Nuoto, come indossare un costume da gara femminile

Consigli e indicazioni per individuare la taglia giusta e indossare il costume tecnologico per la prima volta senza rischiare di romperlo

Lo scopo di un costume da gara è quello di aumentare la sensibilità all’acqua dell’atleta, sfruttare al meglio i principi della fluidodinamica e sostenere l’atleta a scorrere il più velocemente possibile all’interno dell’acqua. Su questo si basano le ricerche delle case produttrici che nel caso di Speedo, per la produzione del tessuto del LZR Racer, affidano lo studio dei tessuti da utilizzare ad un dipartimento della NASA oltre che sperimentare e studiare tutto ciò che rende un costume ideale per un nuotatore nei reparti Speedo Aqualab.

Nella scelta della taglia bisogna considerare che questa non corrisponde affatto a quella degli abiti normali e per individuarla nel caso del costume femminile è necessario tener conto delle misure del giro vita, del petto e dell’arco tra inguine e spalla opposta. Le dimensioni di un costume da gara sembrano essere sempre piccole a prima vista, ma in realtà il tessuto si adatta perfettamente al corpo diventando una vera e propria seconda pelle. Per questo motivo, va indossato sempre con molta calma e attenzione, perchè un movimento troppo brusco potrebbe farlo strappare e in alcuni casi, soprattutto per le meno esperte, è utile l’aiuto di una compagna di squadra.

Nel provare un costume da gara è importante verificare che il tessuto non faccia grinze e pieghe in nessuna parte del corpo, perchè ciò significherebbe che la taglia è troppo grande. Il costume da gara deve, infatti, risultare aderente, comprimere senza togliere il fiato e superare la prova “pizzicotto” da eseguire per essere certi che aderisca perfettamente.

tabella-misure-costume-speedoTra i consigli utili per indossare un costume da gara, ricordiamo che è importante non tirare il tessuto dall’interno perché così facendo si rischierebbe di strapparlo. I costumi sono forti ma delicati allo stesso tempo e bisogna saperli maneggiare altrimenti si rischia di danneggiarli. Da seduta, va indossato infilando entrambi i piedi risvoltando l’estremità inferiore che frena il costume sulla coscia, tirandolo su poco per volta e parallelamente alle due gambe, “pizzicandolo” dall’esterno. Una volta salito al bacino, bisogna indossare il resto del costume, facendo un pò di gioco tra le bretelle e tirando il tessuto sempre dall’esterno, senza strappi e senza tirare eccessivamente (considerate anche che possa essere troppo piccolo per voi).

Per una spiegazione dimostrativa nella quale comprendere ancor meglio come individuare anche la taglia giusta, potete guardare questo utile video realizzato da Speedo.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

 

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Swim4life – All rights reserved

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine