Iscrizioni gara Olimpiadi Rio, il CT Butini e lo staff tecnico faranno le opportune valutazioni in fase di collegiale.

Orsi chiamato principalmente per la 4×100 stile, Belotti e D’Arrigo in corsa per i 200 stile individuali.

Sono state ufficializzate ieri le convocazioni della squadra Azzurra che sarà impegnata alle prossime Olimpiadi di Rio (6 al 13 agosto), nella quale figurano 35 atleti – clicca qui per leggere la notizia – ma non sono state ufficializzate ancora le iscrizioni gara.

Raggiunto telefonicamente, il CT Cesare Butini ci ha dato qualche piccolo input su quelle che saranno le valutazioni che farà insieme allo staff Tecnico Azzurro per definire gli impegni degli atleti convocati, escluso ovviamente quelli che hanno già in tasca la qualificazione alla gara individuale.

La prima cosa che spicca sui nomi dei convocati è la fiducia data a Marco Orsi che farà parte soltanto della staffetta 4×100 stile o c’è possibilità di inserirlo anche nella gara individuale dei 100 stile?
«La convocazione di Orsi nasce principalmente per dare priorità alla staffetta, decideremo più avanti in fase di collegiale pre olimpico valutando la sua condizione, se iscriverlo o meno anche nella gara individuale.»

L’Italia potrà contare su diversi atleti per la 4×200 stile maschile, ma c’è la possibilità di schierarne qualcuno ai blocchi di partenza della gara individuale che non presenta qualificati di diritto?
«Purtroppo ci sono degli standard time per Rio che dobbiamo osservare e al momento sono soltanto in quattro ad avere la possibilità di poter gareggiare anche nella gara individuale: Gabriele Detti , Andrea Mitchel D’Arrigo, Luca Dotto e Marco Belotti. Pur essendo ormai degli specialisti, Detti e Dotto hanno un’altra tipologia di gara sulla quale si concentreranno principalmente alle Olimpiadi, mentre Belotti e D’Arrigo potrebbero eventualmente avere più facilità di poterla disputare. In ogni caso sono considerazioni premature in quanto dovremo valutare tante cose prima di poter fare una scelta. Sicuramente le Olimpiadi non sono una gara qualunque e se un atleta arriva a disputare una gara, è soltanto perché è preparato a farla.»

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4life – All rights reserved

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine