,56 punti, mentre il punteggio più alto è di Fabio Fattizzo, M50 della Sporting Club 63 con 2’57”50 e 863,77 punti.

La prima sessione termina con le Mi-Staffette 4×50 misti nelle quali il miglior crono viene stabilito dalla Milano Nuoto Master, M120-159, composta da Michele Ratti, Chiara Lui, Francesca Riva e Paolo Tani che nuotano in 2’01″05 e 907,48 punti, mentre la migliore prestazione la nuota il quartetto della stessa squadra ma di categoria M200-239 composta da Maurizio Giuseppe Mauri, Fabio Cavalli, Daniele Maria Pedacchiola e Rossana Nadia Bevilacqua con 2’13″96 e 912,74 punti.

La sessione pomeridiana inizia con i 50 farfalla nei quali spicca la prestazione di Andrea Toja come anticipato in apertura, con 27”48 e 966,89 punti, anche se il miglior crono lo realizza Michele Ratti con 25”26 e 948,93 punti davanti a Leonardo Federici con 26”13 e 939,92 punti.
Gara dominata in lungo e largo in campo femminile da Carla Venice, M25 della Rari Nantes Legnano con 29”85 e 922,61 punti, seguita da Daniela Pedacchiola, M50 della Milano Nuoto Master con 33”64 e 912,31 punti e Federica Colombo, M25 della Rari Nantes Saronno con 31”62 e 870,97 punti.

Nei 400 stile libero è Francesca Riva, M35 della Milano Nuoto Master ad essere la più veloce tra le donne segnando 4’56”24 e 902,61 punti, battuta solo al tabellare da Michela Pierani, M45 della Leaena-San Benedetto con 5’03”37 e 921,75 punti.
Tra gli uomini dominio assoluto per Alberto Montini con 4’15”36 e 983,87 punti, ma segnaliamo tra i migliori anche Daniele Forlani, M35 della Team Nuoto Lombardia con 4’19”07 e 937,08 punti e Giuliano Davide Ronchi, M35 della Gestisport Coop con 4’36”74 e 877,25 punti.

Nei 100 farfalla sale in cattedra Daniela Deponti, M50 della Nuoto Club Milano che con il crono di 1’07”81 e 1022,56 punti, a 62 centesimi dal Record Europeo da lei stessa detenuto, realizza la miglior prestazione assoluta del meeting. La affianca nell’analogo traguardo Andrea Toja che come segnalato in apertura nuota in 1’00”01 totalizzando 991,50 punti che risulta essere la miglior prestazione assoluta maschile della giornata. Tra i migliori di questa specialità segnaliamo anche Franco Pozzi, M40 della Nuotatori Milanesi che nuota il miglior crono in 58”46 e 961,00 punti e Daniela Pedacchiola con 1’14”61 e 929,37 punti.

Oltre alla Travaglini già citata in apertura, nei 100 stile libero femminili segnaliamo anche Patrizia Borio con 1’01”70 e 954,94 punti e Silvia Marchesi, M35 della Milano Nuoto Master con 1’05”36 e 886,93 punti.
Tra i maschi invece si mettono in evidenza Marco Guerriero che nuota il miglior crono con 54”74 e 901,35 punti e Thomas Avondo che realizza il miglior tabellare con 57”47 e 922,39 punti. Tra i migliori in gara segnaliamo anche Stefano Drago, M30 della Milano Nuoto Master con 55”73 e 893,24 punti.

carla-venice-rari-nantes-legnano-masterNei 50 rana si mette in evidenza l’attesa Carla Venice che chiude in 33”78 e 955,60 punti che sfiora l’impresa storica di abbattere il Record Italiano detenuto da Sabrina Seminatore dal 1990 per soli 9 centesimi! Il miglior tabellare rosa lo realizza comunque l’inedita Daniela Deponti con 37”15 e 966,89 punti.
Tra i maschi troviamo Stefano Garzonio che segna il miglior crono con 30”79 e 933,74 punti ed Emiliano Pablo Gallazzi, M40 della Rari Nantes Legnano che realizza il miglior tabellare con 30”79 e 939,92 punti. Tra i migliori in gara troviamo anche Marcello Ciancetti, M35 della Milano Nuoto Master con 32”05 e 897,04 punti.

La manifestazione termina con le Staffette 4×50 stile libero nelle quali in campo femminile si impone la formazione della Rari Nantes Saronno, M100-119, composta da Federica Colombo, Sabrina Guzzetti, Daniela Calabria e Patrizia Borio con 1’58″96 e 940,65 punti, mentre in quello maschile è la Rari Nantes Legnano, M120-159, a battere  tutte con la formazione composta da Martco Guerriero, Stefano Garzonio, Leonardo Federici e Antonio Primerano che segna 1’35″82 e 990,50 punti.

Clicca qui per i risultati 7° Trofeo Città di Saronno

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.
Shares
Verified by MonsterInsights