Michael Phelps pronto a fare la storia del nuoto, ancora una volta!

Lo statunitense disputerà stanotte la finale dei 200 farfalla opponendosi a Le Clos e Cseh a un anno esatto dal suo rientro alle competizioni in cui rumoreggiò battendo a distanza i due freschi campioni mondiali dei 100 e 200 farfalla.

Londra 2012 doveva essere la sua ultima Olimpiade, il ritiro dalle competizioni doveva essere definitivo e le vicende negative che lo hanno visto protagonista appena due anni dopo con l’arresto a Baltrimora per guida in stato di ebbrezza dopo che gli agenti lo fermarono mentre con la sua Land Rover bianca procedeva ad una velocità di quasi 140 chilometri orari all’interno di una galleria, non potevano certo far pensare che lo Squalo sarebbe tornato e lo avrebbe fatto in grande stile.

A distanza di quattro anni dal suo ritiro infatti, Michael Phelps (AP Photo/Matt Slocum) si giocherà questa sera la finale dei 200 farfalla in quella che è la sua quinta Olimpiade in cui ha già vinto una medaglia d’argento con la 4×100 stile libero degli USA.

Ma andiamo per ordine: Phelps decise di ritornare alle competizioni solo nella scorsa annata e lo fece ufficialmente ai Campionati Nazionali USA che si disputarono a San Antonio mentre a Kazan si tenevano i Campionati Mondiali. In quell’evento Phelps vinse i 200 farfalla nuotando il miglior crono stagionale mondiale con 1’52’’94, meglio del tempo di 1’53’’48 con il quale l’ungherese Laszlo Cseh aveva conquistato il titolo mondiale appena tre giorni prima, prima di vincere anche i 100 farfalla, proprio il 9 agosto scorso, chiudendo anche quelli con il miglior crono mondiale segnando 50”45, meglio del 50”56 con il quale Chad Le Clos aveva vinto i mondiali!

«Penso di aver dimostrato che tutto è possibile se si vuole una cosa: mi sono allenato tanto per essere pronto ed ho fatto ciò che mi ero messo in testa  disse Michael Phelps in quell’occasione Sto facendo soltanto il lavoro a cui sono abituato, per andare veloci bisogna allenarsi, non è scienza missilistica. Ho appena lasciato parlare i fatti e le verità di questo sport. Così ho sempre fatto e continuerò a fare.»

«Non voglio dire che sia più facile nuotare senza avversari – rispose dall’altra parte del globo Le Clos – Dico solo che è più complicato vincere quando si ha a fianco un concorrente come me.»

Il crono nuotato da Phelps, non solo rappresentò la migliore prestazione dell’anno, ma fu addirittura migliore di due centrismi al tempo siglato sempre da Chad Le Clos in occasione dell’oro olimpico di Londra 2012.

Insomma, i precedenti per cui vedere stasera una spettacolare e più che agguerrita finale dei 200 farfalla in cui ci saranno Phelps, Le Clos e Cseh uno opposto all’altro, ci sono tutti, senza dimenticare che ci sarà anche un quarto incomodo rappresentato dall’altro magiaro Tamas Kenderesi.

L’appuntamento con lo spettacolo è fissato dalle .00 ora italiana in diretta su Rai Due.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine