Katie Ledecky illumina Rio, oro olimpico e new WR 400 stile!

L’aliena supera se stessa trionfando in 3’56”46.

Era attesissima la finale dei 400 stile donne con lo spettacolo che non è tardato ad arrivare con l’Aliena statunitense Katie Ledecky che si rende protagonista di una fantastica direzione di gara che fin dalle prime bracciate la porta in testa alla gara con un passaggio ai 100 metri di 57″05. Nessuna delle avversarie riesce a tenere il ritmo della campionessa Katie che ai 200 metri guadagna già diversi metri di vantaggio da tutte (passaggio a 1’57″11). Ai 300 metri si capisce che il Record del Mondo potrebbe tornare a crollare con il passaggio a 2’57″62 e che la porta agli ultimi 100 metri ad essere davanti alla linea del record del mondo di poco meno di tre secondi. Con un’ultima frazione in 1’28″84, va a chiudere con il crono di 3’56”46 stabilendo il Record Olimpico e il nuovo Record del Mondo cancellando il primato di 3’58”37 detenuto dalla stessa dal 2014.

La Ledecky ha migliorato il Record del Mondo per la quarta volta, dopo averlo fatto suo ai Mondiali di Barcellona 2013 strappandolo a Federica Pellegrini nuotando in 3’59″82 che poi ha abbassato due volte nel 2014, ai Campionati USA con 3’58″86 ed ai Giochi PanPacifici segnando 3’58″37.

L’aliena americana, già vincitrice di un argento con la 4×100 stile, sarà impegnata anche nei 200 e 800 stile libero ma con questa prestazione e tutte quelle che l’hanno vista spazzare ogni forma di record, come i titoli dei 200, 400, 800 e 1500 stile ai Mondiali di Kazan 2015, potranno di sicuro proiettare in alto la 4×200 stile USA.

Clicca qui per i Risultati Gare in tempo reale del Nuoto dei Giochi Olimpici di Rio 2016

Clicca qui per il Calendario Gare del Nuoto e gli orari della diretta televisiva

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.