Cate Campbell stampa 23”93 nei 50 stile diventando la donna più veloce del mondo con costume in tessuto!

L’australiana fa tremare il record del mondo gommato di Britta Steffen fermandosi a soli 20 centesimi dal traguardo.

Nuotare un crono così rumoroso a meno di quattro mesi dalle Olimpiadi di Rio e farlo in una semifinale dei campionati nazionali, è un messaggio forte e chiaro alle avversarie, sorella inclusa! Stiamo parlando della scatenata Cate Campbell che poche ore fa ad Adelaide ha fermato il crono dei 50 stile a 23”93 registrando il nuovo Record del Commonwealth ed il primo crono mondiale dell’anno davanti al 24”13 della Sjostrom, fermandosi soltanto a 20 centesimi dal record mondiale gommato del 2009 di Britta Steffen! Quello nuotato dalla Campbell è il miglior crono mondiale realizzato con costume in tessuto ed il terzo miglior crono mondiale di sempre, un biglietto da visita non da poco per presentarsi con tutti gli occhi puntati addosso ai Giochi di Rio. Alle sue spalle la sorella Bront Campbell che ha nuotato in 24”27, quarto crono mondiale, in attesa di limare qualcos’altro nella finale che si disputerà domani.

Sul fronte maschile della stessa gara ma in finale, si è fatto ben notare anche Cameron Mcevoy che ha stampato un sontuoso 21”44 lanciando un chiaro messaggio bellico al francese Florent Manaudou, primo nel ranking mondiale dei 50 stile, dal quale adesso dista soltanto 2 centesimi.

Avvincente e sorprendente la finale dei 200 dorso femminili che ha visto Belind Hocking compiere uno spettacolare sorpasso a metà gara chiudendo in 2’06”49 (1’02”24 ai 100 metri) davanti ad Emily Seebohm che ha segnato 2’06”59 (passaggio ai 100 metri in 1’02”14), facendo registrare rispettivamente il primo e secondo crono mondiale dell’anno.

Risultati importanti in ottica Rio sono arrivati anche da Jessic Ashwood che ha vinto gli 800 stile in 8’18”42” segnando il secondo crono mondiale dietro l’aliena Ledecky, da Georgia Bohl che ha vinto i 50 rana con 30”58 davanti alla svedese Jennie Johansson con 30”71, segnando rispettivamente il secondo e terzo crono mondiale dell’anno, all’inseguimento del 30”13 di Ruta Meilutyte e ancora da Mitch Larkin che ha fatto suoi anche i 50 dorso chiudendo in 24”73, terzo miglior crono mondiale stagionale.

Si freme adesso per seguire l’epilogo di questi straordinari Campionati Australiani che termineranno domani, giornata in cui si attende soprattutto l’esito della finale femminile dei 50 stile, quella maschile dei 1500 stile che vede un lanciato Horton e le staffette 4×100 stile maschile e 4×100 misti maschile e femminile.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights